Accensione spia alternatore

Sto riflettendo sul relè.
Per azionarlo immagino che potrei utilizzare il blocchetto che ho gia, e anche se difettoso, il segnale in uscita dal relè sarebbe pulito spegnendo la spia alternatore.
L'unico dubbio è sul fatto del punto morto che ho tra MAR e AVV, con il relè mi potrebbe dare problemi o l'avviamento si comporterebbe nello stesso modo?
 
  • Like
Reactions: M@urizio
Sto riflettendo sul relè.
Per azionarlo immagino che potrei utilizzare il blocchetto che ho gia, e anche se difettoso, il segnale in uscita dal relè sarebbe pulito spegnendo la spia alternatore.
Si corretto!

L'unico dubbio è sul fatto del punto morto che ho tra MAR e AVV, con il relè mi potrebbe dare problemi o l'avviamento si comporterebbe nello stesso modo?

Il problema potrebbe sussistere anche se il blocchetto sopportando un carico inferiore potrebbe funzionare comunque.
Purtroppo la pausa tra marcia e avviamento spesso è presente anche su blocchetti apparentemente ben funzionanti, si nota perchè insistendo su "avv" il morore stenta a partire ma si avvia appena si rilascia la chiave.
Sempre nell'ottica di complicarti la vita 🤣 , interponendo un diodo tra "AVV" e "MAR" si potrebbe by passare il problema (preciso che è una soluzione che mi è venuta ora ma che non ho mai effettuato in pratica). 😇
 
  • Like
Reactions: tom33imola
Ho messo il relè ma la spia accende ancora. Come è possibile?
 
Alternatore accende spia quando giro quadro e alternatore da massa quando carica alternatore stacca la massa e spia si spegne praticamente la spia prende il positivo sotto chiave e massa da alternatore.. sulle auto vecchie funziona così credo anche la 75 ma per essere sicuro al 100 ci vorrebbe uno schema elettrico..
 
Ho messo il relè ma la spia accende ancora. Come è possibile?

Probabilmente non l'hai collegato correttamente.... prova ne sia che ponticellando il 15/54 (contatto di accensione a valle della chiave) con il positivo proveniente dalla batteria, la spia si spegne (a motore avviato). Ti allego uno schemino preso in rete da dove si può vedere la strategia di funzionamento della spia.

La logica è questa.... la spia è collegata ad un capo al positivo della batteria e dall'altro al +D dell'alternatore (ponte diodi di raddrizzamento).
In condizioni di allarme (generatore che non eroga) la lampada viene alimentata da un lato dal positivo della batteria e dall'altro tramite il ponte diodi a massa (la spia si accende).
Appena l'alternatore inizia ad erogare il +D diventa positivo e la spia si spegne, non essendo sottoposta a differenza di potenziale essendo alimentata da due positivi.

Questo in tutte le auto con alternatori "sciocchi", quelli intelligienti del giorno d'oggi osservano altre logiche.... 🤣

Spero di essere stato chiaro....
 

Allegati

  • Spia alternatore.png
    Spia alternatore.png
    6.3 KB · Visualizzazioni: 68
  • Like
Reactions: mauretto
Si ho capito bene come funziona la spia ora, ma ho qualche perplessità che il relè riesca a filtrare le interferenze del blocchetto.
Allora il mio blochetto ha 3 uscite una è il positivo, una va ai servizi e una va al motorino.
il relè l' ho installato cosi: ho preso il positivo originale del blocchetto e lo sdoppiato uno al rele (30) e uno al blocchetto.
L'uscita servizi dal blocchetto l'ho mandata al 86 del relè a dall 87, sempre del relè, ho collegato i servizi secondo la cavetteria originale, quindi il relè sta in mezzo al segnale servizi. Ovviamente 85 terra. Il motorino l'ho lasciato cosi com'è.
Prove aggiuntive che ho fatto sono state quelle di collegare un filo volante dalla batteria al 30 del relè e successivamente al positivo del blocchetto ma non cambia niente.
Se collego i famosi 3 fili a modi furto eliminando il blocchetto la spia si spegne.
 
Alla spia del cruscotto arriva un positivo sotto chiave? Se arriva sei apposto poi prendi un filo e lo colleghi alla massa della spia e lo colleghi ad alternatore che faccia da massa e sei apposto molto probabilmente e già fatto così impianto ma c’è qualcosa che non va.. se metti un rele che ha la sua massa molto probabilmente da la massa ugualmente alla spia e rimane accesa.. i blocchetti chiave di solito hanno il positivo poi le uscite che possono essere 2/3 o più e poi uscita del motorino.. comunque con uno schema elettrico dovrebbe capirsi meglio come è sviluppato impianto..
 
Si è come dici, il cruscotto ha la sua uscita che viene attivata girando la chiave e quindi dandogli corrente.
Se leggi piu su, ho scritto di aver fatto la prova anche con una lampadina volante e collegata tra uscita cruscotto per l'alternatore e l'alternatore e si spegne. In apparenza tutto funziona bene, ma so per certo che il mio blocchetto ha dei problemi di contatti che fanno accendere la spia, infatti eliminandolo si spegne.
Pensavo di risolvere con un rele interposto ma niente.
 
Si ho capito bene come funziona la spia ora, ma ho qualche perplessità che il relè riesca a filtrare le interferenze del blocchetto.
Nessun dubbio interponendo il relè, il blocchetto o funziona o non funziona. Se non funziona lo sentiresti vibrare.


Allora il mio blochetto ha 3 uscite una è il positivo, una va ai servizi e una va al motorino.

Positivo=30 Positivo interrotto 15/54 motorino 50.

Tralasciando il motorino d'avviamento per by passare il blocchetto devi collegare il 30 del relè al positivo del blocchetto, l'87 al 15/54,
l'85 a massa e l'86 al positivo interrotto dalla chiave. Hai fatto così?

 

Allegati

  • relè auto.png
    relè auto.png
    3.9 KB · Visualizzazioni: 63
Ultima modifica:
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Il rele che ho messo è del tipo B1 nell'allegato quindi con 87a che ho lasciato libero.
Il positivo sul rele l'ho dato solo sul 30 mentre all'86 ho portato il segnale in uscita (positivo) dal nottolino.
Poi uscita potenziata 87 al quadro e 85 a massa.
 
X