Sblocco mappa da 150cv a 180cv (cambio automatico)

Se rimappi è per andare in pista, è grassa se arrivi in fondo al primo giro.
Non regge sta balla
 
Comunque e molto improbabile che una mappa fa spaccare tt.. perché per spaccare auto o va male o va talmente forte che rompe trasmissione o saltano i manicotti intercooler ecc.. quelli che fanno le mappe non hanno sicuramente interesse a fare spaccare motore ecc.. altrimenti chiuderebbe a breve.. il 99% di chi fa mappe fa copia e incolla di mappe già fatte che sono affidabili e non danno problemi di errori o vanno in protezione alla prima accelerata.. poi forse ci sarà qualcuno che sa anche ritoccare una mappa e sa cosa fa e come ma forse sono qualche decina o meno in tt Italia.. e sicuramente non ci mettono 30 minuti ma settimane… le case costruttrici a fare una mappa ci metteranno sicuramente molto tempo per avere affidabilità e prestazioni e erogazione migliore possibile.. ovviamente i costruttori hanno dei limiti su omologazione ecc che il mappatore può usare a suo vantaggio per migliorare cv e erogazione come chiudere egr,ecc, e aumentare leggermente le emissioni… comunque se non si esagera con i cv il motore rimane affidabili come originale.. poi dipende moltissimo da come si usa e si fa manutenzione.. i vecchi motori sono molto robusti e tenevano tranquillamente molti cv in più perché la meccanica e componenti sono sovradimensionati l mezzo e quindi molto robusti le auto moderne hanno tt al risparmio e sicuramente niente e sovradimensionato i motori sono costruiti per tt cv e li mettono già al limite subito.. quindi già da originali possono durare poco e rompere turbina o altro anche a bassi chilometraggi.. nel caso del 2.2 il motore e progettato per 210 cv e quindi portare a 200 cv in 150 o 136 e tranquillamente fattibile perché non si va minimamente a aumentare cv al motore fuori specifica.. poi se invece al 210 si va a portarlo a 240/250 cv allora si che li si fa totalmente fuori progetto.. quindi visto che si mappa e il motore regge tranquillamente 200 cv e più sensato e logico portalo lì anche perché il 210 e unico che ha erogazione lineare fino al limitatore gli altri modelli sono castrati parecchio e si sente moltissimo il buco di erogazione.
 
  • Like
Reactions: Criminaltango
Comunque e molto improbabile che una mappa fa spaccare tt.. perché per spaccare auto o va male o va talmente forte che rompe trasmissione o saltano i manicotti intercooler ecc.. quelli che fanno le mappe non hanno sicuramente interesse a fare spaccare motore ecc.. altrimenti chiuderebbe a breve.. il 99% di chi fa mappe fa copia e incolla di mappe già fatte che sono affidabili e non danno problemi di errori o vanno in protezione alla prima accelerata.. poi forse ci sarà qualcuno che sa anche ritoccare una mappa e sa cosa fa e come ma forse sono qualche decina o meno in tt Italia.. e sicuramente non ci mettono 30 minuti ma settimane… le case costruttrici a fare una mappa ci metteranno sicuramente molto tempo per avere affidabilità e prestazioni e erogazione migliore possibile.. ovviamente i costruttori hanno dei limiti su omologazione ecc che il mappatore può usare a suo vantaggio per migliorare cv e erogazione come chiudere egr,ecc, e aumentare leggermente le emissioni… comunque se non si esagera con i cv il motore rimane affidabili come originale.. poi dipende moltissimo da come si usa e si fa manutenzione.. i vecchi motori sono molto robusti e tenevano tranquillamente molti cv in più perché la meccanica e componenti sono sovradimensionati l mezzo e quindi molto robusti le auto moderne hanno tt al risparmio e sicuramente niente e sovradimensionato i motori sono costruiti per tt cv e li mettono già al limite subito.. quindi già da originali possono durare poco e rompere turbina o altro anche a bassi chilometraggi.. nel caso del 2.2 il motore e progettato per 210 cv e quindi portare a 200 cv in 150 o 136 e tranquillamente fattibile perché non si va minimamente a aumentare cv al motore fuori specifica.. poi se invece al 210 si va a portarlo a 240/250 cv allora si che li si fa totalmente fuori progetto.. quindi visto che si mappa e il motore regge tranquillamente 200 cv e più sensato e logico portalo lì anche perché il 210 e unico che ha erogazione lineare fino al limitatore gli altri modelli sono castrati parecchio e si sente moltissimo il buco di erogazione.
il 2.2 è stato concepito con 4 step di potenza da 136 a 210 cv,solo quest'ultima possiede qualche nm di coppia in più ma parliamo veramente di poca cosa,l'unica differenza sostanziale che c'è è la distribuzione della coppia lungo l'arco dei giri,motivo per cui andare a redistribuire la coppia non comporta alcun rischio,il problema è che per farlo bisogna ricorrere ai vari settaggi originali,altrimenti la via più sbrigativa e semplice è andare a ritoccare i nm di coppia,la pressione della turbina e la gittata di gasolio,con il risultato che una 150 con 30 cavalli in più dal punto di vista prestazionale si comporterà leggermente meglio di una 180 stock, ma dal punto di vista dell'affidabilità nel tempo sicuramente darà più problemi di una 180 stock,poi c'è chi sta particolarmente attento e magari utilizzando l'auto con parsimonia percorre 100000km senza problemi, ma state certi che questi casi rappresentano solo la minima parte di coloro che rimappano l'auto.
 
e il senso di stare particolarmente attento e usare l'auto con parsimonia dopo aver mappato per fare 100mila km senza spaccare dove sta? Con la precedente 159 170hp stock mi sono divertito tanto, tirata alla morte senza pietà e ho fatto 240mila. "ah si hai spaccato perchè tiravi troppo" se ho mappato è xke i cavalli stock non bastavano, altrimenti mi sfogavo con quelli! Io veramente i difensori della "mappa affidabile" oltre ogni logica non li capisco. poi spacchi ed è colpa tua. certo che lo è, non dovevi mappare, compravi il 210 e ciao!
 
Comunque e molto improbabile che una mappa fa spaccare tt.. perché per spaccare auto o va male o va talmente forte che rompe trasmissione o saltano i manicotti intercooler ecc.. quelli che fanno le mappe non hanno sicuramente interesse a fare spaccare motore ecc.. altrimenti chiuderebbe a breve.. il 99% di chi fa mappe fa copia e incolla di mappe già fatte che sono affidabili e non danno problemi di errori o vanno in protezione alla prima accelerata.. poi forse ci sarà qualcuno che sa anche ritoccare una mappa e sa cosa fa e come ma forse sono qualche decina o meno in tt Italia.. e sicuramente non ci mettono 30 minuti ma settimane… le case costruttrici a fare una mappa ci metteranno sicuramente molto tempo per avere affidabilità e prestazioni e erogazione migliore possibile.. ovviamente i costruttori hanno dei limiti su omologazione ecc che il mappatore può usare a suo vantaggio per migliorare cv e erogazione come chiudere egr,ecc, e aumentare leggermente le emissioni… comunque se non si esagera con i cv il motore rimane affidabili come originale.. poi dipende moltissimo da come si usa e si fa manutenzione.. i vecchi motori sono molto robusti e tenevano tranquillamente molti cv in più perché la meccanica e componenti sono sovradimensionati l mezzo e quindi molto robusti le auto moderne hanno tt al risparmio e sicuramente niente e sovradimensionato i motori sono costruiti per tt cv e li mettono già al limite subito.. quindi già da originali possono durare poco e rompere turbina o altro anche a bassi chilometraggi.. nel caso del 2.2 il motore e progettato per 210 cv e quindi portare a 200 cv in 150 o 136 e tranquillamente fattibile perché non si va minimamente a aumentare cv al motore fuori specifica.. poi se invece al 210 si va a portarlo a 240/250 cv allora si che li si fa totalmente fuori progetto.. quindi visto che si mappa e il motore regge tranquillamente 200 cv e più sensato e logico portalo lì anche perché il 210 e unico che ha erogazione lineare fino al limitatore gli altri modelli sono castrati parecchio e si sente moltissimo il buco di erogazione.
il 2.2 è stato concepito con 4 step di potenza da 136 a 210 cv,solo quest'ultima a qualche nm di coppia in più ma parliamo veramente di poca cosa,l'unica differenza sostanziale che c'è è la distribuzione della coppia lungo l'arco dei giri,motivo per cui andare a redistribuire la coppia non comporta alcun rischio,il problema è che per farlo bisogna ricorrere ai vari settaggi originali,altrimenti la via più sbrigativa e semplice è andare a ritoccare i nm di coppia,la pressione della turbina e la gittata di gasolio,con il risultato che una 150 con 30 cavalli in più dal punto di vista prestazionale si comporterà leggermente meglio di una 180 stock, ma dal punto di vista dell'affidabilità nel tempo sicuramente darà più problemi di una 180 stock,poi c'è chi sta particolarmente attento e magari utilizzando l'auto con parsimonia con l'auto mappata percorre 100000km senza problemi, ma state certi che questi casi rappresentano solo la minima parte di coloro che rimappano l'auto.
e il senso di stare particolarmente attento e usare l'auto con parsimonia dopo aver mappato per fare 100mila km senza spaccare dove sta? Con la precedente 159 170hp stock mi sono divertito tanto, tirata alla morte senza pietà e ho fatto 240mila. "ah si hai spaccato perchè tiravi troppo" se ho mappato è xke i cavalli stock non bastavano, altrimenti mi sfogavo con quelli!
Ma infatti come ho scritto sono mosche bianche coloro che rimappano l'auto per poi usurala con parsimonia chi lo fa giustamente è perché li vuole sentire sempre quei cavalli in più,poi non è che sto dicendo che dopo 40000km che fai con la rimappa si innesca l'autodistruzione e spacchi tutto,ma è molto probabile che frizione e volano specialmente quando si surriscaldano diventano rumorosi e l'auto in partenza strattona o slitta nel cambio marcia,oppure che inizi a fumare ed è sintomo che gli iniettori sono in sofferenza,oppure che la turbina inizi a fischiare ed è sintomo che la girante inizia a lavorare male,o che l'auto inizi a ci sumare olio ed è sintomo che le fasce stanno perdendo la loro elasticità e il loro spessore,possono tranquillamente manifestarsi tutte queste cose assieme o può anche non manifestarsi nulla,ma è oggettivo che far lavorare le componenti meccaniche a limite di tolleranza,le esponga ad un logorio precoce,inoltre un fattore determinante è anche il chilometraggio dell'auto quando la si rimappa,rimappare un'auto con 30000km è un conto,rimappare la stessa auto con 120000km è un'altra cosa,la stragrande maggioranza dei preparatori pur essendo consci di quest'aspetto e di ciò che comporta,al momento di rimappare un'auto non lo considera nemmeno ti mette 40 cavalli in modo che quando esci dall'officina hai il sorriso a 36 denti.
 
Ultima modifica:
Dipende sempre da come viene fatta la mappa... Se è fatta bene la macchina dura senza problemi.
 
  • Like
Reactions: gigivicenza
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Avete un po’ le idee confuse sulle mappe se la pressione gasolio massima di mappa originale e 2000 bar e la pressione turbina e a 1.5/2.0 bar e la mappa tiene lì stessi valori ma li da prima a vari giri cambia erogazione e potenza.. ovviamente i costruttori non lo fanno già perché devono stare dentro a omologazione emissioni ecc.. poi è ovvio che se metti 3000 bar di gasolio e turbina a 3/4 bar i problemi ci sono ma praticamente nessuno fa queste mappe anche perché auto sarebbe sempre in protezione alla prima accelerazione..
 
Comunque e molto improbabile che una mappa fa spaccare tt.. perché per spaccare auto o va male o va talmente forte che rompe trasmissione o saltano i manicotti intercooler ecc.. quelli che fanno le mappe non hanno sicuramente interesse a fare spaccare motore ecc.. altrimenti chiuderebbe a breve.. il 99% di chi fa mappe fa copia e incolla di mappe già fatte che sono affidabili e non danno problemi di errori o vanno in protezione alla prima accelerata.. poi forse ci sarà qualcuno che sa anche ritoccare una mappa e sa cosa fa e come ma forse sono qualche decina o meno in tt Italia.. e sicuramente non ci mettono 30 minuti ma settimane… le case costruttrici a fare una mappa ci metteranno sicuramente molto tempo per avere affidabilità e prestazioni e erogazione migliore possibile.. ovviamente i costruttori hanno dei limiti su omologazione ecc che il mappatore può usare a suo vantaggio per migliorare cv e erogazione come chiudere egr,ecc, e aumentare leggermente le emissioni… comunque se non si esagera con i cv il motore rimane affidabili come originale.. poi dipende moltissimo da come si usa e si fa manutenzione.. i vecchi motori sono molto robusti e tenevano tranquillamente molti cv in più perché la meccanica e componenti sono sovradimensionati l mezzo e quindi molto robusti le auto moderne hanno tt al risparmio e sicuramente niente e sovradimensionato i motori sono costruiti per tt cv e li mettono già al limite subito.. quindi già da originali possono durare poco e rompere turbina o altro anche a bassi chilometraggi.. nel caso del 2.2 il motore e progettato per 210 cv e quindi portare a 200 cv in 150 o 136 e tranquillamente fattibile perché non si va minimamente a aumentare cv al motore fuori specifica.. poi se invece al 210 si va a portarlo a 240/250 cv allora si che li si fa totalmente fuori progetto.. quindi visto che si mappa e il motore regge tranquillamente 200 cv e più sensato e logico portalo lì anche perché il 210 e unico che ha erogazione lineare fino al limitatore gli altri modelli sono castrati parecchio e si sente moltissimo il buco di erogazione.
il 2.2 è stato concepito con 4 step di potenza da 136 a 210 cv,solo quest'ultima a qualche nm di coppia in più ma parliamo veramente di poca cosa,l'unica differenza sostanziale che c'è è la distribuzione della coppia lungo l'arco dei giri,motivo per cui andare a redistribuire la coppia non comporta alcun rischio,il problema è che per farlo bisogna ricorrere ai vari settaggi originali,altrimenti la via più sbrigativa e semplice è andare a ritoccare i nm di coppia,la pressione della turbina e la gittata di gasolio,con il risultato che una 150 con 30 cavalli in più dal punto di vista prestazionale si comporterà leggermente meglio di una 180 stock, ma dal punto di vista dell'affidabilità nel tempo sicuramente darà più problemi di una 180 stock,poi c'è chi sta particolarmente attento e magari utilizzando l'auto con parsimonia con l'auto mappata percorre 100000km senza problemi, ma state certi che questi casi rappresentano solo la minima parte di coloro che rimappano l'auto.
e il senso di stare particolarmente attento e usare l'auto con parsimonia dopo aver mappato per fare 100mila km senza spaccare dove sta? Con la precedente 159 170hp stock mi sono divertito tanto, tirata alla morte senza pietà e ho fatto 240mila. "ah si hai spaccato perchè tiravi troppo" se ho mappato è xke i cavalli stock non bastavano, altrimenti mi sfogavo con quelli!
Ma infatti come ho scritto sono mosche bianche coloro che rimappano l'auto per poi usurala con parsimonia chi lo fa giustamente è perché li vuole sentire sempre quei ca
Avete un po’ le idee confuse sulle mappe se la pressione gasolio massima di mappa originale e 2000 bar e la pressione turbina e a 1.5/2.0 bar e la mappa tiene lì stessi valori ma li da prima a vari giri cambia erogazione e potenza.. ovviamente i costruttori non lo fanno già perché devono stare dentro a omologazione emissioni ecc.. poi è ovvio che se metti 3000 bar di gasolio e turbina a 3/4 bar i problemi ci sono ma praticamente nessuno fa queste mappe anche perché auto sarebbe sempre in protezione alla prima accelerazione..
Hai centrato il punto,lavorare solo sull'erogazione della coppia sarebbe l'ideale e non andrebbe a logorare nulla,ma la coperta è molto corta se non vai a ritoccare i parametri della turbina e degli iniettori e la stragrande maggioranza dei preparatori oltre a non possedere i codici per sovrascrivere la mappa stock della 180 o della 210 nel caso di giulia,non vuole smenarsi nemmeno più di tanto o proprio non è in grado di farlo,quindi preferisce perderci il meno tempo possibile andando a pompare anche se di poco tutto ciò che può pompare.
Considera anche che se vai a ritoccare solo l'erogazione della coppia,parlando sempre della giulia,te ne accorgi della differenza dopo un certo numero di giri e non tutti sono disposti a spendere soldi solo per spostare un po più su il punto di caduta della coppia e questo un preparatore lo sa bene e il momento in cui vai con una 150 e gli chiedi gli stessi cavalli della 180,i 30 cavalli te li fa guadagnare come dice lui e nel minor tempo possibile rendendoti anche soddisfatto del lavoro
 
In realtà no.
Mantenere 2bar (per esempio) di sovrapressione a 2000rpm è molto diverso da tenerli a 4000rpm. La turbina lavora il doppio (che potrebbe voler dire che si stressa col quadrato quindi il quadruplo).
Sullo stesso principio pompa gasolio, e tutto il resto.
Per i motoristi sarebbe una pacchia mantenere pressione di aria e gasolio costantemente al massimo per tutti i regimi, sarebbe un gran vantaggio per consumi e emissioni. Invece la fisica rema contro
 
  • Like
Reactions: gigivicenza