consumo liquido raffreddamento

Discussione in 'Twin Spark' iniziata da mar mark, 20 Gennaio 2013.

  1. aggiornamento... il tappino di sfiato gira nella filettatura anch'essa di plastica,spanata,domani smonterò il manicotto e vedrò il da farsi,per quanto riguarda l'antigelo in tutte le mie auto avute ho sempre usato una percentuale del 20-30% max e mai avuto problemi, una volta usai un flacone di liquido già pronto su una bmw 320 is, mi si formò nella vaschetta un emulsione di olio, pensavo di aver bruciato la guarnizione della testata,ma dopo varie prove arrivai alla conclusione che fu causato da quello schifossimo liquido che conteneva olio:mad:
     
  2. Non è che contenga olio, ma sono gli additivi che lo compongono che hanno questo aspetto visciduccio al tatto...E' chiaro che più alta è la percentuale di antigelo contenuta nel liquido e maggiore sarà questo effetto....
     
  3. Perchè usi l'acqua demineralizzata che si tira dietro più rogne che pregi?
    Allora vai liquidi già pronti all'uso, lo vedi nell'ettichetta c'è scritto diluito e sopporta fino i -20°C
     
  4. Uhm...io ho una spiegazione alternativa.

    Il glicole, come tante sue "varianti sul tema" (rosso, verde, blu...), ha proprietà anticorrosive e tende a SCIOGLIERE morchie e depositi.

    Prima, tu avevi delle schifezze nel circuito, ed erano ben attaccate alle pareti.
    Aggiungendo il prodotto, si sono staccate e te le sei ritrovate in vaschetta.

    Per questo motivo, durante le manutenzioni "grosse" come la sostituzione TOTALE del liquido di raffreddamento, può fare bene un bel lavaggio con bicarbonato di sodio, o prodotti appositi, facendo bene attenzione a che il lavaggio sia VELOCE e il liquido scaricato TUTTO con due-tre clcli di risciacquo solo con acqua.

    L'acqua demineralizzata è la stessa che si trova nei prodotti già miscelati, perciò usare quelli o farsi la miscela con il paraflù, alla percentuale che serve nel caso specifico, è la stessa cosa.

    Comunque meglio la demineralizzata dell'acqua corrente, specie se è "dura" (cioè se contiene molti carbonati di calcio, detti calcari): questi ultimi, con la temperatura, sedimentano sulle pareti delle camere di raffreddamento e fanno più o meno lo stesso effetto del colesterolo nelle arterie.

    Verò è che il glicole contrasta questi calcari...ma in questo caso ne serve di più.

    Ossia, per fare un esempio, se con acqua demineralizzata ti serve un 20% di glicole per avere protezione dalla corrosione (oltre che dal gelo), per avere la stessa protezione anticorrosione con acqua di rubinetto ti potrà servire il 30% o più di glicole. Con tutti gli effetti negativi del dosaggio che ho già descritto fino alla nausea (mia, e di Roberto).

    Basta, mi sono stancato di parlare di antigelo...se volete credermi ok, altrimenti andate tutti a...cambiare il radiatore riscaldamento :aktion060:

    :lol2:

    (scherzo, vi voglio bene)

    :: Abbraccio :.

    IA
     
  5. #35mar mark,23 Gennaio 2013
    Ultima modifica: 23 Gennaio 2013
    la perdita dal tappino di sfiato è aumentata, in pratica si è spanato tutto ed è saltato via,per fortuna ero in coda ad un distributore e mi sono accorto che perdevo acqua, erano le 2 di notte ed ero in mezzo al nullo, il benzinaio mi ha messo in condizione di tornare a casa, in pratica ha tagliato il pezzo dove ci sta lo sfiato che è in plastica ed ha messo un raccordo con 2 fascette eliminando la vite di sfiato e così sono ritornato a casa, ma perde copiosamente perchè il tubo che fuoriesce da sotto la vasca dove cè il mototorino tergi è rimasto cortisissimo ,ora il manicotto originale non è disponibile mi hanno detto 15 giorni ed intanto cosa faccio, ci sono alternative? andava fatto lo spurgo dell'impianto? come accedo al tubo che proviene dall'abitacolo???? sono:mad:....
    ahh.dimenticavo.... da dove si spurga tutto l'impianto di raffreddamento?
     
  6. Lo spurgo dell'impianto è automatico non mi pare ci siano altri sfiati tranne quello che si è rotto...

    La soluzione meno onerosa è quella che ha messo in atto il benzinaio, magari da completare con attenzione...

    Come ho affermato in precedenza la sostituzione del manicotto è abbastanza onerosa per il fatto di dover smontare tutto il gruppo di condizionamento oltre al fatto che il manicotto stesso non lo regalano...

    Se tagliato con attenzione esiste la possibilità di inserire un tubo di adeguato diametro che funga da collegamento trai due monconi. Su questo tubo si potrebbe saldare un dado e relativa vite per lo sfiato.(non indispensabile)


    Quando capitò a me, infilai un pezzo di legno nel foro e con del nastro isolante (non manca mai nei miei attrezzi in dotazione) sigillai il tutto.
    Per per non mandare in pressione il circuito evitai di mettere il tappo alla vaschetta di espansione...

    Dopo i primi chilometri percorsi con un occhio alla strada e uno al termometro non ebbi difficolta a percorre i circa 500 km che mancavano da casa...


    .:stretta:.
     
  7. grazie del consiglio veloce e chiarissimo come sempre:decoccio:
     
  8. allora... ho eliminato la perdita( almeno in quel punto) ho comprato in un negozio di idraulica un raccordo di ottone e 2 fascette tot. 4€ la cosa più fastidiosa è che ho dovuto smontare i tergicristallo, la griglia e il motorino , poi rabboccato con paraflù, ma ora non ho più lo spurgo....altra alternativa sarebbe stata farsi fare dal torniere il pezzo sempre in ottone ricavato dal pieno e con la vite dello spurgo, ma non avevo il tempo, ora speriamo che non perda da qualche altra parte....
     
  9. se il tubo d'ottone è di cartella grossa e intendo almeno di 2mm di spessore, potresti dare una limata da avere un piano e poi forare perpendicolare e fare un filetto una vite con una guarnizione e sei a posto...
     
  10. purtroppo non è molto spesso da poter filettare ...
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Problema o caratteristica: raffreddamento motore in marcia Twin Spark 4 Ottobre 2015
Alfa 166 - Quanto olio vi consuma il TS? Twin Spark 12 Maggio 2010