Decisione, Asi o Riar??? - ClubAlfa.it Forum

Decisione, Asi o Riar???

pedranajones

Alfista Intermedio
19 Dicembre 2010
366
222
51
nel cremonese
Regione
Lombardia
Alfa
75
Motore
2.0 twinSpark/3.0 V6 America
Altre Auto
Fiat 1100 103
Puoi scrivere altri post,senza modificare quelli già scritti,non si consuma carta e agli altri arriva la notifica di un nuovo messaggio
 

fioccodineve

Alfista principiante
29 Settembre 2012
46
24
9
Fi
Regione
Toscana
Alfa
159
Motore
1750 TBI
La legge deve perseguire l'interesse generale.
La legge del 2018 è stata scritta per perseguire l'interesse di club privati senza neanche vincolarli a prezzi definiti.
L'unico Ente pubblico è la MTC che, difatti, emette il tagliando d'interesse.
La lista dei veicoli c'è.
Bastava utilizzare i centri della MTC per validare le auto da certificare. Come succede quando l'auto viene sequestrata e deve andare in MTC per la revisione.

Invece si è voluto far sedere al tavolo a mangiare tutti questi soggetti privati che hanno avuto la maestria di riuscire ad influenzare il legislatore a scrivere una legge a favore loro.

Poi entri dentro ad uno dei centri RIAR o ASI e ti dicono: vuoi il CRS? Bene, devi iscriverti.
Non posso pagare solo il CRS? No.

Come se uno che volesse giocare 1 ora nel campo di tennis debba obbligatoriamente iscriversi alla FIT.

E a qualcuno vedo che piace questa combriccola di cosche legalizzate.
 

pedranajones

Alfista Intermedio
19 Dicembre 2010
366
222
51
nel cremonese
Regione
Lombardia
Alfa
75
Motore
2.0 twinSpark/3.0 V6 America
Altre Auto
Fiat 1100 103
Caro,tralasciando i registri di marca che fanno capo ad Fca e non li considero,Asi è un’ente privato che persegue il mantenimento del parco storico su ruote (lo ripeto perché non è evidentemente ben chiaro),ha una collezione in un museo,ha un bilancio trasparente ed in positivo (vai a vedere la situazione Aci/pra/Mcti come conti e trasparenza)che usa detto denaro per promuovere eventi culturali e manifestazioni.Se ben libero di di dare del mafioso a chi vuoi,definendoli cosche(nome proprio di organizzazioni mafiose) a tuo modo di vedere sono affiliato (quindi mafioso) perché preferisco pagare un certificato ad un’ente che non ha nulla a che fare col governo(che già mi trattiene in busta cifre da vergogna per i servizi che mi rende disponibile) e che fino a prova contraria funziona a dovere e fa’il servizio che deve.I legislatori del secondo dopoguerra hanno ragionato come padri di famiglia e non come fanno le sanguisughe dei nostri giorni,che pensano solo ai loro interessi e a quelli degli amici degli amici.
Al pensiero che anche una piccola parte di quello che è la mia unica passione,vada a rimpinguare le casse di una controllata dal governo italiano mi fa’venire il voltastomaco,è evidente che la S.V.non gira per gli uffici preposti alle pratiche automobilistiche statali,una vergogna per orari,lentezza,indisponenza e voglia di fare,prova ad andare a fare un passaggio da privato cittadino e vedrai che ti bruci due giorni di ferie.Piuttosto di dare un’euro a loro mi pago la tessera (che metà va a Asi e metà la tiene il club)cosicché si riesca a fare anche qualche manifestazione,che hanno dei costi organizzativi non indifferenti.
Ti ricordo che per l’80%dei possessori di auto ultraventennali,questo è una passione ed un qualcosa in più di non vitale e necessario,puoi dar via l’auto oppure andare avanti a regime fiscale non agevolato finché non abbia 30 anni cosicché poi paghi poco è solo se circolo su pubblica via.Parli di una legge fatta da qualcuno nel 2018,io parlo degli anni 60,perché è da lì che veniamo.
Pensala come vuoi,la mia idea non cambia e le tue sentenza poco mi toccano.