Minimo instabile e Strattonamenti

Rollo38

Super Alfista
19 Ottobre 2021
473
303
109
Regione
Emilia-Romagna
Alfa
Stelvio
Il mio era MOOOLTO più pulito. Tanto che l'ho pulito e tenuto di scorta. Tanto cambiarlo ci vogliono 10 minuti
 
  • Like
Reactions: igoroptik

ricc

Nuovo Alfista
30 Gennaio 2022
8
6
4
Regione
Lazio
Alfa
Stelvio
Buonasera.
Il sensore map mi sembra abbastanza pulito e spesso si tira fuori molto molto di peggio. Poverino si trova proprio di fronte al tubo egr ed investito dai vapori d'olio che vengono dal corpo farfallato; un ambiente poco salubre. Comunque sono abbastanza robusti e si possono pulire con uno spray detergente senza residui come quello per i sensori maf (sensore sull'airbox).
Proporrei di prendere in considerazione il corpo farfallato ed collettore di aspirazione con le relative valvole parzializzatrici; spesso si bloccano o si muovono male per la presenza di molti residui carboniosi provenienti dalla egr.
Un modo indiretto per capire è guardare la differenza tra il dato egr richiesto ed il valore egr rilevato dal sensore sulla valvola stessa; devono allinearsi in pochi attimi accelerando e rilasciando l'acceleratore.
Se i due valori faticano ad allinearsi vuol dire che l'impianto di ricircolo egr è molto sporco e la centralina deve effettuare una grossa correzione per raggiungere i valori di flusso egr previsti. Un meccatronico esperto riconosce subito questo tipo di problema.
In questo caso si arriva a supporre per pura deduzione che anche i corpo farfallato ed il collettore di aspirazione siano carichi di residui carboniosi e le valvole parzializzatrici fatichino a seguire i comandi della centralina.
Volendo proprio misurare direttamente l'accumulo di residui si smonta il sensore map, si infila nel foro un cacciavite lungo a lama ci si appoggia alla parete di fronte e si muove la lama come fosse un cucchiaino, si tira fuori e si vede lo spessore di residui accumulati. Procedura da eseguire con un movimento breve e delicato per non distaccare pezzi troppo grossi che finiscono sulle valvole.... forse è un poco troppo spericolato, meglio non farla per niente.
La pulizia del collettore di aspirazione è laboriosa e molti si affidano alla classica bomboletta spruzzata prima del corpo farfallato distaccando leggermente il tubo che arriva dall'intercooler. su youtube ci sono varie demo, anche se non su motori fca, cerca per il prodotto della liquimoly.
La pulizia a mano del collettore di aspirazione smontato, comporterebbe la rimozione della pompa gasolio cp4 che a sua volta è collegata alla cinghia di distribuzione. Un lungo pomeriggio di lavoro con il tassametro dell'officina che continua a girare impacabile.
Qualcuno in alternativa propone la pulizia con lo spray spruzzato dal foro sul collettore di aspirazione del sensore map, smontando il sensore map dalla sede e lasciandolo collegato elettricamente al suo connettore... non ho idea di come prenda questo servizio la centralina motore.
Se la pulizia dell'aspirazione ha effetto la macchina risulta molto più brillante in quanto corpo farfallato e valvole parzializzatrici tornano a funzionare bene, mentre la egr mantiene il suo bel carico di residui carboniosi che ne limitano il flusso.
Il giorno in cui la centralina non riesce più a compensare l'ostruzione della linea egr comparirà l'errore motore e non ci saranno alternative a far pulire l'impianto egr. Anche in questo caso il lavoro è complesso ed il tassametro dell'officina gira.
 
  • Like
Reactions: kormrider e evo3

dado73

Alfista principiante
20 Settembre 2019
116
27
29
Regione
Piemonte
Alfa
Stelvio
Motore
2.2 210 CV
Buonasera.
Il sensore map mi sembra abbastanza pulito e spesso si tira fuori molto molto di peggio. Poverino si trova proprio di fronte al tubo egr ed investito dai vapori d'olio che vengono dal corpo farfallato; un ambiente poco salubre. Comunque sono abbastanza robusti e si possono pulire con uno spray detergente senza residui come quello per i sensori maf (sensore sull'airbox).
Proporrei di prendere in considerazione il corpo farfallato ed collettore di aspirazione con le relative valvole parzializzatrici; spesso si bloccano o si muovono male per la presenza di molti residui carboniosi provenienti dalla egr.
Un modo indiretto per capire è guardare la differenza tra il dato egr richiesto ed il valore egr rilevato dal sensore sulla valvola stessa; devono allinearsi in pochi attimi accelerando e rilasciando l'acceleratore.
Se i due valori faticano ad allinearsi vuol dire che l'impianto di ricircolo egr è molto sporco e la centralina deve effettuare una grossa correzione per raggiungere i valori di flusso egr previsti. Un meccatronico esperto riconosce subito questo tipo di problema.
In questo caso si arriva a supporre per pura deduzione che anche i corpo farfallato ed il collettore di aspirazione siano carichi di residui carboniosi e le valvole parzializzatrici fatichino a seguire i comandi della centralina.
Volendo proprio misurare direttamente l'accumulo di residui si smonta il sensore map, si infila nel foro un cacciavite lungo a lama ci si appoggia alla parete di fronte e si muove la lama come fosse un cucchiaino, si tira fuori e si vede lo spessore di residui accumulati. Procedura da eseguire con un movimento breve e delicato per non distaccare pezzi troppo grossi che finiscono sulle valvole.... forse è un poco troppo spericolato, meglio non farla per niente.
La pulizia del collettore di aspirazione è laboriosa e molti si affidano alla classica bomboletta spruzzata prima del corpo farfallato distaccando leggermente il tubo che arriva dall'intercooler. su youtube ci sono varie demo, anche se non su motori fca, cerca per il prodotto della liquimoly.
La pulizia a mano del collettore di aspirazione smontato, comporterebbe la rimozione della pompa gasolio cp4 che a sua volta è collegata alla cinghia di distribuzione. Un lungo pomeriggio di lavoro con il tassametro dell'officina che continua a girare impacabile.
Qualcuno in alternativa propone la pulizia con lo spray spruzzato dal foro sul collettore di aspirazione del sensore map, smontando il sensore map dalla sede e lasciandolo collegato elettricamente al suo connettore... non ho idea di come prenda questo servizio la centralina motore.
Se la pulizia dell'aspirazione ha effetto la macchina risulta molto più brillante in quanto corpo farfallato e valvole parzializzatrici tornano a funzionare bene, mentre la egr mantiene il suo bel carico di residui carboniosi che ne limitano il flusso.
Il giorno in cui la centralina non riesce più a compensare l'ostruzione della linea egr comparirà l'errore motore e non ci saranno alternative a far pulire l'impianto egr. Anche in questo caso il lavoro è complesso ed il tassametro dell'officina gira.

Quella del tempo di allineamento tra la posizione richiesta e quella rilevata dell'egr è una prova che posso tranquillamente fare con l'app AlfaDPF (il dato è disponibile in tempo reale). Potresti spiegare meglio come si dovrebbe svolgere ? E quanto deve essere al massimo questo tempo perché si possa considerare ok ?

Inoltre rimango sempre con il dubbio: ma non sarebbe meglio chiuderla sta benedetta egr ? Oppure questa operazione ha un rovescio della medaglia che poi comporta altri problemi (tipo che il motore ci mette più tempo ad andare in temperatura e mi scordo di riuscire a iniziare le rigenerazioni anche nei tratti di una decina di chilometri...) ?
 

ricc

Nuovo Alfista
30 Gennaio 2022
8
6
4
Regione
Lazio
Alfa
Stelvio
La ecu di bosch inserisce in memoria un valore di correzione dei precedenti errori della valvola egr per il quale, se tutto funziona bene come il nuovo, in massimo un secondo i due valori si allineano.
Questa tattica di aggiungere una correzione che tiene conto dei precedenti errori della egr consente di compensare preventivamente la riduzione della sezione del circuito di ricircolo dovuta ai depositi carboniosi nella linea di ricircolo. In definitiva si tenta di ritardare al massimo il momento in cui il sistema non riesce più a compensare, sperando che nel frattempo la tua garanzia sia finita.
La correzione egr diviene sempre meno efficace tanto più il sistema di ricircolo si allontana dalle condizioni del nuovo e se in origine i due valori egr si inseguono quasi istantaneamente, più il sistema si intasa più l'inseguimento diviene lento ed affannato.
Ad aggiungere problemi interviene il corpo farfallato che si chiude per favorire il flusso dal circuito egr ostruendo la linea dell'aria fresca in aspirazione. Se il corpo farfallato è sporco e non si muove bene, alla richiesta di flusso in ricircolo dalla centralina non corrisponde un effetto adeguato della valvola e la centralina cerca di correggere alla perenne ricerca di un equilibrio.
In questa condizione si cominciano a vedere irregolarità del minimo per i tentativi della centralina di ottenere valori di emissioni entro i limiti massimi previsti dalle mappe in memoria. Questi valori di emissioni sono ovviamente rilevati dalla centralina con un poco di ritardo rispetto all'azionamento della egr e del corpo farfallato per attendere l'effetto sulla combustione.
Si dovrebbe dunque osservare un valore egr programmato che oscilla anticipando di un attimo la variazione dei giri del motore: sei i valori di nox sono troppo alti la centralina corregge aprendo un poco di più la egr ed i giri diminuiscono, poi i valori nox scendono, prevale il valore egr programmato sulle mappe preimpostate, si chiude un poco la egr, entra più aria fresca ed i giri aumentano.
Una riflessione: per intasare completamente la valvola egr ed i condotti di ricircolo occorrono almeno 100000 km e quando questo avviene il motore entra in recovery per "obbligo di Legge". Prima di allora le anomalie riscontrate sono dovute quasi sempre a gli accessori attorno alla valvola egr che con il loro malfunzionamento interferiscono con l'attività di ricircolo dei gas di scarico effettuata per ridurre le temperature in camera di combustione e conseguentemente l'emissione di nox.
Per questo la soluzione del gruppo FCA è nell'ordine prima sostituire il corpo farfallato e subito dopo se non si risolve sostituire il collettore di aspirazione. se poi ancora non si risolve ed alla sostituzione del collettore si sono trovati molti residui carboniosi, si procede alla sostituzione della valvola egr e dei relativi condotti.
Quindi in definitiva un utente normale deve seguire lo stesso percorso del costruttore cercando di limitare i costi e procedendo alle pulizie dei pezzi secondo la stessa sequenza che nasce dall'esperienza fca su questi motori.
Per un certo numero di vetture, inoltre, il sensore di controllo emissioni nox era mal funzionante e quindi è opportuno anche controllare se non si fa parte della campagna di richiamo organizzata da alfa romeo.
 

ricc

Nuovo Alfista
30 Gennaio 2022
8
6
4
Regione
Lazio
Alfa
Stelvio
Perchè non sopprimere la maledetta egr? semplicemente perchè lei ed i suoi accessori immettono aria senza ossigeno in camera di scoppio, abbassano la temperatura di combustione e riducono l'emissione di nox dallo scarico. La stessa finalità ha il sistema adblue che usa una reazione chimica per eliminare i nox che residuano nell'impianto di scarico.
Tutti noi sappiamo benissimo che senza egr, dpf, src, adblue, ricircolo dei vapori di olio ecc. le nostre macchine durerebbero di più ed avrebbero meno problemi; solo che la condotta dissennata di quanti smontano questi dispositivi ha trasformato i motori diesel in nemici pubblici della salute e ne ha decretato la morte definitiva.
Il tutto in favore di veicoli che trasportano delle batterie al litio che nel loro ciclo di vita complessivamente inquinano molto molto di più.
Una mia conoscente è convinta di non inquinare: lei mica brucia gasolio ed emette quel bruttissimo fumo nero; lei viaggia in elettrico.
 
  • Haha
Reactions: kormrider

ricc

Nuovo Alfista
30 Gennaio 2022
8
6
4
Regione
Lazio
Alfa
Stelvio
Alcune informazioni:
se si trattasse di una vettura originariamente destinata al mercato spagnolo, alcune presentavano dei problemi al convertitore di coppia ed alla gestione elettronica del cambio automatico. Sembra che alcuni cambi siano così disastrati da essere stati ritirati da zf in quanto non era possibile sitemarli con aggiornamenti della ecu cambio.
Devi fare un tentativo staccando la batteria dal negativo rapido per alcuni minuti, in questo modo resetti la memoria del cambio, se lui è il colpevole il problema si ripresenterà implacabile dopo circa 200km. QUando ricolleghi il negativo rapido per resettare le spie devi girare lo sterzo tutto a destra e poi tutto a sinistra spegnere e riaccendere il motore per almeno un paio di volte.
 
  • Like
Reactions: kormrider

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente