(Sondaggio)FAP/DPF: uno strumento utile o solo un bluff?

Discussione in 'Ecologia' iniziata da AlexMi, 11 Dicembre 2018.

?

Cosa ne pensate del filtro antiparticolato dei Diesel?

  1. Il filtro antiparticolato è utile

    33.3%
  2. Il filtro antiparticolato non è utile

    8.3%
  3. Non so

    0 valutazioni
    0.0%
  4. È utile ma ha bisogno di migliorare

    58.3%
  1. #261AsdasdGiulia,18 Marzo 2019
    Ultima modifica: 18 Marzo 2019
    Potresti andare ad abitare in un piccolo centro se non vuoi avere il destino segnato:eek: dove questi problemi non ci sono, ci perdi qualche comodità ma ci guadagni in salute. È una battuta, ma deve essere chiaro che non si può avere il massimo della concentrazione di attività umane senza pagarne pegno: Milano da questo punto di vista è molto critica.
    Prima il particolato ma il CNR sconfessa le fake news, adesso un’altro inquinante, vediamo un po’...
    Dato che Milano ha uno scarsissimo sviluppo del teleriscaldamento, quanti riscaldamenti condominiali sono a gasolio? Forse le amministrazioni potevano darsi da fare moooolto prima su questo fronte se davvero tenevano alla qualità dell’aria.
    Le attività industriali di Milano con il relativo via-vai di autotreni anche molto vecchi su tutta la cintura autostradale invece non hanno emissioni secondo le tue conoscenze? Prossimo step chiudiamo tutte le attività economiche e lasciamo la gente al freddo allora?
    Gli euro 6 hanno emissioni bassissime rispetto al passato anche di questo inquinante, la puzza di NOx che purtroppo si sente parecchio sugli euro 4 ed un po’ sugli euro 5 è assente sugli euro 6:
    di questo bisogna prendere atto, è sciocco pensare che fermare questi ultimi (quelli con i sistemi correttamente funzionanti) possa abbassare i NOx in modo tangibile.
    -La benzina: come la mettiamo con le elevate emissioni di benzene a freddo e con la PM di quelli ad iniezione diretta? E con la maggior emissione di gas serra?
    -Il metano: come la mettiamo con i NOx anch’essi prodotti? E con le fughe di metano che sono altamente gas serra (80 volte la CO2)?
    -Elettrico: come la mettiamo con le batterie al litio che non sono riciclabili (prendono fuoco!) e con la produzione di energia elettrica? Magari con il nucleare tanto dei rifiuti mortali non si sa cosa farne, oppure gli incidenti che se i giornali non fanno tam-tam improvvisamente non fanno più paura (prova a studiarti Chernobyl, la pioggia radioattiva è scesa in tutto il nord Italia)...o si brucia carbone come in Germania (e come farà VW fino al 2021 nella sua sede-simbolo).Ah già, fotovoltaico, si carica la macchina di giorno per andare in giro di notte...chi incomincia?

    La verità è che no attività, no inquinamento, no benessere: i problemi si possono limitare ma non eliminare, vanno fatti i controlli, seriamente ed ovunque, il resto sono solo scelte elettorali o d’effetto.
    Gli americani non hanno mai avuto la tecnologia del diesel e arrancavano con le loro spugne V8 a benzina, gli orientali hanno in mano terre rare e cobalto per le batterie, un po’ di arroganza e stupidità delle case (VW in primis) ha fatto il resto: si spiega solo così l’improvvisa demonizzazione, tutto qui.

    Come ti senti ad essere amministratore, immagino portando a casa un compenso dato il lavoro che svolgi (devo ammettere anche molto bene e meriti i complimenti in quanto il forum funziona come si deve), del forum di un settore che tu stesso giudichi inquinante? Non dico che hai torto, perché in generale la mobilità un impatto ambientale ce l’ha, è innegabile, ma io al posto tuo non mi sentirei sereno.

    Una cosa mi sento di darti ragione di tutta questa discussione e che chi utilizza l’auto soltanto in città non dovrebbe mai e poi mai acquistare un diesel, dovrebbe essere ormai evidente, questa spinta è dovuta al fatto che le auto sono sempre più pesanti e la coppia elevata torna utile. Una volta si pensava alla leggerezza ed all’aerodinamica, da questo punto di vista l’automotive ha fatto molti passi indietro negli ultimi 15 anni, si continua a proporre lo stesso problema anche con alcune elettriche blasonate (vedi la futura e-tron e la Tesla model X)
     
    A broken, flavr, alex1975bz e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. Fanno pagare cari anche i fanali, gli specchi retrovisori o qualsiasi altro ricambio, ma non mi pare che la gente li rimuova perchè costa meno che sostituirli.
    Ci sono delle regole che sono fatte per tutelare tutti (la sicurezza per i fanali e gli specchietti, la salute pubblica per i dispositivi antiinquinamento), una persona intelligente le rispetta perchè ne capisce l'utilità, per gli altri ci sono le leggi.
    Bisogna fare pressione affinchè vengano fatti controlli a tappeto, altrimenti non potrà che degenerare la qualità dell'aria e la vivibilità delle città.
     
  3. Il DPF si può rigenerare cioe'sostituire l'unità filtrante con poche centinaia di euro
     
  4. In un camion si, ci sono due collari, che come apri sei in grado di cavare il nido d'ape, ma in un'auto no, sono tutti sigillati... quindi no si sostituisce in toto
     
    A flavr piace questo elemento.
  5. Devi toglierlo da auto e li minimo 3/4 ore poi tagliarlo sostituire il filtro richiuderlo e rimontarlo per poi non essere sicuro che non dia più problemi...minimo 1000 euro li spendi... nuovo non ne parliamo!! Non è come sostituire uno scarico... quindi le persone con poche centinaia di euro lo tolgono.. se avessero un costo accettabile pochissimi lo toglierebbero... poi le case fanno pure apposta perché così ti spingono a comprare auto nuove!! Siamo arrivati a un livello insostenibile esce un modello nuovo ogni 3 mesi quando una volta duravano anni la gente non ha tt questa disponibilità economica da cambiare auto ogni 2 anni!!! Anche perché usato vale zero!! Ci si rimette sempre i soldi di un utilitaria nuova a cambiare auto, minimo
     
    A flavr e ziopalm piace questo messaggio.
  6. Basta vedere qui sul forum quanta gente lo rimuove da nuovo o quasi senza aver nessun probkena, solo per mappare e andare più forte, quindi non raccontiamoci palle.
    Il costo del.ricambio non centra nulla con lo scarso senso civico e l'ignoranza.
     
  7. tua opinione... opinabile e non condivisibile per qnt mi riguarda...
    e basterebbe leggere davvero il forum per rendersi conto che in molti scrivono lamentando problemi e accensioni di spie riconducibili a egr e dpf ovvero qst congegni miracolosi che abbattono si l'inquinamento ma distruggono il motore
     
    A flavr piace questo elemento.
  8. Infatti voglio vedere chi, con centinaia di migliaia di km sul groppone del proprio mezzo, va a spendere più di mille euro per cambiare un dpf su una macchina che, giunta a quell'età, è valutata si e no come un DPF stesso. Ma si sa, se lo fa una casa costruttrice è "economia", se lo fa invece un privato cittadino è "ecologia".

    P.S.: e ci tengo a precisare che io sui DPF sono favorevole "in linea generale".
     
  9. Quoto, completamente in accordo.
     
  10. Io non ne ho mai tolto uno per elaborare auto.... solo perché avevano problemi si prova a farli andare ma se non c’è altra soluzione tocca toglierli poi le euro 4 che lo hanno su un posto non consono lavorano male vanno bene solo se uno è sempre in autostrada
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
(Sondaggio) Motore elettrico come locomozione Ecologia 23 Dicembre 2018