perdita di compressione 3.0 V6 24v

Discussione in 'Busso V6' iniziata da Luca Alfa, 1 Aprile 2015.

  1. salve a tutti, posseggo una stupenda alfa 166 3.0 V6 con impianto a gpl LoGas e con questo impianto ho percorso poco più di 190.000 km, la macchina in toto ha 295.000 km. Da tre mesi circa, ho iniziato ad evvertire un leggero battito sulle punterie, ho continuato a camminare regolarmente senza chiedere le massime prestazioni anche perchè in procinto del tagliando. verso febbraio, a motore freddo mi scoppiettava a freddo e l'ho attribuito a qualche bobina o candela. Sta di fatto che 30 gg fa (oggi 1 aprile) porto l'auto dal mio meccanico, per cambio olio e filtri, sostituzione di un manicotto che perdeva e per risolvere il problema dello scoppiettio, mi raccomando col meccanico perchè dovevo affrontare un viaggio di oltre 1000 km. Non lo avessi mai fatto!!! Mi spacca il tubo di aspirazione aria e lo rattoppa con della camera d'aria, mi sostituisce il misuratore di portata con quello di una multijet e da allora la macchina non l'ho più recuperata, mi va a 4-5 cilindri. Ovviamente mi incazzo come una bestia. Bene, nel giro di una settimana mi ridà la macchina che va a 6 cil ma molto meno prestante di come la conoscevo, ma data l'urgenza mi metto in viaggio. Dopo 200 km sento di botto un freno, la macchina inizia a vibrare (si mette a 4 -5 cilindri) e le prestazioni iniziano a calare spaventosamente ( a metà acceleratore ero sui 130 km/h quando dovevo essere sui 170 - 180 km/h). con tanta paura arrivo a destinazione e mi faccio consigliare subito un meccanico. Praticamente mi trova il tubo di aspirazione che era diventato un colabrodo, mi misura la compressione sui cilindri e mi vede che su cinque di essi il valore si attesta sui 12 bar mentre sul sesto si attesta sugli 8.5 bar. Mi ha detto che l'aver camminato in quelle condizioni può aver toccato ua valvola di scarico ma che alla fine il motore ancora può andare e che a quasi 300mila km non conviene aprirlo. Mi ha sotituito le candele e resettato la cenralina che era piena di errori.
    Secondo voi, il motore è compromesso? Mi si può piantare di colpo? Può veramente il primo meccanico avermi creato tutto questo lasciandomi quel tubo in quelle condizioni?

    Grazie a chiunque mi dia una risposta.

    Luca
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    perdita serbatoio benzina Busso V6 4 Febbraio 2016
    Pompa Benzina 3.0 V6 24v Busso V6 20 Luglio 2013
    Alfa 166 - Problemi di compressione motore 3.0 V6 Busso V6 17 Novembre 2008

  3. non penso che il tubo bucato sia la causa di perdita di compressione, piuttosto essendo con alimentazione gpl è facile l usura delle sedi valvole con successiva bruciatura sempre delle sedi, non conosco molto quel motore ma generalmente specie se a gpl andrebbe controllato il gioco valvole per evitare problemi maggiori
     
  4. La cosa strana e che abbia ricominciato a girare a 5 di colpo , se fosse un problema
    causato da una bruciatura di una sede valvola si sarebbe manifestato poco alla volta nel tempo .
    Se il primo meccanico ti ha ridotto un manicotto come un colabrodo facilmente è perchè
    ha provato a saldarlo (magari facendo colare della gomma o della plastica fusa ) , c'è da
    sperare che non sia entrato qualche pezzo di non si sa che cosa nell'aspirazione .
    Casa intenda il secondo meccanico dicendo che non conviene aprire un motore
    con 300.000Km non lo sò , sicuramente con quel chilometraggio quando lo apri
    metti in preventivo una revisione generale ma se l'auto è ancora sana non vedo
    perchè non lo si possa fare , certo , smontare la testata e tutta la distribuzione
    per rifare solo le valvole è facilmente uno spreco di manodopera considerando
    che presto ti potresti ritrovare a doverlo aprire di nuovo ...
     
  5. Grazie per le risposte, il secondo meccanico mi ha detto che non conviene aprirlo perchè la spesa diventerebbe eccessiva per il valore dell'auto, comunque mi ha cambiato un'altra bobina e le candele, messe quelle più adatte per il gpl. Inoltre mi ha detto di provare ad aggiungere qualche additivo per le punterie/valvole nell'olio motore e vedere come cambia. Ho provato a fare una ricerca su internet ed ho trovato i prodotti METBOND he pare siano ottimi. Qualcuno li conosce? Comunque la macchina va molto meglio, un minimo regolare e fisso a 650 giri, non accenna a strappi neppure a 4000 giri, l'unica cosa è che eroga una coppia più bassa che sicuramente dipende dal misuratore di massa d'aria che non è il suo.
     
  6. Dunque, il fatto di sostituire il misuratore massa aria con uno di altra auto già comincio a pensare che non è il suo e quindi la miscela aria benzina viene alterata.
    Il fatto che ti abbia riparato il condotto di aspirazione presumo che il meccanico non immagina minimamente che depressione si crea all'interno dei condotti, specie in un v6.
    Ora spero che come già qualcuno ha sospettato, non sia finito nulla nel motore attraverso l'aspirazione in quanto potrebbe essere la causa della bassa compressione in un cilindro.
    Per quanto riguarda un eventuale valvola bruciata, dubito in quanto se cosi fosse la compressione sarebbe a zero.
    Informati se il tuo motore possiede punterie idrauliche oppure regolabili, in quanto nel secondo caso ti consiglio di farti regolare le punterie, potresti averne una o più puntate (vuol dire che non vanno in perfetta chiusura), e in questo caso le valvole si bruciano senza compromessi.
    Per quanto riguarda se conviene aprire o meno il motore, credo che non dipenda dal valore reale dell'auto ma molto probabilmente dal valore che tu attribuisci ad essa.
    Tra qualche periodo di regolare funzionamento, fai testare nuovamente la compressione da altra officina e senza accennare nulla al meccanico del problema.
    Per ora ti consiglio di evitare additivi.
     
  7. La depressione che si crea all'aspirazione non dipende dal numero di cilindri....



    :decoccio:
     
  8. IPODE, verissimo che per queste auto il valore non è quello commerciale ma è quello che dai tu, sono pienamente d'accordo con te (anche se pochissima gente capisce ciò). Cmq il secondo meccanico mi ha resettato anche la centralina che dava una miriade di errori di mancata alimentazione elettrica su una bancata. Non credo che sia andato nulla in camera di combustione perchè a quelle temperature il semplice frammento di plastica/gomma brucia e finisce nello scarico, anzi vaporizza. Per Maurizio: il grado di vuoto che si genera nel collettore di aspirazione dipende anche dal numero di cilindri, 2 cilindri che aspirano aria hanno bisogno della loro portata d'aria che per averla è necessaria una delta di pressione tra la bocca di aspirazione e il collettore. Se hai 3 cilindri che aspirano devi avere un delta P maggiore per avere una massa d'aria maggiore, è vero anche che aumenta la geometria del condotto di aspirazione, ma quello viene fatto per ridurre le perdite di carico all'aspirazione e le perdite per fenomeni di risonanza. Per quanto riguar il valore dell'auto, a me la mia Alfa piace ancora tantissimo nonostante la posseggo dal 2007 ed abbiamo percorso tantissima strada insieme, " io e lei da soli..." ma ora che ho famiglia le spese iniziano ad essere eccessive. Poi anche il cambio (uno sportronic a 4 rapporti) è quello originale, ed oltre alla manutenzione ordinaria non è stato fatto mai nulla, anche se per ora (dovuta grattatina!!) non da segni di cedimento, ma è pur sempre un pezzo meccanico da 295mila km. Inoltre inizia a manifestarsi un leggero gioco della scatola dello sterzo, i tubi e pompa del servosterzo iniziano a gocciolare (tutta roba normalissima data l'età e l'usura), quindi se si sommano tutte ste cose ti rendi conto che il gioco non vale la candela, anche se mi dispiace.

    - - - - - -Inserimento doppio messaggio - - - -- -

    Dimenticavo, le punteria sono idrauliche, e si sentiva un bel battito quando si avviava il motore a freddo. Con l'olio nuovo quel battito è quasi sparito (premetto che con l'olio vecchio ho percorso oltre 25mila km nonostante ho fatto i dovuti rabbocchi, lo so sono stato un pò cattivello questa volta con la mia auto!!)
     
  9. Le valvole perdono tenuta già solo per i residui carboniosi della combustione , figurati se bruci della gomma o della plastica che gelatina ti trovi nel cilindro ....

    Il valore (come è già stato scritto) è quello che noi le diamo , la mia 155 su Ruote Clasiche la valutano dai 2 ai 3 mila € ma personalmente ce ne ho già
    spesi più di 10 mila e per finire il lavoro ne spenderò altri 3/4 mila . Considerà quanto spenderesti a comprarne un'altra nuova di pari livello e che se ne
    comprassi un'altra usata non sapresti quali problemi incontreresti e quanto dovresti spendere ......

    Per gli impuntamenti del cambio dovresti provare prima a cambiarle l'olio ed eventualmente esistono in commercio diversi
    additivi che , pur non facendo miracoli , riducono molti problemi . Personalmente ho provato quelli della Xado ma credo che i
    Metabond siano più o meno simili ......

    Il resto dei problemi è risolvibile , alla fine cosa alza i costi è la manodopera , se avessi la possibilità di farti buona parte dei
    lavori da solo ( come faccio io ) non solo ti attaccheresti ancora di più alla tua auto ma troveresti anche orgoglio per i risultati .
     
  10. Tanti lavori sulla ma auto li ho fatti da solo, mi sono cambiato qualche manicotto, sostituito la centralina dei tergicristalli (i miei hanno i sensori di pioggia) solo per quel laro mi hanno chiesto 300 euro, da solo smontando un fottio di cose me la sono cavata con soli 50! Inoltre mi sono aggiustato gli alzavetri elettrici, uno anteriore ed uno posteriore con la modica cifra di 40 invece che 100 euro a finestrino e tante altre minuterie che ora non ricordo. Quindi so che significa quando dici che l'auto acquista un attaccamento differente...