Sensore Pressione Sovralimentazione - Vi racconto una storia...

FrancescoAlfa

Alfista principiante
28 Marzo 2024
5
7
5
Regione
Veneto
Alfa
147
Buongiorno a tutti, scrivo questo primo post per avere magari da qualcuno, delucidazioni in merito sul dafarsi.
Premetto, sono povero come la fame, perciò cercherò di essere più dettagliato possibile, augurandomi di poter recepire tutti i suggerimenti possibili per risolvere il problema.

Iniziamo...
Un giorno X di questo Febbraio, Francesco (assolutamente nome di fantasia) prende la sua Alfa 147 1.9 JTD del 2005, per andare a lavorare come ogni mattina.
Nel tragitto di circa 15 km, all'altezza del 7° km, suona il computer di bordo con il suo inconfondibile e cacofonico beep beep.
carta.jpg


Francesco pensava in un primo momento di essere entrato in riserva, o, vista la mattinata fredda, che segnasse strada ghiacciata, ed invece.... baaam.... spia gialla del motore accesa e il computer di bordo che segnala AVARIA SISTEMA CONTROLLO MOTORE.
In un primo momento di panico, Francesco rallenta, pensando al peggio, poi continuando la marcia, sentiva la sua automobile regolare, perciò decide di terminare il tragitto e raggiungere il posto di lavoro.
Finita la giornata lavorativa, Francesco risale in macchina e nota che la spia non è più accesa... "sarà l'età, pensa", ma quasi giunto nelle prossimità della sua abitazione, la spia si riaccende, ma questa volta la macchina, non ha potenza in accelerazione, la turbina non si avvia. E qui entra in gioco il panico più assoluto.
Ovviamente, il giorno in questione era sabato, quindi portarla da qualcuno per farla vedere, era praticamente impossibile.
Il giorno X+1, Francesco doveva andare alla festa di compleanno della sua nipotina, pertanto con preghiere e acquasantiere, si mette in macchina, l'accende, e puf, la spia non c'è più.
Si rincuora, prende e parte.
Durante il tragitto, affronta una piccola pendenza in salita, da un pò più di gas, e..... boooom. Una forte esplosione proveniente dall'avantreno sinistro (POV guidatore), lo fa tremare, accosta, mette in folle e respira.... sente che il motore gira regolare, è in una zona buia, apre il cofano ma non riesce a comprendere cosa possa essere successo.
Si rimette alla guida e sente che la macchina ha meno potenza di quando si era accesa la spia.
Giunge a destinazione, in luogo più illuminato, apre il cofano e capisce che è esploso il manicotto dell'Intercooler (gli era già capitato una volta, ma quella volta il tubo si era lesionato e quindi piano piano aperto).
Francesco a questo punto pensa che quella spia potesse essere correlata alla successiva rottura del tubo.
Francesco ordina il tubo nuovo. Francesco cambia il tubo con soddisfazione, manicotto nuovo tutto ok.
Siamo al giorno X+3, la mattina Francesco accende l'auto, e spia accesa. Decide quindi di recarsi presso l'officina ufficiale Alfa più vicina a casa.
Durante il tragitto, non sente problemi alla macchina. Spinge, la turbina parte, tutto regolare.
Francesco giunge presso l'officina/concessionaria, dove nell'attesa non può che ammirare i nuovi modelli di mamma Alfa, ma che sa che potrà solo ammirare.
Entra nella reception, e nell'attesa di essere ricevuta dalla signorina al desk, si guarda intorno. Un cartello attira la sua attenzione.
"COSTO FISSO DIAGNOSI 45€".
Francesco rimane esterrefatto, da cotanta imperiosità di quel cartello, che sprigionava orgoglio, potenza, professionalità...
Poi però Francesco torna con i piedi per terra, e pensa al suo saldo contabile, e fa un ragionamento... "se ti porto una macchina che ha 20 anni, è palese che sia povero come la m***a, che si e no dalla mia centralina puoi regolare l'ora, a paragone di quelle di altri modelli più recenti dove puoi scegliere la grammatura di un ipotetica macchinetta del caffè installata come optional in una Tonale ad esempio".
Le sue elucubrazioni vengono interrotte dalla signorina del desk, che gli chiede di cosa avesse bisogno...
Francesco senza indugio sbattendo la sua prepagata come se fosse un American Express Black Limited Edition, comunica di aver necessità di una diagnosi al suo veicolo.
La macchina viene portata all'interno dell'officina, dove un baldanzoso ragazzetto che non avrà avuto l'età del veicolo appena consegnato, si accinge con un portatile, a verificare l'anima di quel ronzino ferito.
Dopo 20 minuti di attesa, in cui Francesco scrutava il parco auto di quell' officina/concessionaria, viene richiamato dal ragazzetto, che con un foglio gli comunica l'amara verità:
"C'è da cambiare il sensore di pressione di sovralimentazione."
diagnosi.jpg

Tachicardia, fibrillazione, ischemia....
Francesco, con le forze residue, gli chiede gentilmente quanto gli verrebbe a costare, e con fare spocchioso il ragazzetto accenna ad un 100/150€.
Francesco ringrazia, anche se amareggiato, riprende il possesso del suo veicolo e torna a casa.
A questo punto Francesco, cerca di capire come uscire da questa situazione, anche perchè conoscendo le nuove normative sulle revisioni, deve trovare il modo di spegnere quella maledetta spia entro il prossimo maggio.




Pertanto si mette all'opera, capisce dove è il sensore, smonta lo smontabile tira fuori il sensore. Fa una foto, prende nota del codice ricambio, e fa un tentativo, cercando di pulirlo accuratamente... senza successo, la spia è ancora li.
sensore.jpg

Allorchè si mette alla ricerca di un nuovo sensore.






Sensore NO.jpg



Inserisce il codice del ricambio (0281002510) su i siti dove si è sempre fornito (prendendo per buono che inserendo il numero di targa, il sito riconosca l'esatto modello dell'auto e che quindi aiuti Francesco nella ricerca del pezzo), e l'amara sorpresa, quel pezzo con quel codice, su più siti risulta NON ADATTO alla sua macchina.



Sensore OK.jpg
Francesco non capisce più niente, e fa qualche altra ricerca, e scopre che il sensore adatto ha un altro codice (0261230284).
Francesco si chiede "com'è possibile che la mia macchina abbia funzionato con un sensore non adatto? Il sito riconoscerà davvero l'esatto modello della mia macchina?"

Ed eccoci qui signor giud... ehm no...
Allego foto in modo che tutto possa essere più chiaro...
Alla fine della fiera quale sensore devo prendere?
Grazie a tutti dell'attenzione
 

Allegati

  • Sensore NO.jpg
    Sensore NO.jpg
    50 KB · Visualizzazioni: 54
  • Sensore OK.jpg
    Sensore OK.jpg
    51 KB · Visualizzazioni: 38
  • sensore.jpg
    sensore.jpg
    150.2 KB · Visualizzazioni: 35
  • carta.jpg
    carta.jpg
    147.9 KB · Visualizzazioni: 35
  • diagnosi.jpg
    diagnosi.jpg
    95.4 KB · Visualizzazioni: 43
Alla fine ho preso il 0261230284, resettata la centralina tramite disconnessione della batteria. Spia spenta e la macchina è tornata ad andare...
 
  • Like
Reactions: Anfortas e molly65
A me il tuo racconto ha emozionato, sono soprattutto contento che hai risolto con poco. Però mi hai lasciato con un incredibile vuoto nella storia....... Sti 45 euro per la diagnosi, te li hanno spillati o no?!?!? 😁😁😁
 
Buongiorno a tutti, scrivo questo primo post per avere magari da qualcuno, delucidazioni in merito sul dafarsi.
Premetto, sono povero come la fame, perciò cercherò di essere più dettagliato possibile, augurandomi di poter recepire tutti i suggerimenti possibili per risolvere il problema.

Iniziamo...
Un giorno X di questo Febbraio, Francesco (assolutamente nome di fantasia) prende la sua Alfa 147 1.9 JTD del 2005, per andare a lavorare come ogni mattina.
Nel tragitto di circa 15 km, all'altezza del 7° km, suona il computer di bordo con il suo inconfondibile e cacofonico beep beep.Visualizza allegato 268070

Francesco pensava in un primo momento di essere entrato in riserva, o, vista la mattinata fredda, che segnasse strada ghiacciata, ed invece.... baaam.... spia gialla del motore accesa e il computer di bordo che segnala AVARIA SISTEMA CONTROLLO MOTORE.
In un primo momento di panico, Francesco rallenta, pensando al peggio, poi continuando la marcia, sentiva la sua automobile regolare, perciò decide di terminare il tragitto e raggiungere il posto di lavoro.
Finita la giornata lavorativa, Francesco risale in macchina e nota che la spia non è più accesa... "sarà l'età, pensa", ma quasi giunto nelle prossimità della sua abitazione, la spia si riaccende, ma questa volta la macchina, non ha potenza in accelerazione, la turbina non si avvia. E qui entra in gioco il panico più assoluto.
Ovviamente, il giorno in questione era sabato, quindi portarla da qualcuno per farla vedere, era praticamente impossibile.
Il giorno X+1, Francesco doveva andare alla festa di compleanno della sua nipotina, pertanto con preghiere e acquasantiere, si mette in macchina, l'accende, e puf, la spia non c'è più.
Si rincuora, prende e parte.
Durante il tragitto, affronta una piccola pendenza in salita, da un pò più di gas, e..... boooom. Una forte esplosione proveniente dall'avantreno sinistro (POV guidatore), lo fa tremare, accosta, mette in folle e respira.... sente che il motore gira regolare, è in una zona buia, apre il cofano ma non riesce a comprendere cosa possa essere successo.
Si rimette alla guida e sente che la macchina ha meno potenza di quando si era accesa la spia.
Giunge a destinazione, in luogo più illuminato, apre il cofano e capisce che è esploso il manicotto dell'Intercooler (gli era già capitato una volta, ma quella volta il tubo si era lesionato e quindi piano piano aperto).
Francesco a questo punto pensa che quella spia potesse essere correlata alla successiva rottura del tubo.
Francesco ordina il tubo nuovo. Francesco cambia il tubo con soddisfazione, manicotto nuovo tutto ok.
Siamo al giorno X+3, la mattina Francesco accende l'auto, e spia accesa. Decide quindi di recarsi presso l'officina ufficiale Alfa più vicina a casa.
Durante il tragitto, non sente problemi alla macchina. Spinge, la turbina parte, tutto regolare.
Francesco giunge presso l'officina/concessionaria, dove nell'attesa non può che ammirare i nuovi modelli di mamma Alfa, ma che sa che potrà solo ammirare.
Entra nella reception, e nell'attesa di essere ricevuta dalla signorina al desk, si guarda intorno. Un cartello attira la sua attenzione.
"COSTO FISSO DIAGNOSI 45€".
Francesco rimane esterrefatto, da cotanta imperiosità di quel cartello, che sprigionava orgoglio, potenza, professionalità...
Poi però Francesco torna con i piedi per terra, e pensa al suo saldo contabile, e fa un ragionamento... "se ti porto una macchina che ha 20 anni, è palese che sia povero come la m***a, che si e no dalla mia centralina puoi regolare l'ora, a paragone di quelle di altri modelli più recenti dove puoi scegliere la grammatura di un ipotetica macchinetta del caffè installata come optional in una Tonale ad esempio".
Le sue elucubrazioni vengono interrotte dalla signorina del desk, che gli chiede di cosa avesse bisogno...
Francesco senza indugio sbattendo la sua prepagata come se fosse un American Express Black Limited Edition, comunica di aver necessità di una diagnosi al suo veicolo.
La macchina viene portata all'interno dell'officina, dove un baldanzoso ragazzetto che non avrà avuto l'età del veicolo appena consegnato, si accinge con un portatile, a verificare l'anima di quel ronzino ferito.
Dopo 20 minuti di attesa, in cui Francesco scrutava il parco auto di quell' officina/concessionaria, viene richiamato dal ragazzetto, che con un foglio gli comunica l'amara verità:
"C'è da cambiare il sensore di pressione di sovralimentazione."
Visualizza allegato 268071
Tachicardia, fibrillazione, ischemia....
Francesco, con le forze residue, gli chiede gentilmente quanto gli verrebbe a costare, e con fare spocchioso il ragazzetto accenna ad un 100/150€.
Francesco ringrazia, anche se amareggiato, riprende il possesso del suo veicolo e torna a casa.
A questo punto Francesco, cerca di capire come uscire da questa situazione, anche perchè conoscendo le nuove normative sulle revisioni, deve trovare il modo di spegnere quella maledetta spia entro il prossimo maggio.




Pertanto si mette all'opera, capisce dove è il sensore, smonta lo smontabile tira fuori il sensore. Fa una foto, prende nota del codice ricambio, e fa un tentativo, cercando di pulirlo accuratamente... senza successo, la spia è ancora li.Visualizza allegato 268072
Allorchè si mette alla ricerca di un nuovo sensore.






Visualizza allegato 268073


Inserisce il codice del ricambio (0281002510) su i siti dove si è sempre fornito (prendendo per buono che inserendo il numero di targa, il sito riconosca l'esatto modello dell'auto e che quindi aiuti Francesco nella ricerca del pezzo), e l'amara sorpresa, quel pezzo con quel codice, su più siti risulta NON ADATTO alla sua macchina.



Visualizza allegato 268074Francesco non capisce più niente, e fa qualche altra ricerca, e scopre che il sensore adatto ha un altro codice (0261230284).
Francesco si chiede "com'è possibile che la mia macchina abbia funzionato con un sensore non adatto? Il sito riconoscerà davvero l'esatto modello della mia macchina?"

Ed eccoci qui signor giud... ehm no...
Allego foto in modo che tutto possa essere più chiaro...
Alla fine della fiera quale sensore devo prendere?
Grazie a tutti dell'attenzione
E se vuoi evitare di rimanere a piedi nei prossimi giorni ti conviene procurarti una panda o una 600 e tenere la 147 per i viaggi della domenica. A quel motore va pulita a specchio TUTTA l'aspirazione è rimosse le palette dal collettore prima che finiscano dentro ai cilindri.. poi altro che 45 gneuri di diagnosi o 150 di sensore...
 
A me il tuo racconto ha emozionato, sono soprattutto contento che hai risolto con poco. Però mi hai lasciato con un incredibile vuoto nella storia....... Sti 45 euro per la diagnosi, te li hanno spillati o no?!?!? 😁😁😁
Purtroppo si, a malincuore.
L’anno prossimo, provo a scaricarle sul 730 come spese sanitarie🤣
 
E se vuoi evitare di rimanere a piedi nei prossimi giorni ti conviene procurarti una panda o una 600 e tenere la 147 per i viaggi della domenica. A quel motore va pulita a specchio TUTTA l'aspirazione è rimosse le palette dal collettore prima che finiscano dentro ai cilindri.. poi altro che 45 gneuri di diagnosi o 150 di sensore...
Se è connesso all’EGR, ne ho cambiate già due, anni fa, è tappata.
 
Pubblicità - Continua a leggere sotto
La valvola egr imbratta il collettore di aspirazione e questa è una cosa, bravo che lhai tappata. Le palette swirl invece sono ben altra cosa e non sono correlate alla egr. Quella stanno dentro ai condotti.