Colore strumentazione Alfa 75 TS

Alfa_lg

Alfista principiante
3 Novembre 2023
4
8
14
Regione
Veneto
Alfa
75
Motore
2.0 Twin Spark
Buonasera a tutti,
desidero porvi un quesito in merito al colore della strumentazione dell'Alfa 75 versione Twin Spark.

Da quello che credo di sapere, la Twin Spark prima serie presenta una colorazione della strumentazione di colore arancione, quindi quadro con tachimetro, contagiri ecc. arancione, ARC arancione, pannello del clima arancione, devioluci arancioni, pulsanti arancioni e via dicendo (tranne i quadratini delle bocchette di aerazione che sono sempre nati e rimasti bianchi). La seconda serie invece ha ereditato il colore bianco comune alle versioni con cilindrate inferiori precedenti il 1987 fino alla fine della produzione (correggetemi se sbaglio), sempre rimanendo in tema di interni.

Ora, la prima serie è stata prodotta dal 1987 fino ad ottobre 1988 (sempre in base a ciò che credo di sapere); da quel momento in poi è iniziata la produzione della seconda serie. Mi chiedo quindi: è possibile che alcuni dettagli, come ad esempio il triangolino associato alla rotellina per la regolazione della luminosità del quadro strumenti principale oppure il simbolo dei pulsanti (finestrini, luci interne ecc.) possano essere stati "mischiati", in termine di colori, nelle prime fasi della produzione della seconda serie?

Mi spiego meglio. La mia Alfa 75 è stata immatricolata a gennaio 1989. Quindi, molto probabilmente, deve essere una delle prime Twin Spark seconda serie prodotte. La grafica che trovo però è per la maggior parte arancione. Allego alcune foto per maggiore comprensione. Le uniche cose bianche sono appunto i pulsanti per l'illuminazione interna, il triangolo di emergenza (che non ho allegato) e il pulsante per gli antinebbia anteriori (o posteriori?). Sono inoltre bianchi i devioluci, ma molto probabilmente questi possono essere stati sostituiti successivamente in quanto facili da rompere (se uno ha la mano pesante).

Quindi, due sono le ipotesi:

1) Il proprietario precedente a quello che me l'ha venduta (anche lui mi ha raccontato di averla trovata già così dieci anni fa) trovò tutto il possibile e sostituì la grafica bianca con quella arancione (che è la morte sua).

2) Alfa Romeo ha continuato ad usare le rimanenze sulle primissime versioni della seconda serie fino ad esaurirle completamente e come risultato solo qualche pulsante bianco è stato montato.

Voi che avete più esperienza e maggiori conoscenze del sottoscritto, cosa ne pensate?

Ovviamente io spero nella seconda ipotesi, in quanto amante dell'originalità, però avere interni di colore misto mi disturba particolarmente. E mi disturba soprattutto perché, se la grafica era in origine bianca significa che era bianco anche il tachimetro con il contachilometri: ma se ora è arancione, significa che è stato cambiato. E se è stato cambiato, significa che il chilometraggio memorizzato appartiene ad un'altra auto, di certo non la mia (chiaro che non è possibile giurarci anche in caso contrario).

Grazie in anticipo a tutti :)
 

Allegati

  • ARC.jpg
    ARC.jpg
    112.8 KB · Visualizzazioni: 86
  • Plancia_Interna.jpg
    Plancia_Interna.jpg
    147.7 KB · Visualizzazioni: 34
  • Pulsantiera_Cielo.jpg
    Pulsantiera_Cielo.jpg
    92.5 KB · Visualizzazioni: 36
Ciao di serie non esistono 75 con grafiche strumentazione mischiate diciamo quindi ci ha sicuramente messo le mani qualcuno. Esternamente è una prima o seconda serie? Il coperchio candele presenta la scritta alfa romeo in stampatello o corsivo?
Potrebbe anche essere una prima serie immatricolata a gennaio 89 ma costruita prima dell'ottobre 88
 
Esternamente si presenta come una seconda serie, ha la mascherina del frontale aggiornata e i fanali posteriori compresa la barra catarifrangente sono completamente rossi. Il coperchio candele presenta la scritta alfa romeo in corsivo.
 
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Il mistero si infittisce. Dovresti farti dire quando è stata prodotta per capire meglio