luci cortesia con spegnimento ritardato

Discussione in 'Discussioni Ufficiali GPL' iniziata da celicared, 14 Gennaio 2009.

  1. Ho trovato questo schema online e personalizzato con i componenti necessari.
    Non posso ancora affermare con sicurezza se funziona perche non lho potuto realizzare.
    Spero che qualcuno di voi mi sappia gia dire se ci sono errori o se è possibile personalizzare la durata dello spegnimento.
    foto luci cortesia con spegnimento ritardato - 1
    riporto quanto scritto sul web:
    Questo semplice schemetto dà la possibilità di mantenere accese le luci di cortesia
    dell'automobile anche dopo che la portiera è stata richiusa e le fa spegnere gradulmente
    dopo un certo tempo (10..15sec.)
    Per variare il tempo di spegnimento basta aumentare o diminuire il condensatore,
    operazione che farà variare in più o in meno il tempo
    I punti A e B vanno collegati in parallelo al pulsante posto nella portiera, avendo
    l'accortezza di porre il punto A al potenziale positivo dell'interruttore.
    IL transistor BDX53 va posizionato su una piccola aletta di raffreddamento, per
    smaltire il calore che si genera
     
  2. Funziona, funziona... Ne vendo io uno giá fatto, comperato, poi mai montato...é nella sezione delle vendite... ha la sua scatoletta, e i cavi che vanno attaccati ai cavi delle luci di cortesia... ormai lo regalo, tanto l´ho comperato, per niente che non lo uso...
     
  3. lo so lho visto, ma non è un discorso di soldi o comprarlo. ma quanto il volerlo realizzare...
     
  4. La logica di funzionamento è semplice, viene passata la massa fissa in modo progressivo e con tensione via via minore alla massa che va alla lampadina in base al tempo di carica del condensatore.

    Se non esageri con la capacità del condensatore potresti anche fare a meno dell'aletta di raffreddamento (per capirci un tempo di spegnimento sui 20 secondi) e comunque non è valido se si hanno i led al posto delle "siluro" classiche.

    :decoccio:
     
  5. questo non lo sapevo proprio...
     
  6. Mi spiego meglio... con questo circuitino ottieni una temporizzazione della luce con un effetto di spegnimento progressivo che comincia nel momento in cui si apre il contatto a massa della portiera.
    Questo effetto "progressivo" non lo puoi avere con i led che funzionano praticamente in modo costante fino a che la tensione fornita scende sotto quella di soglia, momento in cui si spengono.

    Pertanto se sei interessato a questo effetto di spegnimento progressivo devi usare per forza le lampadine normali.

    :decoccio:
     
  7. ho fatto la seguente prova:
    collegato il temporizzatore ad una semplice lampadina a siluro e poi alimentato con una batteria a 12v il circuito...ma nulla da fare nn mi funziona.
    le istruzioni nella confezione facevano :WC: poi in giro per il web ho capito che il giallo andava al positivo ed il nero al negativo per cui le hp sono:
    1) lho bruciato e con lui i 2,50€ per acquistarlo
    2) ci sarà qualche altro parametro che non ho considerato
     

    Files Allegati:

  8. Dallo schema e dalle info che hai inserito nel primo post (" punti A e B vanno collegati in parallelo al pulsante posto nella portiera") la logica di funzionamento è a "separazione di massa" ovvero il + andava collegato alla lampadina ed al temporizzatore collegavi 2 masse, una fissa ed una che collegavi dopo simulando l'apertura della portiera.

    In pratica nel momento in cui c'è attiva la massa che simula la porta aperta il condensatore si scarica poi nel momento in cui si scollega (porta chiusa) il temporizzatore passa una massa prelevata da quella fissa e la passa alla lampada (luce ancora accesa) e contemporaneamente il condensatore comincia a caricarsi creando una polarità inversa che fa diminuire fino ad azzerare la massa passata alla lampada (che si spegnerà lentamente).
    Da questa logica deriva il fatto che, più è alta la capacità del consensatore, più tempo di vorrà per caricarlo e quindi la lampadina rimarrà accesa più a lungo tuttavia non bisogna esagerare per non arrostire il transistor che tende a scaldare mentre carica il condensatore.

    I miei studi di elettronica sono ormai "remoti" ma spero di essermi spiegato bene lo stesso.

    :decoccio:
     
  9. esauriente sino ai minimi particolari!
    devo solo capire perche al tizio che ha messo il video su youtube funziona e a me no
     
  10. Riesumo la discussione per sapere se vi sono novità sull'argomento... qualche "pioniere" ha fatto nuovi esperimenti?