Riforma Codice Della Strada modifiche da Agosto 2010 (pag. 2)

simfazio

Alfista principiante
27 Marzo 2010
756
3
19
42
RM
Regione
Lazio
Alfa
159
Motore
1.9 jtdm
Altre Auto
Fiat Stilo 1.6 16v Active 5p
Come al solito le attese riforme al codice della stada non portano niente di veramente innovativo e importante. In più si corre ai ripari dopo che i disastri siano avvenuti, come per alcol e droghe. Sono comunque d'accordo su questi controlli per gli autisti dei mezzi pesanti così come per gli accertamenti sanitari prima del rilascio della patente. Ormai c'è da avere paura di stare in auto (ti pare che devo preferire l'autostrada di notte per paura che qualche ubriaco mi venga addosso in frontale sulle extraurbane?).
Per quanto riguarda le microcar posso dire che non s'è fatto nulla: qui a Roma ne siamo pieni. All'uscita delle scuole sembrano uno sciame di insetti che partono a palla come se fossero motorini. Ne vedo tanti che si spalmano, ma soprattutto non rispettano il codice PERCHE' NON LO CONOSCONO!! Anche per le microcar dovrebbe essere obbligatoria la patente con gli stessi esami della "B", perchè le strade sono le stesse delle auto e il comportarsi deve essere uniforme.
Per il limite a 150km/h non lo vedremo mai finchè qualche ministro non avrà il coraggio di prendersi la responsabilità.
Infine: era incredibile il fatto che se facevi un'infrazione in bici ti togliessero i punti dalla patente! Quella serve a guidare auto e moto!! E chi la patente non l'aveva?
Un saluto a tutti.
 

Giox156

Alfista Intermedio
19 Ottobre 2007
9,909
38
49
33
MO
Regione
Emilia-Romagna
Alfa
156
Motore
1.9 JTD 105cv
Un mio amico un paio di mesi fa , ha attraversato il passaggio ciclabile in bici con il rosso , non vuoi che li c'era proprio un vigile .. gli ha tolto 4 punti dalla patente e lui la patente non ce l'ha .. a quanto pare , secondo le direttive del vigile quando prenderà la patente m partirà già con 4 punti in meno ... comunque sta facendo ricorso.. uno scandalo
 

Loretta

Alfista principiante
4 Novembre 2009
1,476
6
39
46
CA
Regione
Sardegna
Alfa
147
Motore
1.9 jtdm 120 cv
06/05/2010 E' stato dato il via libera dal Senato al disegno di Legge che riforma il codice della strada

Sono molto contento della durezza su cui si è intervenuto per il discorso patente a punti e tasso alcolico , ma queste sono cose che piu o meno già si sapevano, un punto invece che mi ha lasciato abbastanza contento e che mi fa ben sperare è

Arriva la targa personale

Riporto qui i vari punti :


Ecco le principali novita' di un codice con cui devono fare i conti milioni di automobilisti di uno dei paesi piu' motorizzati al mondo, con 35 milioni di automezzi in circolazione e un altissimo numero di vittime da incidenti.

- LIMITE VELOCITA' NON CAMBIA: e' tramontata l'ipotesi di elevarlo a 150 km/h. Rimane il limite a 130 Km/h con la discrezionalita' delle societa' autostradali di consentire i 150 nei tratti a tre corsie, con i tutor installati e con favorevoli condizioni metereologiche.

- AUTISTI AUTO BLU: e' saltato l'emendamento che evitava agli autisti della "casta" di vedersi sottrarre i punti dalla patente quando commettono infrazioni. Un odg demanda al governo la decisione di prevedere un'apposita patente di servizio dove sottrarre i punti quando sono in servizio.

- TEST ANTIDROGA: Chi vorra' prendere la patente deve sottoporsi prima a un test antidroga. Obbligatorio anche per il rinnovo della patente di chi guida mezzi pubblici, taxi e camion.

- LICENZIAMENTO AUTISTA: Chi ha subito la sospensione della patente professionale perche' ubriaco o sotto gli effetti della droga, puo' essere licenziato per giusta causa dal datore di lavoro.

- DEROGA A PATENTE SOSPESA: si puo' chiedere al prefetto una deroga di tre ore al giorno per recarsi al lavoro o per fini sociali o umanitari. Pero' contemporaneamente alle tre ore concesse vengono raddoppiati i tempi della sospensione della patente.

- MINICAR: entrano per la prima volta nel nuovo codice le macchinine guidate dai minorenni (dai 14 anni in su) senza patente. E' obbligatorio l'uso delle cinture, chi ha avuto la patente sospesa non puo' aggirare il divieto utilizzando una minicar o un motorino e multe salate per chi vuole truccare il motore che non puo' superare i 50 di cilindrata. Il meccanico paga una multa da 389 fino a 1.556 euro e il proprietario da 148 fino a 594 euro.

- SIGARETTE NESSUN DIVIETO: una buona notizia per i fumatori, bocciata l'ipotesi di vietare di fumare a chi guida.

- RISTORANTI CON ETILOMETRO: e' obbligatorio per i ristoratori possedere i "precursori", e' un minietilometro che ogni cliente potra' utilizzare prima di mettersi alla guida.

- DIVIETO ALCOLICI: scatta alle tre di notte il divieto per i locali notturni di vendere le bevande alcoliche. Inoltre al Senato e' stata introdotta la norma che vieta negli autogrill sulle autostrade la vendita di bevande superalcoliche dalle ore 22 alla 6 con multe che vanno da 2.500 a 7.000 euro mentre dalle ore 2 alle 7 e' vietata la somministrazione di bevande alcoliche. In questo caso le multe vanno da 3.500 a 10.500 euro. Se in due anni i gestori non rispettano piu' volte il divieto avranno la licenza di vendita sospesa per 30 giorni.

- NO ALCOL CAMIONISTI E NEOPATENTATI: gli autotrasportatori e chi ha preso la patente entro tre anni non potranno bere alcolici prima di mettersi alla guida. Multa prevista: da 155 a 624 euro.

- TARGA PERSONALE: non e' piu' legata all' automobile ma al proprietario, che la utilizzera' se acquista un nuovo veicolo.

- MULTE DIVISE TRA ENTI E COMUNI: cambia il testo della Camera, i proventi delle multe vanno un 50% ai proprietari delle strade e un 50% agli enti accertatori: Comuni o Province.

- MULTE A RATE: e' possibile pagarle cosi' dai 200 euro in su' (prima era dai 400 in su) ma ne beneficia chi ha un reddito fino a 15 mila euro. E' saltato, pero', lo sconto di un terzo se vengono pagate per intero entro 10 giorni.

- TEMPI BREVI NOTIFICA MULTE : si passa dagli attuali 150 giorni a 60 giorni come limite massimo.

- PATENTINO PER CICLOMOTORI: e' introdotta dal primo gennaio 2011 una prova pratica di guida per chi ha un motorino 50 di cilindrata come previsto dalle direttive comunitarie.

- MOTOCICLI CON BAMBINI: chi trasporta un bambino (fino a un metro e mezzo di altezza) non deve superare i 60 km/h. Per i minori dai 5 ai 12 anni e' obbligatorio un apposito seggiolino e sara' il ministero dei Trasporti a definirne le caratteristiche. E' saltata l'ipotesi del casco integrale obbligatorio cosi' come del paraschiena obbligatorio.

- CASCO SULLA BICI: e' obbligatorio solo per i ragazzi fino a 14 anni.

- NIENTE PUNTI PATENTE PER CICLISTI: chi commette una infrazione con la bicicletta paghera' una multa ma non vedra' tolti i punti dalla sua patente. Inoltre, nessuna sanzione se si parcheggia la bici sul marciapiede o nelle aree pedonali.

- AGEVOLAZIONI PER PORTATORI HANDICAP: ci sono sgravi fiscali per chi acquista autoveicoli.

- CIRCOLAZIONE AUTO RALLY: le auto che partecipano alle competizioni sportive potranno circolare liberamente per spostarsi da una parte all' altra del circuito.

- TIR E BUS FINO A 70 ANNI: e' stata innalzata dai 65 ai 70 anni l'eta' dei conducenti di mezzi pubblici, autocarri e tir.

- AUTONOLEGGIO CON SIDECAR: accanto alle professioni tradizionali dei taxisti e dei conducenti di limousine trova posto anche il conducente di sidecar.

Qualcuno di voi sa quali saranno i privilegi della targa personale ? non si pagherà il passaggio di proprietà e si può usare una sola targa per tutte le vetture che si hanno intestate? quindi anche un unica assicurazione?

Diciamo che per avere velocità elevate dovrebbero esistere regole ferree di guida.. putroppo troppo spesso in fase di sorpasso percorrendo la corsia si intrufolano improvvisamente auto con velocità inferiori e spesso di molto per sorpassare chi hanno di fronte... questo ovviamente si capisce quali danni può causare.... Credo come me ne abbiate la prova ogni giorno!!!!

D'accordissimo coi test di droga e licenziamenti vari....

La deroga la trovo giusta per chi ha commesso infrazioni base.. chiamiamole così... ma se combina guai perchè recidivo per droga o alcool in quelle tre ore? Mah

Per le minicar... ho sempre odiato l'idea di sapere che c'è chi guida senza dover sostenere un esame e pagare le relative tasse!! d'altronde anche se la velocità massima è di 50 km/h per loro.. se si bada bene in città lo è per tutti.. inoltre come tutti devono conoscere il codice della strada dato che circolano in mezzo a noi... questa riforma in questo caso serve a poco... si ammazzano le persone anche a 40 all'ora.... mah

Alcool? lo vediamo già con le leggi uscite anni fa che la legge è presto aggirata.... il locale non può vendere alcoolici? se li portano in macchina gli alcoolici! dovrebbero esserci più controlli all'interno delle auto! ho visto io stessa casse di birra nel sedile posteriore o nel cofano!!!

La targa personalizzata se intesa come negli altri stati sarebbe un una bella rivoluzione.... più auto con una sola assicurazione.. la targa si mette sul veicolo che si intende usare... ottimo se fosse così

I tempi brevi di notifica delle multe è una bella notizia... il sospetto di aver superato il limite di velocità anche se di pochissimo e dover attendere mesi prima di sapere se si è stati multati è un angoscia....

Ciò che mi lascia sgomenta è l'età degli autisti.. innalzare il limite a 70 anni è assurdo! diamo in mano la vita altrui e grandi mezzi a persone che hanno riflessi ridotti e spessissimo scarsa vista!

Proprio su questi argomenti dato che lavoro nel campo dell'ottica.. io metterei legge severe sui controlli della vista! non sapete quanti inganni vogliono fare i portatori di occhiali per non dover avere l'obbligo delle lenti alla guida... senza contare quelli che non portano occhiale per vergogna e rischiano la vita altrui per le loro vergogne!! o gli anziani che non si vogliono far operare di cataratta e vanno in giro alla guida di auto spesso grandi...- quando vanno in pensione spesso acquistano macchinoni o stile jeep suv -... e vedono solo ombre!! Inoltre metterei il divieto di guida a chi è in pensione o non in turno di lavoro nelle ore di punta.. si eviterebbe un po di traffico all'andata e all'uscita da lavoro.. ma qui son ot!!
 
  • Like
Reactions: 155Ti-Z

devilpassion

Alfista principiante
4 Gennaio 2007
1,314
4
39
39
PA
Regione
Calabria
Alfa
147
Motore
1.9 JTD
di seguito le norme cambiate, enteranno in vigore il 1 Agosto 2010

1. NORME DI COMPORTAMENTO

Guida in stato di ebbrezza: depenalizzata la guida con tasso alcolemico compreso tra i 0,5 g/l gli 0,8 g/l , per la quale è prevista la sanzione amministrativa da 500 a 2000 euro.
Se si provoca un incidente stradale, le pene vengono raddoppiate e sale a 180 giorni la durata del fermo amministrativo del veicolo.
Se, poi, il tasso alcolemico è superiore a 1,5 g/l, la patente viene revocata e sospesa fino a 2 anni se il conducente ha provocato un incidente.
Nel caso di revoca della patente la nuova non potrà essere conseguita prima che siano trascorsi 3 anni.
Sarà considerata giusta causa di licenziamento dei conducenti la revoca della patente disposta a seguito di guida sotto l’influsso di alcool.
Si introduce la possibilità della sostituzione della pena detentiva con quella di lavoro di pubblica utilità nel campo della sicurezza e dell’educazione stradale,in assenza di opposizione da parte dell’imputato.
Divieto assoluto di mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici per chi ha meno di 21 anni o ha conseguito la patente da meno di 3 anni e per i conducenti professionisti.
Alla violazione di tale divieto, consegue la decurtazione di 5 punti patente (in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione).

Limiti di velocità: Sono state inasprite le sanzioni per chi supera di oltre 40 km/h, ma di non oltre 60 km/h, i limiti massimi di velocità: da euro 500 a euro 2.000; e oltre i 60 km/h da euro 779 a euro 3.119.
Il limite dei 130 km/h può essere elevato a 150 km/h dai concessionari o dagli enti proprietari sulle autostrade tre corsie più quella di emergenza che siano provviste di tutor (quest’ultima la novità introdotta, anche se di fatto nessun gestore finora ha utilizzato questa facoltà).
E’ stabilito che i mezzi tecnici di controllo, fuori dei centri abitati, non possano essere posizionati ad una distanza inferiore ad un chilometro dal segnale che impone il limite di velocità.

Circolazione di ciclomotori alterati: è previsto un generale inasprimento delle sanzioni delle condotte di produzione, messa in circolazione di ciclomotori che sviluppino una velocità superiore a 45 Km/h (sanzione da euro 1000 a euro 4000) e di condotte di modifica del motore dei ciclomotori che siano idonee ad aumentarne la velocità oltre i limiti consentiti ( da 779 a 3119 euro). Parimenti inasprita la sanzione per chi circola con ciclomotore con motore modificato ( da 389 a euro 1559). (in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione).

Microcar e ciclisti: è introdotto l’obbligo delle cinture di sicurezza per le minicar, mentre i ciclisti che circolano di notte, fuori dei centri abitati o nelle gallerie, dovranno indossare un giubbotto retroriflettente. (in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione).

Niente microcar senza patente: Chi ha subito il ritiro della patente non può condurre ciclomotori e microcar e non può conseguire il certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori.

Guida dei neopatentati: ulteriormente innalzato il limite di potenza specifica, riferita alla tara ( dai 50 a 55 kw/t) dei veicoli che possono essere guidati durante il primo anno dal rilascio della patente di guida. In realtà, l’originario limite, già previsto dalla legge 160 del 2007, in virtù dei diversi rinvii operati, non è mai divenuto operativo.

Attraversamento dei pedoni In assenza di agenti o semafori i conducenti devono fermarsi quando i pedoni transitano sulle strisce pedonali. Devono dare la precedenza, rallentando e all’occorrenza fermandosi se vedono pedoni che si accingono ad attraversare sulle strisce. Identico obbligo per i conducenti che si inoltrano in un’altra strada al cui ingresso si trova un attraversamento pedonale, quando ai pedoni non sia vietato il passaggio. Resta il divieto per i pedoni di attraversare diagonalmente le intersezioni e il divieto di attraversare piazze e larghi al di fuori delle strisce pedonali.

Veicoli inquinanti e limitazione della circolazione. Chi non rispetta i vari provvedimenti di blocco della circolazione nei centri abitati, circolando con mezzi appartenenti, relativamente alle emissioni inquinanti, a categorie inferiori a quelle prescritte dal divieto, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 155 a 624 euro e, nel caso di reiterazione della violazione nel biennio, alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

Uso di lenti o di apparecchi durante la guida: esteso anche alla guida dei ciclomotori e, dunque delle minicar, l’obbligo di utilizzo, ove necessario delle lenti o di altre apparecchiature. (in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione).

2. NORME SULLE PATENTI

Requisiti morali per ottenere il rilascio dei titoli abilitativi alla guida: diviene elemento ostativo al rilascio della patente di guida l’avere riportato una condanna, ancorché non definitiva, per reati contro la persona, contro il patrimonio o con violazione delle norme sulla circolazione stradale.
Inoltre non sarà più possibile conseguire la patente di guida alle persone a cui sia stata applicata, per la seconda volta, la revoca della patente, quale sanzione accessoria della sentenza di condanna per omicidio colposo commesso da soggetto in stato di ebbrezza o in stato di alterazione per uso di sostanze stupefacenti.

Accertamento dei requisiti fisici e psichici per il rilascio della patente: il non abuso di sostanze alcoliche e di sostanze stupefacenti (provato da apposita certificazione) diviene essenziale ai fini dell’accertamento dei requisiti fisici e psichici per il primo rilascio della patente di guida di qualunque categoria.
Identica certificazione è richiesta al rinnovo per i conducenti professionali.
Perché la norma risulti operativa, è necessaria l’adozione di un decreto ministeriale nel il quale sono individuate le modalità per gli accertamenti clinico-tossicologici necessari alla certificazione.

Guida accompagnata: Ai giovani che hanno compiuto 17 anni e sono titolari di patente A è consentita la guida accompagnata purché il minore sia affiancato da un conducente titolare di patente B da almeno 10 anni e sia stata rilasciata apposita autorizzazione da parte del ministero, su istanza del genitore o dell’eventuale rappresentante legale.
E’ altresì richiesto un corso pratico di guida ( compresa la guida in autostrada o su strade extraurbane e in ore notturne) di almeno 10 ore da svolgere presso un’autoscuola.

Certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori: dal 19 gennaio 2011 (data entro cui deve essere recepita la direttiva 2006/126/Ce in materia di patenti di guida) è stabilita, per il rilascio del patentino del ciclomotore, lo svolgimento di una prova pratica di guida, secondo le modalità stabilite con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, da adottare, di concerto con il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della legge

Patente a punti: Ai fini del recupero dei punti, non sarà più sufficiente solo frequentare un corso, ma sarà necessario sostenere un esame finale.
Inoltre, Dovrà sottoporsi all’esame non solo chi abbia perduto l’intero punteggio attribuito ma anche chi, dopo la notifica della prima violazione comportante decurtazione di almeno cinque punti, nell’arco dei dodici mesi dalla data della prima violazione, ne commetta altre due, non contestuali, comportanti, ciascuna, la perdita di almeno cinque.
Sono previsti corsi di guida sicura avanzata, che consentiranno il recupero dei punti decurtati, fino a un massimo di 5. Le modalità dovranno essere specificate con decreto del Ministro delle Infrastrutture.

Patente a ore: è prevista la possibilità di ottenere, dal Prefetto, un permesso di guida in determinate fasce orarie per motivi di lavoro o in relazione alle agevolazioni previste dalla legge 104/92 ( in materia di invalidità) da parte del conducente che si sia vista sospesa la patente ( salvo il caso in cui dalla violazione commessa sia derivato un incidente).

Limiti di età per guida: non può più guidare chi ha compiuto gli 80 anni salvo che abbia conseguito uno specifico attestato rilasciato dalla commissione medica locale a seguito di visita medica specialistica biennale rivolta ad accertare la persistenza dei requisiti fisici e psichici richiesti, con oneri a carico del richiedente.
Per la guida di autobus, autocarri, autotreni, autoarticolati, autosnodati, il limite è di 60 anni elevabile, fino ad un massimo di 68, di anno in anno, con uno specifico attestato relativo alla persistenza dei i requisiti fisici e psichici, rilasciato a seguito di visita medica specialistica, con oneri a carico del richiedente.
La norma sarà operativa con l’adozione, entro 4 mesi dall’entrata in vigore della legge, di un decreto del Ministro delle infrastrutture, in cui siano stabile le modalità di attuazione.

Esami di idoneità alla guida e autoscuole: è introdotto l’obbligo per le autoscuole di effettuare esercitazioni di guida in autostrada o strada extraurbana ed in condizioni di visione notturna.

Procedure di rinnovo della validità della patente di guida: in luogo dell’invio del tagliando adesivo da apporre sulla patente si dispone il rilascio di un duplicato con l’indicazione del nuovo termine di validità.

3. SISTEMA SANZIONATORIO

Contestazione,verbalizzazione e notifica delle violazioni: ridotto da 150 a 90 giorni ( 100 se la notifica deve essere effettuata al coobligato in solido) il termine per la notifica del verbale di accertamento dell’infrazione, che potrà avvenire anche mediante l’uso di strumenti informatici.
La contestazione immediata non è necessaria per la rilevazione degli accessi di veicoli non autorizzati nei centri storici, nelle zone a traffico limitato, nelle aree pedonali o per la circolazione su corsie e strade riservate. Inoltre, per semafori e accessi a ztl non è necessaria la presenza degli organi di polizia stradale se l’accertamento avviene tramite dispositivi o apparecchi omologati o con funzionamento automatico.

Accertamento delle violazioni da parte degli enti locali: l’accertamento delle violazioni al codice della strada da parte degli enti locali potrà essere effettuato soltanto con strumenti di proprietà o acquisiti con locazione finanziaria o a noleggio a canone fisso e mediante personale appartenente a corpi di polizia appartenenti all’ente stesso.

Rateizzazione delle sanzioni: i trasgressori, il cui reddito non superi i 10.628 euro, sono ammessi al pagamento rateizzato delle sanzioni, comminate per una o più violazioni contestate nello stesso verbale, il cui importo sia superiore a 200 euro (fino a un massimo di 12 rate, se l’importo non supera i 2000 euro, di 24 se non supera i 5000 euro).

Destinazione dei proventi: Il 50% dei proventi delle sanzioni per eccesso di velocità verranno assegnati all’ente proprietario della strada che li dovrà utilizzare per la manutenzione e per la messa in sicurezza delle strade.
Una quota parte delle maggiori entrate, previste con l’aumento delle sanzioni, andranno per il 25% al ministero dei Trasporti, il 10% all’Interno per l’acquisto di automezzi, e per il 5%, per gli accertamenti sulle strade, e ulteriore 5%, per garantire la piena funzionalità degli organi di polizia stradale.
Il 5%, sarà destinato al Ministero dell’Istruzione per promuovere programmi di sicurezza stradale in classe.

4. ALTRE DISPOSIZIONI

Targa personale: la targa non seguirà più le vicende giuridiche del veicolo, ma la persona; in tal modo sarà trattenuta dal titolare in caso di trasferimento di proprietà, esportazione all’estero, cessazione o sospensione dalla circolazione.
Perché la previsione sia effettivamente operativa è necessario attendere:
- l’applicazione entro 12 mesi dall’entrata in vigore della legge di un regolamento che disciplini le procedure di annotazione al PRA;
- il decorso di ulteriori 6 mesi, dall’adozione del suddetto regolamento.

Educazione stradale: dall’anno scolastico 2011-2012 sarà obbligatoria l’adozione di programmi scolastici sull’educazione stradale. Competente all’adozione dei suddetti programmi è il Ministro dell’Istruzione che vi provvede con proprio decreto da emanare di concerto con altri Ministeri, avvalendosi dell’Automobil club d’Italia.

Prodotti farmaceutici pericolosi per la guida dei veicoli: indicazioni chiare e precise sulle confezioni esterne dei farmaci che possono produrre effetti negativi alla guida.

Impianti semaforici intelligenti: è demandato ad un decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, da emanarsi entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore delle legge, la definizione dei criteri di omologazione dei “semafori intelligenti” che visualizzano il tempo residuo di accensione delle luci.

Misure per la prevenzione dei danni e degli incidenti stradali legati al consumo di alcol: nelle aree di servizio autostradali è vietata la vendita e la somministrazione di bevande superalcoliche dalle 22 alle 6. Nelle stesse aree è vietata la somministrazione di bevande alcoliche dalle 2 alle 7: il mancato rispetto della norma è punito con una sanzione da 3.500 a 10.500 euro.
Se nel biennio viene reiterata una di queste violazioni il prefetto dispone la sospensione della licenza relativa alla somministrazione di alcolici e superalcolici per 30 giorni.
Divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche, anche nei locali notturni dalla ore 3 alle ore 6, con l’obbligo all’uscita di un apparecchio elettronico per la rilevazione volontaria del tasso alcolemico e tabelle illustrative dei danni che fa l’alcol. I concessionari demaniali di spiagge possano somministrare bevande alcoliche dalle ore 17 alle ore 20, dietro autorizzazione della commissione tecnica di pubblico spettacolo (con decorrenza dal terzo mese successivo all’entrata in vigore della legge).

Contrassegni su veicoli di persone invalide: è vietata sul contrassegno, la sola dicitura che consenta l’individuazione della persona fisica interessata.
 

Blackjack

Utente Storico
15 Aprile 2008
6,667
137
64
VA
Regione
Lombardia
Alfa
Stelvio
Motore
2.2 TurboD 210 CV Q4
Altre Auto
Lancia Musa
Se il fine è la sicurezza che vengano dati anche mezzi adeguati alle FdO per farli rispettare, se no rimane tutto su carta o poco di più.

Comunque c'è poco di criticabile.
 

Loretta

Alfista principiante
4 Novembre 2009
1,476
6
39
46
CA
Regione
Sardegna
Alfa
147
Motore
1.9 jtdm 120 cv
assolutamente d'accordo! Servono più controlli e mezzi per controllare! Da me in negozio stanno entrando persone che pur avendo bisogno di occhiali per la guida non li indossano o comprano quelli da due euro che non servono pur di ingannare gli agenti che eventualmente li fermano ai posti di blocco! Pericolosi quanto un ubriaco! Speriamo ci sia più intelligenza da parte di tutti :)
 

AUDACE

Alfista Intermedio
20 Marzo 2008
3,394
68
49
BG
Regione
Lombardia
Alfa
GT
Motore
1300 Junior (1967)
Se il fine è la sicurezza che vengano dati anche mezzi adeguati alle FdO per farli rispettare, se no rimane tutto su carta o poco di più.

Comunque c'è poco di criticabile.
Senza andare troppo OT...c'è tanto di criticabile, quando si mette mano a delle Leggi o lo si fa in toto, oppure non si può pretendere di cambiare due volte l'anno norme attuative e leggi stesse!...di fatto hanno complicato le cose...altro che agevolare le Forze di Polizia...ci sono ogni anno decine e decine di cambiamenti alle norme e nella procedura post accertamento che rendono sempre più difficile cntrastare i fenomeni di irresponsabilità alla guida! ...non parliamo poi dei supporti materiali ai controlli...le nuove dotazioni per i controlli quando le forniranno? Forse siamo tra gli ultimi paesi che investono in sicurezza da questo punto di vista...
 

spericolado

Alfista principiante
7 Febbraio 2010
686
4
19
ME
Regione
Sicilia
Alfa
GTV
Motore
2.0 V6 TB
Si sbandierano al vento le tanto decantate riforme per la sicurezza stradale, cambiandole spesso per far vedere che il governo tiene a cuore il problema. (delle casse dello stato). Io mi chiedo : come mai, gente alla quale è stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza alcolica gia dopo una settimana te lo rivedo nuovamente alla guida di un auto??? Non sarà forse che il giudice di pace che nella maggior parte dei casi sarà totalmente ignorante in materia? Non sarà forse che si ha l'amico che lavora in prefettura? Vi assicuro signori che non si tratta di casi isolati, se proprio si deve intervenire per arginare gli annosi problemi, è proprio nell'iter del post sanzione. Diciamo che è come per il codice penale, nessuno sconta la pena che è sancita per quel tipo di reato.
Quanto sopra sempre a mio modestissimo parere.
Saluti
 

Loretta

Alfista principiante
4 Novembre 2009
1,476
6
39
46
CA
Regione
Sardegna
Alfa
147
Motore
1.9 jtdm 120 cv
beh è un pò come quando qualcuno si arrabbia con le forze dell ordine perché gli fanno la multa: insomma le leggi ci sono le conosciamo, colpa nostra se le infrangiamo e ne paghiamo le conseguenze. Il fatto appunto assurdo è che c'è chi riesce a non pagare e non si assume responsabilità. Purtroppo i recidivi dovrebbero esser più che mai puniti! Speriamo come scrive ivan, che presto mezzi appropriati vengano messi a disposizione :)
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente