Campionato Italiano Velocità Salita (CIVM)

virnario

Alfista principiante
28 Dicembre 2009
82
1
9
48
AR
Regione
Toscana
Alfa
Alfasud
Motore
1200
MENO 10 ALLA GARA DELLO SPINO!!!! Grande agitazione e attesa qua a Pieve per l'esordio di big e new entries in questo Campionato Italiano Velocità Montagna 2011.:confused::confused:
Grandi aspettative per il gruppo GTM, popolato quest'anno da diverse veture della casa di Maranello... ma potrebbe registrare il tuto esaurito (specialmente in termini di presenze Alfa Romeo) anche il gruppo E1 Italia con diverse ex-DTM.
Il Team Faggioli schiera Ettore Bassi, Piero Nappi e Omar Magliona coi prototipi Osella, sia a ruote coperte che con il mostruoso modello FA30:smiley_001::smiley_001::smiley_001:.
Torna il grande Rosario Iaquinta nel gruppo E2B :D

Insomma... chi di voi sarà presente a Pieve per non perdersi le emozioni e lo spettacolo che offre questo grande evento?

Ciao!:decoccio:
Virna
 

virnario

Alfista principiante
28 Dicembre 2009
82
1
9
48
AR
Regione
Toscana
Alfa
Alfasud
Motore
1200
É online su www.prospino.com l'elenco iscritti allo Spino, ancora provvisorio, ma sarà ufficializzato entro domani.
Come potete notare è stato raggiunto (e superato... c'è una lista d'attesa) il tetto massimo di 250 iscritti.... oltre ogni più rosea aspettativa. :smiley_001::smiley_001::smiley_001:
Ci fa piacere perchè significa che in tempi di crisi come questi, chi corre ha inserito la Cronoscalata dello Spino nelal rosa delle competizioni preferite e non ha rinunciato a partecipare, pur con qualche sacrificio in più.
Da notare che al suo esordio, la classe E3 SS (superstars) ha già 5 iscritti con vetture di grande richiamo, dalle Viper alle Jaguar e Audi...
Grazie a tutti i piloti e che il puibblico si prepari a vederne delle belle!!!
Virna:cool::cool:
 

virnario

Alfista principiante
28 Dicembre 2009
82
1
9
48
AR
Regione
Toscana
Alfa
Alfasud
Motore
1200
Pieve Santo Stefano, 1° maggio 2011

Un ritorno e un debutto vincenti: l’esperto pilota trentino Christian Merli e la nuova Picchio P4 si aggiudicano la 39ª cronoscalata dello Spino.

Christian Merli quattro anni dopo. Christian Merli di nuovo “re” assoluto dello Spino: leader nelle due manche di prove e leader anche nelle due salite di gara, che gli assegnano dunque un doppio massimo punteggio in base al nuovo regolamento del Civm. La Picchio P4 del 39enne pilota trentino (classe 3000 gruppo E2B) ha messo in riga il lotto degli oltre 230 partenti con responsi cronometrici che non lasciano adito a discussioni a una media di oltre 135 orari: 2’39”57 nella prima manche e 2’38”96 nella seconda, che è anche il miglior tempo sul nuovo tracciato di 6000 metri. Per le monoposto formula E2M ci sono soltanto i piazzamenti d’onore: secondo Pietro Nappi su Osella Fa 30 con distacco di oltre 4” in entrambe le manche e terzo Franco Cinelli su Lola, che comunque è nettamente distanziato anche da Nappi. Quarto è l’eugubino Andrea Picchi, che nella classifica stilata per somma di tempi ha appena 16 secondi di vantaggio nei confronti di Rosario Iaquinta, leader fra i prototipi Cn. L’Osella Pa 21/S del calabrese è stata la più veloce di raggruppamento in gara 1, mentre in gara 2 ha accusato oltre un secondo di ritardo da quella di Omar Magliona. E se da Carmelo Scaramozzino era lecito attendersi di più, nulla si può imputare a Samuele Cassibba, che nella classe 2000 della E2M ha dominato la scena con la Tatuus Formula Master davanti ad Adolfo Bottura. Doppio successo di manche, nella Gt, per la Ferrari 575 di Leonardo Isolani, al quale soltanto Antonio Forato in gara 1 ha tentato di avvicinarsi, perché nella successiva il più vicino con i tempi, Roberto Chiavaroli, è giunto con quasi 10 secondi di distacco. Canna dello sterzo riparata a tempo di record e supremazia confermata nella E1 per l’Alfa Romeo 155 GTA di Roberto Di Giuseppe, che però divide i due primi posti con la Delta di Fulvio Giuliani, autore di una prima manche impeccabile. Tornando ai protagonisti incontrastati, c’è a pieno titolo fra questi anche Rudy Bicciato: l’altoatesino si candida già ora al tricolore nel gruppo A con la Mitsubishi Lancer Evo e dimostra praticamente di non avere rivali: Sandro Acunzo, stessa auto, è dietro a 6 e 8 secondi, precedendo Claudio Giobbi, la cui Alfa 156 ha dominato la classe 2000, respingendo gli attacchi della 147 del campione italiano uscente, Ferdinando Cimarelli e la Grande Punto di Paolo Boninsegni. In gruppo N, ecco il grande ritorno di Lino Vardanega, che nel risultato cumulativo è il migliore su Mitshubishi Lancer Evo, anche se la gara 1 è stata compromessa a causa di una sbandata all’uscita della “esse” dell’Acquaiola e il primo posto è andato all’altra Mitsubishi di Giovanni Del Prete, il quale però si è bloccato alla partenza della seconda manche. Sorpresa nel gruppo A delle scadute di omologazione: la Ford Sierra di Nicola Cola, non brillante nella prima manche, è assente nella seconda è allora a vincere è il romagnolo Paolo Ragazzini su Opel Kadett Gsi. Giuseppe Paci di Sansepolcro su Opel Astra Gsi è invece il migliore del gruppo N in entrambe le manche. Infine le storiche, con successi di Claudio Conti su Porsche 911 R nel I raggruppamento, del casentinese Giampiero Madiai su Lancia Fulvia Hf nel II e del senese Uberto Bonucci su Osella Pa 9 nel III, al termine di un entusiasmante duello con Salvatore Riolo, avanti nella prima manche e poi battuto nella somma dei tempi per questione di soli 52 centesimi. Un clima atmosferico gradevole - con la pioggia assente gradita e il sole ricomparso nel pomeriggio – e oltre 5000 spettatori hanno fatto da degna cornice a questo primo appuntamento del campionato italiano di velocità in montagna. Spino sfortunato per Ettore Bassi: l’attore protagonista del commissario Rex, che in prova aveva realizzato tempi eccellenti e che anche in gara 1 stava andando benissimo con la sua Osella Pa 21/S, si è dovuto fermare per un problema prima del bivio di Caprese e ha detto addio a ogni velleità; piccola sospensione in gara 2 per l’incidente occorso a Mauro Rampini, senza gravi conseguenze per il “driver” di Gubbio.


L’intervista

Christian Merli: “Inutile stare a dire che sono contentissimo del risultato ottenuto, ma il miglioramento dei tempi in ogni manche è frutto anche dell’eccezionale lavoro compiuto dal team che mi assiste, soprattutto a livello di assetti e guidabilità. Il tracciato dello Spino è adatto alle caratteristiche della vettura, però a Erice – nel prossimo appuntamento del Civm – potrebbe essere tutta un’altra cosa, perché il percorso è più lento e scivoloso. Comunque sia, meglio di così la stagione 2011 non avrebbe potuto iniziare”. Più bella questa vittoria oppure il trionfo del 2007? “Senza dubbio questa, perché è un progetto nato assieme alla Picchio, la casa costruttrice e all’ex pilota Franz Tschager”.


39ª edizione Pieve Santo Stefano – Passo dello Spino
I prova Civm 2011
Le classifiche
Assoluta
1) Christian MERLI (Vimotorsport) su Picchio P4 gr. E2B classe 3000 in 5’18”53, alla media di km/h 135.6
2) Pietro NAPPI su Osella Fa 30 a 9”38
3) Franco CINELLI su Lola B99/50 a 17”53
4) Andrea PICCHI su Lola A/R a 20”82
5) Rosario IAQUINTA su Osella Pa 21/S a 20”98
6) Carmelo SCARAMOZZINO su Lola B02/50 Zytek a 21”58
7) Omar MAGLIONA su Osella Pa 21/S a 21”97
8) Samuele Mirko CASSIBBA su Tatuus Formula Master a 26”26”
9) Vincenzo CONTICELLI su su Osella Pa 30 Zytek a 30”07
10) Giovanni CASSIBBA su Osella Pa 20/S a 31”11

Le classifiche
Gruppo N
1) Lino VARDANEGA (Mitsubishi Lancer Evoxzx1bn X) in 6’35”98, alla media di km/h 109.1
2) Maurizio PIONER (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 5’09”
3) Michele BUIATTI (Honda Civic Type R) a 14”61

Gruppo A
1) Rudy BICCIATO (Mitsubishi Lancer Evo) in 6’27”14, alla media di km/h 111.6
2) Sandro ACUNZO (Mitsubishi Lancer Evo VII) a 13”41
3) Claudio GIOBBI (Alfa Romeo 156) a 15”49

Gruppo E1 Italia
1) Roberto DI GIUSEPPE (Alfa Romeo 155 Gta) in 6’11”38, alla media di km/h 116.3
2) Fulvio GIULIANI (Lancia Delta Evo) a 1”31
3) Fabrizio PANDOLFI (Alfa Romeo 155 V6) a 3’18”

Gruppo Gt
1) Leonardo ISOLANI (Ferrari 575 Gtc) in 6’10”55, alla media di km/h 116.6
2) Roberto CHIAVAROLI (Ferrari F430) a 18”24
3) Antonio FORATO (Lamborghini Gallardo) a 23”52

Gruppo Cn
1) Rosario IAQUINTA (Osella Pa 21/S) in 5’39”51, alla media di km/h 127.2
2) Omar MAGLIONA (Osella Pa 21/S) a 0”99
3) Stefano PERONI (Osella Pa 21/S Honda) a 10”93

Gruppo E2B
1) Christian MERLI (Picchio P4) in 5’18”53, alla media di km/h 135.6
2) Vincenzo CONTICELLI (Osella Pa 30 Zytek) a 30”07
3) Giovanni CASSIBBA (Osella Pa 20/S) a 31”11

Gruppo E2M
1) Pietro NAPPI (Osella Fa 30) in 5’27”91, alla media di km/h 131.7
2) Franco CINELLI (Lola B99/50) a 8”15
3) Andrea PICCHI (Lola A/R) a 11”44

Le altre classifiche

Gruppo Racing Start
1) Paolo MANCINI (Renault Clio Rs) in 7’37”64, alla media di km/h 94.4
2) Mario TACCHINI (Fiat Punto Sporting) a 48”48

Gruppo E3/N
1) Giuseppe PACI (Opel Astra Gsi) in 7’06”78, alla media di km/h 101.2
2) Roberto BRENTI (Renault 5 Gt Turbo) a 6”73
3) Giordano PAGLIAI (Renault Clio Williams) a 12”51

Gruppo E3/A
1) Paolo RAGAZZINI (Opel Kadett Gsi) in 6’58”59, alla media di km/h 103.2
2) Gianluigi CARELLI (Alfa Romeo 33 16V) a 11”93
3) Valerio CONSOLATI (Honda Civic) a 12”03

Auto Storiche I raggruppamento
1) Claudio CONTI (Porsche 911 R) in 7’46”90, alla media di km/h 92.5

Auto storiche II raggruppamento
1) Giampiero MADIAI (Lancia Fulvia Hf 1600) in 7’28”45, alla media di km/h 96.3

Auto storiche III raggruppamento
1) Uberto BONUCCI (Osella Pa 9) in 5’59”14, alla media di km/h 120.3
 

virnario

Alfista principiante
28 Dicembre 2009
82
1
9
48
AR
Regione
Toscana
Alfa
Alfasud
Motore
1200
Ieri alla Monte Erice (Sicilia) il campionissimo fiorentino Simone Faggioli con la sua fida Osella FA30 ha rimesso un po' di puntini sulle "i"....:cool: Ha rinunciato a una concomitante gara di campionato europeo per rispondere alla sfida postagli dal trentino Christian Merli che con la sua Picchio P4 si è messo in testa alla classifica di inizio CIVM con la (meritatissima) vittoria del 1° maggio allo Spino, mentre il campione toscano era intento a gareggiare nella prima di europeo a Rechberg (Austria)... e come si suol dire quando il gatto non c'è i topi ballano (anche se va detto che Merli è un "topo" di tutto rispetto, grandissimo pilota e stupenda persona).
Il Team Faggioli vuole probabilmente replicare l'esperimento riuscito anno scorso, quando Simone Faggioli ha vinto sia il campionato europeo (CEM) sia quello italiano (CIVM), chissà se riusciranno ancora? :confused:
Ci sono già altri validissimi portacolori a difendere il Team Faggioli in CIVM (del calibro di Omar Magliona e Pietro Nappi) ma sullo scivoloso asfalto di Erice, Simone ha voluto dire la sua personalmente...;) Forse il risultato di Erice è stato un po' falsato dal temporale venuto giù nelal seconda manche proprio mentre stavano per partire i gruppi CN ed E2M/E2B con tutti i favoriti del lotto, molti dei quali hanno preferito non rischiare, rinunciando a salire, tra cui lo stesso Merli, la cui nuova Picchio non dispone ancora di un vasto parco ricambi e un'uscita di strada a Erice avrebbe probabilmente avuto danni non riparabili in tempo per la successiva gara CIVM, la Coppa Nissena che si disputa sempre in Sicilia (Caltanissetta) il prossimo 21-22 maggio.
Chissà se sarà di nuovo presente Simone Faggioli, oppure vorrà procurarsi alla "Rampa de Falperra" (Portogallo) punti preziosi in prospettiva CEM?
Se il Team Faggioli sarà alla Coppa Nissena e se il meteo sarà stabile, credo proprio che potremo assistere a un bellissimo spettacolo e a un vero scontro tra la nuova Picchio e l'ormai collaudata Osella FA30!:smiley_001::smiley_001:

Intanto a Erice sale sul podio dell'assoluta Fabrizio Pandolfi (3° assoluto classificato in mezzo ai prototipi!!) con la sua Alfa Romeo 155 V6 TI... alla sua seconda gara dopo l'anno sabbatico del 2010, si mostra subito in gran forma e domina il gruppo E1, popolato da diverse A/R gemelle ex-DTM. Bravo Panda!!! :eclipsee_Victoria::eclipsee_Victoria::eclipsee_Victoria:

Ciao a tutti,
Virna :decoccio:
 

andre89

Alfista principiante
10 Maggio 2009
1,980
22
39
32
PD
Regione
Veneto
Alfa
159
Motore
2.4 JTDm
la 156 continua a trionfare!!!!:grinser005::grinser005:
:decoccio::decoccio:
 

virnario

Alfista principiante
28 Dicembre 2009
82
1
9
48
AR
Regione
Toscana
Alfa
Alfasud
Motore
1200
...e con la vittoria anche alla Coppa Nissena (Caltanissetta), il nostro Fabrizio Pandolfi si piazza con la sua 155 V6 TI saldamente in testa alla classifica CIVM gruppo E1 Italia... e ha "rischiato" di finire di nuovo nel podio della classifica assoluta, posizionandosi quarto a ridosso della vettura formula di Bruccoleri :smiley_001::smiley_001::smiley_001::smiley_001:
Grandissimo Panda, la Sicila ti sorride anche sotto gli acquazzoni che hanno caratterizzato queste due trasferte in terra sicula... e forza Alfa Romeo!!!
Per dovere di cronaca, la gara è stata vinta da Simone Faggioli (Osella FA30), con un notevole distacco sull'avversario di quest'anno Christan Merli (Picchio P4), terzo Luigi Bruccoleri su Lola Zyteck.
Virna :)
 

virnario

Alfista principiante
28 Dicembre 2009
82
1
9
48
AR
Regione
Toscana
Alfa
Alfasud
Motore
1200
Ciao a tutti,

anche per il CIVM questo è stato un weekend difficile, con un Friuli in preda agli uragani che ospitava nella Verzegnis-Sella Chianzutan la quarta prova del Campinato.
La gara friulana è molto avvincente, con un percorso variegato, ed è organizzata in modo ineccepibile dalla Scuderia Friuli in un contesto logisticamente molto ostico... : dannaz : tanto che spesso (specie in caso di maltempo) manca il collegamento telefonico. Per questo, nonostante il servizio cronometraggio disponesse di diverse unità di backup, non è stato possibile per noi appassionati seguire la gara da casa online attraverso il servizio tempi live messo a disposizione dell'organizzazione :fragend013:.
Solo oggi sono state pubblicate le classifiche, che vi posto qui (parzialmente) per conoscenza:


1.
Simone FAGGIOLI
I
Osella Fa 30
D/E2 3000
2:26.36
2:39.65
5:06.01
-13.29
2.
4
Piero NAPPI
I
Osella Fa 30
D/E2 3000
2:31.21
2:40.71
5:11.92
+5.91
-9.50
3.
28
Christian MERLI
I
Picchio P4
E2 SC 3000
2:31.89
2:50.14
5:22.03
+16.02
-18.25
4.
6
Franco CINELLI
I
Lola B99/50
D/E2 3000
2:38.55
2:54.80
5:33.35
+27.34
-16.25
5.
5
Milan SVOBODA
CZ
Lola T96/50
D/E2 3000
2:40.60
2:53.19
5:33.79
+27.78
-12.59
6.
15
Samuele CASSIBBA
I
Tatuus F. Master
D/E2 2000
2:46.45
2:54.07
5:40.52
+34.51
-7.62
7.
102
Dan MICHL
CZ
Opel Michl
E1 3000
2:50.26
2:59.51
5:49.77
+43.76
-9.25
8.
45
Omar MAGLIONA
I
Osella Pa 21/s
CN2000
2:42.73
3:07.95
5:50.68
+44.67
-25.22
9.
44
Francesco CONTICELLI
I
Osella Pa 21/s
CN2000
2:46.82
3:04.19
5:51.01
+45.00
-17.37
10.
31
Vincenzo CONTICELLI
I
Osella Pa 30
E2 SC 3000
2:41.68
3:10.70
5:52.38
+46.37
-29.02
11.
16
Adolfo BOTTURA
I
Tatuus F. Master
D/E2 2000
2:50.11
3:03.37
5:53.48
+47.47
-13.26
12.
46
Ettore BASSI
I
Osella Pa 21/s
CN2000
2:45.25
3:10.28
5:55.53
+49.52
-25.03
13.
109
Andreas MARKO
A
Audi A4 Stw
E1 2000
2:56.43
3:00.29
5:56.72
+50.71
-3.86
14.
89
Fulvio GIULIANI
I
Lancia Delta Evo
E1 3000+
2:51.95
3:05.76
5:57.71
+51.70
-13.81
15.
9
Hermann WALDY
A
Lola B06
D/E2 3000
2:48.91
3:09.83
5:58.74
+52.73
-20.92
16.
74
Leonardo ISOLANI
I
Ferrari 575
GT 3000+
2:51.55
3:07.50
5:59.05
+53.04
-15.95
17.
12
Marietto NALON
I
Lola T99/50
D/E2 3000
2:55.41
3:05.43
6:00.84
+54.83
-10.02
18.
81
Gianni DI FANT
I
Porsche 997 Gt3 Cup
GT CUP 3000+
2:54.91
3:06.41
6:01.32
+55.31
-11.50
19.
21
Bernhard GRADISCHNIG
A
Dallara F3
D/E2 2000
2:59.91
3:04.13
6:04.04
+58.03
-4.22
20.
93
Hanspeter LABER
A
Ford Gabat Cosworth
E1 3000+
2:56.37
3:08.55
6:04.92
+58.91
-12.18
21.
79
Antonio FORATO
I
Ferrari 430 Challenge
GT CUP 3000+
2:55.11
3:10.28
6:05.39
+59.38
-15.17
22.
29
Giovanni CASSIBBA
I
Osella Pa 20/s
E2 SC 3000
2:46.94
3:18.55
6:05.49
+59.48
-31.61
23.
92
Roberto DI GIUSEPPE
I
Alfa Romeo 155 Gta
E1 3000+
2:56.65
3:09.55
6:06.20
+1:00.19
-12.90
24.
18
Hermann Jr WALDY
A
Dallara F3
D/E2 2000
2:57.57
3:08.70
6:06.27
+1:00.26
-11.13
25.
91
Felix PAILER
A
Lancia Delta Integrale
E1 3000+
2:58.28
3:08.85
6:07.13
+1:01.12
-10.57
26.
1
Hubert GALLI
A
Dallara Indycar
D/E2 3000+
2:59.98
3:08.78
6:08.76
+1:02.75
-8.80
27.
101
Fabrizio PANDOLFI
I
Alfa Romeo 155 Ti V6
E1 3000
2:54.34
3:15.14
6:09.48
+1:03.47
-20.80
28.
37
Sergio FARRIS
I
Radical Sr4
E2 SC 1600
2:49.38
3:20.50
6:09.88
+1:03.87
-31.12
29.
134
Rudi BICCIATO
I
Mitsubishi Lancer Evo Viii
A 3000+
2:59.19
3:10.90
6:10.09
+1:04.08
-11.71
30.
78
Roberto CHIAVAROLI
I
Ferrari 430 Challenge
GT CUP 3000+
2:59.40
3:15.04
6:14.44
+1:08.43
-15.64
31.
106
Luigi SAMBUCO
I
Renault Clio Cup
E1 2000
3:03.60
3:12.41
6:16.01
+1:10.00
-8.81
32.
136
Fausto CHIAPPO
I
Ford Focus Wrc
A 3000+
3:03.47
3:12.75
6:16.22
+1:10.21
-9.28
33.
135
Sandro ACUNZO
I
Mitsubishi Lancer Evo Viii
A 3000+
3:03.26
3:14.72
6:17.98
+1:11.97
-11.46
34.
128
Manuel MICHALKO
A
Citroën Saxo
E1 1600
3:04.00
3:15.31
6:19.31
+1:13.30
-11.31
35.
107
"KALÈ"
I
Alfa Romeo 147 Gta
E1 2000
3:03.75
3:16.51
6:20.26
+1:14.25
-12.76
36.
85
Francesco ABATE
I
Lotus 2 Eleven
GT CUP 3000+
3:02.62
3:18.80
6:21.42
+1:15.41
-16.18
37.
97
Piergiorgio BEDINI
I
Audi Rs6
E1 3000+
3:05.86
3:16.98
6:22.84
+1:16.83
-11.12
38.
19
Anton MANDL
A
Lotus Opel
D/E2 2000
3:04.72
3:18.88
6:23.60
+1:17.59
-14.16
39.
52
Kristopher ROSENBERGER
A
Ktm X-Bow
KTM
3:04.98
3:18.66
6:23.64
+1:17.63
-13.68
40.
147
"ROMY"










Noterete la massiccia presenza di "asburgici"... che accorrono ogni anno numerosi a Verzegnis perché, grazie alla sua collocazione geografica quasi al confine con l'Austria, questa gara non è solo valida per il CIVM italiano ma è anche una tappa dell'X-Bow Cup, un campionato austriaco che raccoglie vetture molto interessanti e con prestazioni eccezionali :smiley_001:, grazie alle minori limitazioni poste dai regolamenti austriaci all'elaborazione del motore e delle carrozzerie.
Ho evidenziato in giallo solo i piloti iscritti nel gruppo E1 che è quello che interessa maggiormente noi alfisti in quanto raccoglie vetture Alfa Romeo ex-DTM. Come vedete, a Verzegnis i nostri paladini del biscione Pandolfi e Di Giuseppe hanno dovuto vedersela con un discreto numero di mostri austriaci e non ad armi non proprio pari... in più il Panda ha avuto noie meccaniche e non ha potuto reperire un pezzo per sostituirlo a uno difettoso. Poi metteteci il fatto che sia stata dichiarata la gara bagnata già alla prima manche, con un gran numero di interruzioni per incidenti (per fortuna senza gravi conseguenze per i piloti)... Insomma, weekend difficile, molto, per le nostre alfone, che avranno comunque modo di rifarsi tra un paio di settimane sul Colle San Marco di Ascoli Piceno alla Coppa Paolino Teodori (anche se il posto ahimè è in questi giorni tristemente noto per il brutto fatto di cronaca che ha portato alla morte di una giovane mamma...).

A presto :)
Virna
 
Ultima modifica:

virnario

Alfista principiante
28 Dicembre 2009
82
1
9
48
AR
Regione
Toscana
Alfa
Alfasud
Motore
1200
Il grande Fabrizio Pandolfi torna alla vittoria in gruppo E1 Italia con la sua Alfa 155 V6 TI alla Coppa Paolino Teodori di Ascoli Piceno :eclipsee_Victoria:.
Dopo aver risolto dei problemi ai freni, affronta il Colle San Marco con decisione e la sua vittoria di ieri lo porta a un solo punto e mezzo di distacco dal leader della classifica E1 Italia del CIVM, il bolognese Fulvio Giuliani con la sua Lancia Delta Evo.

Due giorni stupendi ad Ascoli incorniciano una edizione della salita ascolana da ricordare, soprattutto per la serratissima lotta in gruppo A 2000, con Rea, Regis, Conticelli e altri che se le sono suonate di santa ragione, regalando al pubblico passaggi mozzafiato.

Per la cronaca, la classifica assoluta è stata come al solito dominata da Simone Faggioli e al sua Osella FA30, seguito a ruota dalla Picchio di Christian Merli e da Piero Nappi (sempre su Osella del Team Faggioli).

Suggerisco a tutti i forumisti del nord Italia di non perdersi lo spettacolo del 1-2 luglio sul Monte Bondone per la mitica Trento-Bondone, valida anche per il campionato Europeo della Montagna!!!:cool:
Ciao!
Virna :decoccio:
 

virnario

Alfista principiante
28 Dicembre 2009
82
1
9
48
AR
Regione
Toscana
Alfa
Alfasud
Motore
1200
Salve a tutti,

vi informo che il cuore sportivo si è riportato in testa alla classifica CIVM del gruppo E1 Italia :D:D, grazie alla superba vittoria di Fabrizio Pandolfi e la sua AR 155 V6 TI alla Trento-Bondone, che ha distaccato di oltre 8 secondi l'avversario Di Giuseppe (sempre su Alfa Romeo 155, ma GTA), superando quindi in classifica Fulvio Giuliani e la sua Lancia Delta HF Integrale.
Il Panda appare in forma strepitosa, così come la sua alfona che non lo tradisce mai :grinser005:!

Gara tosta, quella di Trento, caratterizzata da moltissime interruzioni e tanti ritiri. Il percorso di questa università delle salite, infatti, non perdona: coi suoi oltre 17km di tracciato mette a dura prova piloti e vetture che spesso non sopportano le forti sollecitazioni a freni, frizione e carburazione (forti dislivelli di altitudine) a cui sono sottoposte in questa massacrante salita. Come dice Gerry Scotti al Milionario? "Only the brave..." :cool:
In classifica generale, vince l'ormai "solito" e "solitario" Simone Faggioli :smiley_029: che con la sua Osella FA30 ha ormai sbaragliato ogni avversario, sia in Italia che in Europa. Vi ricordo infatti che la Trento Bondone è anche una tappa del Campionato Europeo della Montagna (CEM) e quindi sono stati molti i campioni stranieri che sono venuti a misurarsi nel percorso di gara trentino. Infatti il secondo classificato è lo sloveno Svoboda su vettura formula e al terzo posto si è piazzato l'inossidabile altro toscanaccio Franco Cinelli con la sua Lola Zyteck (ex-Rosario Iaquinta), l'unico che per continuità di presenze e risultati sembra giocarsi il campionato con Faggioli.

Piccola nota di "colore": l'attore Ettore Bassi se l'è cavata molto bene in un percorso difficile come quello del Bondone, facendo sia prove che gara con tempi ragguardevoli pr un "quasi principiante" che si cimentava per la prima volta sui 17km del Bondone.

Prossima attesissima gara, anch'essa a doppia validità CIM e CEM è la Rieti-Terminillo con la 50a Coppa Carotti.
Forza Alfa Romeo!!!
Virna :decoccio:
 

virnario

Alfista principiante
28 Dicembre 2009
82
1
9
48
AR
Regione
Toscana
Alfa
Alfasud
Motore
1200
:mecry::mecry:
Giornata funesta quella di ieri a Rieti.
Una domenica maledetta ci ha portato via una delle più belle persone del circus delle salite a livello europeo: il tedesco Georg Plasa, morto in un tragico quanto inspiegabile incidente incorso alla sua "creatura" (la chiamava "Sabrina"), una BMW 134 con motore Judd da lui stesso progettata e costruita con anni di lavoro e studio. Il tragico evento è avvenuti ieri nel corso della Coppa Carotti intorno alle 14 e non ci sono davvero parole.
C'è chi ha ipotizzato perfino un malore da colpo di caldo, perché un errore del genere è advvero inspiegabile per un pilota attento, meticoloso e preparatisimo come Georg. E sono stati esclusi guasti meccanici.
Non mi sembra nemmeno possibile che georg non sia più tra noi.
Ricordo un aneddoto di tre anni fa, quando ero presente alla salita di Verzegnis e avevo passato un po' di tempo ai paddock a parlare con Georg che stava decidendo l'assetto e le gomme, preoccupato per un meteo assai incerto. Poi, salutandolo ero andata a seguire la gara coi miei amici nelal parte alta del percorso, quasi all'arrivo. A un certo punto, quando stavano per partire i gruppi E1 Fia mi arriva un sms da Georg che mi chiede che tempo faceva all'arrivo e che gomme mettere. Gli scrissi "Vieni pure su con gomme da bagnato che quassù c'è l'uragano" (aveva imparato perfino l'italiano per comunicare meglio con tutti alle gare, visto che ne faceva molte in Italia che era diventata ormai la sua seconda patria). E infatti passò come un missile alzando ali d'acqua ai lati come un motoscafo, con le solite fiamme agli scarichi che brillavano più dei lampi in cielo... e staccò un tempo da paura che gli fece vincere la gara nel suo gruppo!
E poco dopo l'arrivo mi mandò un sms con "Grazie".
Ciao per sempre campione, ricorderemo tutti il tuo sorriso, la tua gentilezza ed estrema disponibilità con fans e appassionati. Lasci un vuoto incolmabile in montagna, non ne nascono molte di persone belle come te...
Virna
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente