Decisione, Asi o Riar???

pedranajones

Alfista Intermedio
19 Dicembre 2010
366
222
51
nel cremonese
Regione
Lombardia
Alfa
75
Motore
2.0 twinSpark/3.0 V6 America
Altre Auto
Fiat 1100 103
Puoi scrivere altri post,senza modificare quelli già scritti,non si consuma carta e agli altri arriva la notifica di un nuovo messaggio
 

fioccodineve

Alfista principiante
29 Settembre 2012
46
24
9
Fi
Regione
Toscana
Alfa
159
Motore
1750 TBI
La legge deve perseguire l'interesse generale.
La legge del 2018 è stata scritta per perseguire l'interesse di club privati senza neanche vincolarli a prezzi definiti.
L'unico Ente pubblico è la MTC che, difatti, emette il tagliando d'interesse.
La lista dei veicoli c'è.
Bastava utilizzare i centri della MTC per validare le auto da certificare. Come succede quando l'auto viene sequestrata e deve andare in MTC per la revisione.

Invece si è voluto far sedere al tavolo a mangiare tutti questi soggetti privati che hanno avuto la maestria di riuscire ad influenzare il legislatore a scrivere una legge a favore loro.

Poi entri dentro ad uno dei centri RIAR o ASI e ti dicono: vuoi il CRS? Bene, devi iscriverti.
Non posso pagare solo il CRS? No.

Come se uno che volesse giocare 1 ora nel campo di tennis debba obbligatoriamente iscriversi alla FIT.

E a qualcuno vedo che piace questa combriccola di cosche legalizzate.
 

pedranajones

Alfista Intermedio
19 Dicembre 2010
366
222
51
nel cremonese
Regione
Lombardia
Alfa
75
Motore
2.0 twinSpark/3.0 V6 America
Altre Auto
Fiat 1100 103
Caro,tralasciando i registri di marca che fanno capo ad Fca e non li considero,Asi è un’ente privato che persegue il mantenimento del parco storico su ruote (lo ripeto perché non è evidentemente ben chiaro),ha una collezione in un museo,ha un bilancio trasparente ed in positivo (vai a vedere la situazione Aci/pra/Mcti come conti e trasparenza)che usa detto denaro per promuovere eventi culturali e manifestazioni.Se ben libero di di dare del mafioso a chi vuoi,definendoli cosche(nome proprio di organizzazioni mafiose) a tuo modo di vedere sono affiliato (quindi mafioso) perché preferisco pagare un certificato ad un’ente che non ha nulla a che fare col governo(che già mi trattiene in busta cifre da vergogna per i servizi che mi rende disponibile) e che fino a prova contraria funziona a dovere e fa’il servizio che deve.I legislatori del secondo dopoguerra hanno ragionato come padri di famiglia e non come fanno le sanguisughe dei nostri giorni,che pensano solo ai loro interessi e a quelli degli amici degli amici.
Al pensiero che anche una piccola parte di quello che è la mia unica passione,vada a rimpinguare le casse di una controllata dal governo italiano mi fa’venire il voltastomaco,è evidente che la S.V.non gira per gli uffici preposti alle pratiche automobilistiche statali,una vergogna per orari,lentezza,indisponenza e voglia di fare,prova ad andare a fare un passaggio da privato cittadino e vedrai che ti bruci due giorni di ferie.Piuttosto di dare un’euro a loro mi pago la tessera (che metà va a Asi e metà la tiene il club)cosicché si riesca a fare anche qualche manifestazione,che hanno dei costi organizzativi non indifferenti.
Ti ricordo che per l’80%dei possessori di auto ultraventennali,questo è una passione ed un qualcosa in più di non vitale e necessario,puoi dar via l’auto oppure andare avanti a regime fiscale non agevolato finché non abbia 30 anni cosicché poi paghi poco è solo se circolo su pubblica via.Parli di una legge fatta da qualcuno nel 2018,io parlo degli anni 60,perché è da lì che veniamo.
Pensala come vuoi,la mia idea non cambia e le tue sentenza poco mi toccano.
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente