Pomigliano non convince Marchionne..

Discussione in 'Alfa Romeo News' iniziata da J.Kay, 17 Luglio 2006.

  1. Corriere della Sera
    In merito ho trovato questo articolo dal "coriere della sera" .
    Dopo averlo letto le cosiderazioni che mi vengono sono :
    _Sanno di essere le pecore nere e ammettono benissimo le animalate che fanno alcuni sull'operato , ma contestano le regole .
    _Tali regole contestate possono essere restrittive ma normali (quelle per il quale vieni remunerato), qualunque azzienda media o grande le ha , senza queste pure io farei delle animalatte , aggiungerei anche senza rispetto di chi mi dà da mangiare .
    _ Ma prima , quali erano le rigole per ritardi , puliziee postazioni , responsabilità dell'operato e così via dicendo ???
    _ Ma se Fiat vendesse la baracca , non si rendono conto che quello che ora gli viene chiesto sarebbe la minima cosa che gli potrebbe capitare - e se Fiat vuole stare al passo con la concorrenza , quel passo deve avere. :decoccio:
     
  2. <p>Cari amici alfisti,vorrei esprimere solidarieta' ai tanti lavoratori (circa 15.000)dello stabilimento ALFA ROMEO che si trova qui nella mia citta di POMIGLIANO D'ARCO che si ritrovano in cassa integrazione da tanti mesi.Vi voglio ricordare che dalle loro mani sono USCITE alfa 156 prima e seconda serie-alfa 147- alfa159 e tanti modelli tra i quali anche L'ARNA, DIVERSI PROTOTIPI che ogni tanto vedo passare camuffati tra le strade della citta'!Il mio non è un messaggio politico,ma ALFA ROMEO deve RESTARE in ITALIA!</p>
     
  3. Alfa Romeo doveva restare ad Arese...non è possibile lavorare in quelle condizioni (le foto e i commenti che ne seguono parlano da se..)o fare usicre prodotti potenzialmente vincenti ma con difetti di assemblaggio che nemmeno nei paesi dell'est hanno solo perchè la professionalità di chi ci lavora va a farsi benedire..credo che ognuno raccoglie quanto ha seminato...
     
  4. :cattive62nono: anche io sono un operaio, ma se sul mio lavoro non sono professionale muoiono delle persone... io li capisco gli operai di pomigliano, ma anche loro non fanno niente per poter migliorare la situazione.. se pensano che basti boicottare la produzione per ottenere qualcosa mi sa che sono fuori di testa.. ho tanti amici che lavorano nella nautica per 950 / 1150 euro ed ora che c'è la forte crisi non si mettono a devastare le barche in costruzione... meditate....:Bash:
     
  5. Il problema di Pomigliano è che ne hanno fatte troppe per perdonargli anche il boicottaggio della produzione,io porterei gran parte della produzione a Tychy (faranno anche la futura Lancia Ypsilon -altro modello importante- su pianale Panda quindi sarà più affidabile di quella che ora è prodotta qui) visto che lavorano bene,è un dato di fatto,le auto che escono di là sono le più affidabili del Gruppo per il semplice motivo che rispettano i capitolati di produzione alla lettera.
    Sono sempre stato operaio e se si lavora BENE si lavora MEGLIO,tutti nella stessa direzione e senza schivarsi!
    O si cambia mentalità e si fà con voglia di fare altrimenti le macchine diventano capro espiatorio loro malgrado visto che sono assemblate da chi non lavora bene.
    Già ci sono troppi esterofili se poi diamo loro anche argomenti validi.....
    P.S. Questo vale per i parassiti,i bravi lavoratori (che ci sono dappertutto) sono parte lesa anche loro.
    Scusate lo sfogo.
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Alfa Romeo, per Marchionne è "Tutta da rifare" Alfa Romeo News 18 Settembre 2014
Chiuederanno Pomigliano e Mirafiori: il piano Fiat 2016 Alfa Romeo News 5 Marzo 2012