145 - 1.3 IE - Boxer - Rosso prometeo - 1996 - Milano

Bi_003

Alfista Intermedio
8 Marzo 2023
44
125
44
Milano
Regione
Lombardia
Alfa
145
Motore
1.3 IE Boxer
Altre Auto
Toyota Yaris
Ciao a tutti!

Fa impressione pensare che io sia qui a parlarne, nonostante le difficoltà successe nell’arco di quasi un anno che mi sono registrato, ma finalmente eccomi qui con la mia prima Alfa romeo che sancisce il mio stato, mi auguro, da alfista allo stato attuale.

Partiamo dal principio, a marzo del 2023, mi sono nell’aspettativa di poter entrare e farmi coinvolgere da una community prettamente alfista. In quel famoso marzo pubblicai un post che a rileggerlo penso sia un ottimo confronto tra alfisti indecisi di un eventuale acquisto, ovvero tra la 145/146 e la 33. Quel posto, con poche ma dettagliate e soprattutto cordiali opinioni fu molto utile per me. Preciso che attraverso questo post iniziai la mia ricerca che, ammetto, fu presa da un forte entusiasmo all’epoca e probabilmente una travisata ingenuità e ansia di poter avere l’auto il prima possibile. Iniziai da prima la ricerca di 33, considerando in particolare una quadrifoglio oro (mostrata all’utente Maurizio, che ringrazio ancora per la sua opinione del tempo) che era stata radiata. Ci pensai molto ma tra la ricerca che continuava rapidamente, non solo tra le 33 appunto, e il fatto che avevo lasciato perdere l’annuncio perché avrebbe avuto un costo esoso comunque per sistemarla e soprattutto per omologarla in strada mi ero imbattuto in varie 145 e 146 con motorizzazioni boxer. Quelle poche che c’erano erano delle 1.3 e 1.6, e nonostante tutto la ricerca non aveva soddisfatto i miei requisiti di trovare un'auto che, seppur con qualche problema, potevano essere accettabili senza serie problematiche. Infatti, in quei pochi boxer che avevo trovato, le condizioni richiedevano un restauro conservativo, spesso nella carrozzeria.

E così, continuando, improvvisamente mi imbatto in un annuncio di una 145 boxer 1.3 IE di un rivenditore specializzato. Il prezzo, più alto della media, era motivato da apparenti interventi alla meccanica. L’auto era esteriormente in condizioni migliori rispetto ad altri annunci e, dato il fatto che c’erano maggiori informazioni e soprattutto più immagini. Chiamo, e prenoto un appuntamento. L’auto, aveva avuto molti interventi meccanici, il che poteva sembrare allarmante ma avendo parlato anche col meccanico che si era occupato di ciò, sembra che gli interventi siano stati fatti più per passione e prevenzione che per gravi danni effettivi. Nonostante i dubbi, per me fu amore a prima vista in maniera scontata, nonostante alcune problematiche legate ai classici alzacristalli e alla tappezzeria interni bisognosa di interventi, non gravi ma neanche semplici, che tralasciai erroneamente. Con una trattativa pago, firmo e arriva dopo una decina di giorni l’auto. Nonostante i disaccordi di mio padre, che volle tenere obbligatoriamente l’auto nel suo garage, tenendo la sua auto fuori, piuttosto che in un altro posto auto di cui la mia famiglia aveva disponibilità, inizia per così dire…il mio frustrante calvario.

Iniziano i frustranti contrasti sull'auto con mio padre che voleva venderla con tanto di annuncio, tra iscrizione all’asi e passaggio di proprietà, e infine lo stress dagli studi universitari tutto cade nell’oblio. Già, l’auto non fu mai quasi utilizzata per quasi un anno nonostante spesso la mia intenzione di utilizzarla per svago e, soprattutto essendo studente fuori sede, di portarla con me nella città dove studiavo e studio attualmente. I momenti in cui fu utilizzata fu appunto a fine estate con una polizza temporanea, prima che iniziasse il mio attuale anno accademico.

Ma effettivamente, quali sono state le problematiche della mia 145? Li elenco qui, per farvi un'idea generale:

  • Motorino alzacristalli guidatore da sostituire, con i pattini consumati.
  • Tappezzeria da ripristinare nel sedile guida e in tutti e 4 i pannelli presenti, essendo che il tessuto si sta scollando.
  • Perno della cerniera porta che si è usurata e che, con un po' di manualità, ho dovuto reinserire staccando il perno esterno.
  • Pastiglie dei freni anteriori che fanno rumore alle basse velocità.

Forse e dico forse mi è andata anche bene, considerando che in quei circa 150 chilometri di utilizzo per svago, non ho avuto rilevanti problemi meccanici nonostante dovrei fare molti chilometri ma molti di più per determinare se ci siano problemi meccanici. Mi piacerebbe scrivere un post sulle impressioni di guida, ma preferisco aspettare per via del tempo passato dall’ultima guida e dal fatto che sia stata poco utilizzata. Nonostante sia passato quasi un anno, dove la mia Alfa è stata rinchiusa in garage, ho un progetto che vorrei realizzare con la mia Alfa romeo 145 con una serie di interventi che possano migliorare la dinamica di guida e dar nuova vita agli interni. Non so come andrà, magari rinuncerò…ma francamente voglio iniziare seriamente nonostante non abbia quasi mai tempo purtroppo, per l’università. Per dirne una, per fare un preventivo di un'assicurazione per un veicolo ASI è stata un'impresa per me visto le molte variabili tra le agenzie assicurative e le decine di chiamate fatte nelle scorse settimane. Comunque, se volete proverò ad aggiornarvi essendo che ora sono in sessione e preferisco, ora, dedicarmi agli esami universitari. Se siete arrivati qui, vi ringrazio per la vostra pazienza.

Ed ecco qui la mia 145, in uno di quei pochi momenti di utilizzo dello scorso anno citato, affianco ad una più moderna e sofisticata GT di un interessante azzurro. Un netto contrasto tra due alfa romeo molto diverse e opposte tra di loro. Spero un giorno di potermi divertire ancora con lei...

Alfa romeo 145.jpg
 
alla fine la ricerca ha dato i suoi frutti.. auguri
 
Gran parte del coraggio deriva dal volerla usare a Milano, dove l'amministrazione la vede come una ciminiera su 4 ruote. Complimenti e auguri!
 
Sembra veramente in ottime condizioni. Falla risplendere 👍
 
Vi ringrazio tanto per l'accoglienza. La ricerca si, ha dato i suoi frutti...tranne che il frutto del tempo, quello che mi manca pesantemente allo stato attuale. Per il resto, citando il "coraggio" in questione, usarla a Milano è ansiogeno, un conto è utilizzarla il weekend dove l'area B è disattivata ma un altro durante l'arco della settimana per andare anche solo per farla vedere dal meccanico o l'elettrauto, cercando di evitare le telecamere (che maggiormente sono nei confini della città) e rimanendo tesi per quasi tutto il tempo considerando le multe. Per il resto, a seconda di come la si vede, usarla mette in soggezione a Milano, non perché sia un bidone (Non mi toccate la mia 145!) o al contrario una supercar di centinaia di migliaia di euro, ma perché auto di questo genere in particolare come la mia o anche Fiat Tipo o ancora Lancia Dedra, quindi young-timer relativamente economiche per il momento da fine anni 80' fino alla fine degli anni 90' circa, non si vedono quasi mai a Milano anzi, sono una rarità. Comunque, per concludere, a partire da oggi inizierò a inserire dei post nelle sezioni apposite per avere opinioni e consigli, che vedrò di tenere conto a mio rischio e pericolo. Andrò con calma comunque.
 
  • Like
Reactions: Alex E444R e tcpma
La passione per l'auto deve essere un passatempo piacevole e gioioso, nel tuo caso è un calvario ideologico non solo con te stesso ma anche con la tua famiglia. Sinceramente al tuo posto avrei dato retta a tuo padre e aspettato tempi migliori. Anche se sono tempi migliori che non arriveranno mai. Al tuo posto cercherei un bunker piuttosto che un garage. Auguri!
 
Ultima modifica:
Nonostante i disaccordi di mio padre, che volle tenere obbligatoriamente l’auto nel suo garage, tenendo la sua auto fuori, piuttosto che in un altro posto auto di cui la mia famiglia aveva disponibilità, inizia per così dire…il mio frustrante calvario.
Fino a quando abiti in casa con i genitori questi sono i risultati. Tuo padre sostanzialmente teme che tu possa cappottarti in qualche curva ecco perché non ti lascia spazio di manovra. E sicuramente sarà anche piuttosto contrariato nella scelta in quanto la reputa una pessima auto. Molto probabilmente considera questa vettura un rottame obsoleto. Qui se vuoi veramente goderti l'auto devi renderti indipendente e andar via di casa.
 
Gran parte del coraggio deriva dal volerla usare a Milano, dove l'amministrazione la vede come una ciminiera su 4 ruote. Complimenti e auguri!
Fino a quando milano e dintorni sará popolato da una popolazione inetta e incapace di intendere e di volere questi saranno i risultati. Menomale che c'è una guerra alle porte così verrete definitivamente spazzati via.
 
Merita.....decisamente!
 
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Salve, dopo aver presentato circa 2 mesi fa la mia prima Alfa Romeo e aver parlato in maniera "vaneggiata" di ciò che avrei voluto fare con essa, finalmente qualcosa si sta muovendo. Ma perché ho dovuto aspettare così tanto? Perché per prima cosa il problema maggiore di tutti era il tempo. Essendo che, non avendolo specificato, sono un fuorisede e l'Alfa Romeo si trovava nella mia città natale a circa 150 km mi era difficile poterla utilizzare, seppur ne abbia avuto l'occasione nei vari weekend passati nel corso del mese di marzo. In tutto ciò, in una situazione con minor tempo, sono riuscito a far controllare l'auto nel suo stato generale. Da quest'ultima cosa partiamo già che è stato un parto essendo che, inizialmente, mi ero affidato ad una catena di officine che dapprima, nel primo appuntamento iniziale dove l'auto non è stata neanche controllata, l'auto è stata controllata superficialmente in una 2° sede, considerando che non hanno tenuto conto di un problema che si vedeva a prima vista. Nonostante quest'ultime due esperienze totalmente negative, mi sono affidato al meccanico di fiducia che frequenta mia madre. D'accordo, ma in tutto ciò cosa va e non va nell'auto nella meccanica e nella ciclistica? Partiamo dalle cose positive e poi da quelle negative.

Situazione positive:
- Nessuna perdita importante d'olio nel sottoscocca del vano motore, dove non vengono rilevati tracce d'olio di maggiore importanza.
- La ciclista anteriore si presenta in condizioni favorevoli in relazione all'età e chilometraggio dell'auto, poco sopra i 100.000 km. Di conseguenza, ammortizzatori, molle e bracci di sospensione anteriormente si presentano in ottime condizioni.
- La marmitta dell'auto non presenta segni ruggine, e su ciò ci torno tra poco.

Situazioni negative:
- Le pastiglie dei freni sono usurate, e ciò si può capire dal fatto che alle basse velocità i i freni fischiano. A ciò comunque non ci sono problemi derivanti dalla frenata, l'auto non ha leggeri cambi di direzione in frenata o altri problemi derivanti.
- Gli ammortizzatori posteriori sono finiti e uno, tra l'altro, perde olio.
- Gomme da cambiare, come già avevo preventivato fin dall'acquisto dell'auto.
- Lampadina della retromarcia fulminata, già cambiata in seguito.
- Presenza di ruggine superficiale nel complesso del sottoscocca dell'auto.

Ed è nell'ultimo punto negativo che voglio parlare. In effetti l'Alfa Romeo fu utilizzata, prima che l'acquistai all'epoca, per un anno nelle strade della Valle D'Aosta dal precedente proprietario, un giovane circa coetaneo, che poi passò ad un Alfa Romeo di maggiore segmento, la 166. Continuando, ciò rende questa 145 un auto strutturalmente a rischio? No, per fortuna. Considerando che l'auto è stata utilizzata nelle strade con il sale dal 2022 al 2023, la ruggine ha solo intaccato il sottoscocca nel suo complesso in maniera superficiale che è possibile rimuovere in tempo. Di conseguenza, quindi, si è aggiunta una spesa ed è proprio la 1° cosa alla quale interverrò oggi, portandola da una persona che si occuperà di ciò. Trovare qualcuno nella città o provincia che potesse fare un operazione di rimozione della ruggine e un successivo trattamento anti-ruggine non è stato facile, non è un operazione comune o comunque frequente, ma dopo varie telefonate ci sono riuscito. Continuando tale spesa non ha influito negativamente rispetto agli altri interventi che vorrei fare, ma rimane pur sempre un intervento importante. Di conseguenza, e penso che sia ovvio non solo per auto della mia annata ma soprattutto per quelle che hanno decenni alle spalle rispetto alla mia, è sempre bene stare attenti cosà c'è sotto ad un automobile chiaramente, al di fuori che un auto sia stata utilizzata in Italia o fuori all'estero, non soltanto per verificare se ci siano tracce di ruggine, superficiale o non, ma se ci siano tracce derivanti da perdite di olio o peggio benzina. Stiate sempre attenti in caso di acquisto. Alla fine del messaggio vi inoltrerò le foto del sottoscocca per darvi un'idea.
Continuando, nonostante tutto ora mi sono attivato per comprare i ricambi per l'auto, nella quale ci sono stati non poche difficoltà, soprattutto dal lato ciclistico. In un certo senso, per ora, mi ritengo fortunato che non ci siano stati problemi importanti alla meccanica del motore visto il chilometraggio e gli interventi preventivi che vi sono stati fatti precedentemente. Cosa farò alla mia Alfa Romeo in tutto ciò? L'elenco è qui sotto:

- Sostituzione degli ammortizzatori posteriori e anche in maniera preventiva quelle anteriori. In questo caso farò richiesta di mantenere i vecchi componenti, soprattutto considerando l'importanza degli ammortizzatori anteriori.
- Sostituzione di tutte e quattro le molle degli ammortizzatori, in maniera preventiva. Come per gli ammortizzatori, anche i vecchi componenti verranno mantenuti su mia richiesta.
- Sostituzione dei silent block dei bracci degli ammortizzatori anteriori con componenti rinforzate.
- Sostituzione del filtro dell'aria con uno di tipo sportivo a pannello e non a cono, per il fatto che dando uno sguardo del forum ho letto che con uno di essi rischio di perdere ulteriore regime ai bassi giri motori considerando la mia cilindrata di 1351 cm cubi, oltre che probabilmente per il fatto che potrei avere qualche problema con le forze dell'ordine in caso di controlli nei posti di blocco.
- Sostituzione dei freni a disco anteriori con quelli di tipo sportivo, delle pastiglie e, preventivamente, dei tubi freno anteriori e posteriori.
- Sostituzione degli pneumatici.
- Lavaggio del sottoscocca, rimozione della ruggine superficiale con successivo trattamento anti-ruggine con allegate foto dell'intervento.

E questo è tutto, per ora, dei maggiori interventi che hanno assoluta priorità nell'auto. Preciso che, al di fuori del trattamento del sottoscocca e degli pneumatici, il resto degli interventi verrà fatto dal meccanico di fiducia che mi ha dato carta bianca per l'acquisto dei ricambi, senza quindi darmi dei vincoli e dalla quale potrò pagare la sola manodopera. Per il resto, comunque, dopo aver svolto questi interventi importanti potrò dedicarmi agli interventi di tipo estetico che riguarderanno gli interni, i cerchi, il sound e forse anche piccoli dettagli. Per ora ci tengo a fare gli interventi elencati. Nel caso, comunque, vi aggiornerò. Grazie mille per la lettura, in caso.

image0.jpeg image1.jpeg image3.jpeg image4.jpeg image5.jpeg
image6.jpeg image7.jpeg image8.jpeg image9.jpeg image10.jpeg
image11.jpeg image12.jpeg image13.jpeg image14.jpeg
 
  • Like
Reactions: Sandro G. e ziopalm