Avviamento difficile e P0237

Dan Falcon

Alfista principiante
6 Gennaio 2022
33
8
19
45
SW Infot
0
Regione
Abruzzo
Alfa
147
Motore
Jtdm 16v 110kw euro4 no fap 2007
Altre Auto
Opel Vivaro CDTI 2006😭
Ciao a tutti, auguri di buon anno. Ho fatto riferimento a questo forum da molti anni, almeno da quando ho avuto a che fare con motori jtd-jtdm, questa è la prima volta che intervengo e vorrei chiedervi un consiglio. Espongo la mia situazione: guido una 147 jtdm 16v 150cv, euro4 senza fap, acquistata da un privato a fine 2020. Appena l'ho ritirata, al primo avviamento fatto da me 5 minuti dopo il passaggio di proprietà, dava già segno di un errore memorizzato, poi rivelatosi P0237, ovvero segnale MAP troppo basso o corto a massa, cioè il valore di pressione è troppo alto, e viene attivato il recovery. In seguito ho verificato (per quello che sono riuscito a capire) che questo errore viene validato ogni volta che il MAP segna una pressione troppo alta per troppo tempo. L'ultimo freeze frame di Multiecuscan dice che l'errore è sopraggiunto con temperatura acqua di 82°C, a 3200 giri/min, quantità gasolio 75mm3/i, acceleratore 98%, pressione rail 1600bar, pressione MAP 2700mbar. Altre volte il freeze frame segnava 3000mbar di pressione MAP, cioè il sensore era arrivato al limite di lettura. In pratica se tiro prima e seconda va tutto bene, se tiro la terza a volte va bene, ma se la tiro a lungo tipo falsopiano in salita esce l'errore, se tiro quarta, quinta e sesta, l'errore esce sempre, quando sto troppo tempo col gas a tavoletta. Altro problema della vettura, è una evidente difficoltà di avviamento, in particolare a freddo, ma neanche a caldo parte nel migliore dei modi, nel senso che il motore gira a circa 220/280 giri/min in fase di avvio, la pressione rail è intorno ai 400 bar, ma anche a caldo, nel migliore dei casi il motore ci mette un paio di secondi ad avviarsi da quando si gira la chiave. A freddo quasi sempre ce ne mette 3 o 4, quando va bene, a volte invece gira anche per 10 secondi senza dare segni di vita, poi si inizia ad avvertire qualche scoppio, sembra che sta per partire e invece continua a girare a vuoto per altri 4/5 secondi e alla fine parte sempre, ma non è un avviamento normale. Prima avevo una Brava jtd105, in 0.5 secondi da quando giravo la chiave partiva, che ci fossero 40 gradi oppure -10gradi, che facessi scaldare le candelette oppure no. Per l' avviamento non cambia niente se anche faccio scaldare le candelette 3/4 volte, ho provato a disinserire l'ASR, premere la frizione, premere il freno, ma l'avviamento rimane uguale, poi ho provato a staccare il sensore di temperatura del liquido di raffreddamento e in quel modo parte molto meglio, o quantomeno sempre costante, quindi ho cambiato il sensore, ma salvo un lieve miglioramento iniziale, poi è tornato tutto come prima, però adesso vedo che il motore ha difficoltà a mantenere la temperatura: rimane sempre una tacca sotto i 90 gradi, e in caso di lunghe discese e temperature esterne basse tende a scendere ulteriormente. Col vecchio sensore il fenomeno era molto meno accentuato, cioè in condizioni normali segnava sempre 90 gradi, salvo lunghe discese in rilascio, allora tendeva a scendere un po'. Per quanto riguarda l'errore P0237 ho provato a cambiare il MAP, ma i valori di pressione sono rimasti simili, e l'errore sopraggiunge lo stesso. Egr funziona, testata con Multiecuscan da smontata, anche se probabilmente è stata esclusa da mappa perché mi dice sempre OFF e 4%, anche accelerando; e comunque l'ho anche tappata ma il comportamento rimane identico, sia per quanto riguarda l'avviamento sia l'errore P0237, sia le prestazioni. La valvola antiscuotimento funziona, la geometria variabile funziona azionandola da Multiecuscan, senza intoppi evidenti, va su e giù tranquillamente, azionando le swirl si sente il motorino che funziona, ma non posso verificare il movimento perché ho il collettore in plastica con attuatore coperto. Ora per quanto riguarda la sovrapressione del turbo posso pensare a: geometria variabile che non scorre bene e rimane più chiusa di quanto dovrebbe oppure è stata toccata la regolazione della geometria; valvole swirl che rimangono chiuse e fanno aumentare la pressione; eventuale errore di mappa che innesca questo fenomeno. Per l'avviamento invece penso a: scarsa compressione (che magari è dovuta alle swirl che si sono staccate ed hanno rigato le valvole e/o i cilindri), reflusso gasolio verso il serbatoio (a tale proposito ho notato che è stata installata una valvola di ritegno sul tubo che porta gasolio dal serbatoio, quindi improbabile); mappa sbagliata (improbabile, nessuno mette le mani sulle mappe avviamento, ma chi lo sa? Al fine di risolvere questi due problemi e riportare questa 147 all'antico splendore, voi cosa consigliate? Ciao e grazie per eventuali risposte.
 

Allegati

  • IMG_20211123_195358.jpg
    IMG_20211123_195358.jpg
    1.1 MB · Visualizzazioni: 538
  • IMG_20211217_223515.jpg
    IMG_20211217_223515.jpg
    227 KB · Visualizzazioni: 206
da quel che leggo hai il termostato che non chiude bene motivo per cui il motore non va in temperatura
prova a staccare lo spinotto del debimetro e vedi come va
per l'avviamento può essere la batteria che ha perso spunto
 
Anzitutto grazie per la disponibilità. La valvola termostatica la cambierò quanto prima. Potrebbe influire sull'avviamento? Non credo. Per il debimetro ho provato a staccarlo ma non si sente quasi nessun cambiamento, sembra solo avere un po' meno prestazioni, ma l'errore P0237 entra lo stesso, l'avviamento è uguale. Una cosa che ho notato è che anche scollegando il debimetro, in Multiecuscan mi viene misurata lo stesso la massa aria, come è possibile? Per quanto riguarda la messa in moto, il motorino avviamento riesce a fare girare il motore a circa 220/280 giri/min, mi sembra sufficiente, o sbaglio?
 
col debimetro staccato la centralina fa funzionare il motore con parametri preimpostati.. se non leggesse massa d'aria non andrebbe proprio in moto
no, il termostato non influisce sull'avviamento. prova a controllare la carica della batteria. non sai quanti anni ha?
hai verificato ci sia qlc tubo crepato?
cambiando il sensore non è cambiato niente, prova a verificare i cablaggi.. ci fosse qlc filo scoperto
 
Se hanno escluso egr o altro hanno toccato mappa e magari hanno toccato mappa anche per prestazioni perché non sono sicuro ma 1600 bar su questi jtd sonkk ok tanti dovrebbe essere 1350/1400.. e quindi se c’è troppa pressione va in recovery inoltre se iniettori hanno qualche problema possono dare problemi per avviamento da freddo o caldo ecc.. vai da in officina competente che facciano un po’ di controlli approfonditi io per prima cosa metterei la mappa originale e vedi come va al massimo ti da solo errore egr se chiusa
 
  • Like
Reactions: ziopalm
La valvola termostatica la cambierò quanto prima, ma non credo che influenzi l'avviamento o sbaglio?
Per quanto riguarda il debimetro, ho provato a staccare la spinetta, ma non cambia niente, solo sembra che il motore cali un po' di prestazioni, ma l'errore esce lo stesso e l'avviamento rimane uguale. Ho notato che anche staccando il debimetro, su Multiecuscan viene indicata lo stesso la massa d'aria, credo che sia un valore calcolato in base al MAP, o sbaglio?
Invece per quanto riguarda la batteria e il motorino avviamento non credo ci siano problemi, perché riesce a girare a circa 220/280 giri/min, e anche a orecchio sembra buono. Però, collegando un avviatore con molto spunto l'avviamento è molto migliore, anche se lo stesso non perfetto.
 
col debimetro staccato la centralina fa funzionare il motore con parametri preimpostati.. se non leggesse massa d'aria non andrebbe proprio in moto
no, il termostato non influisce sull'avviamento. prova a controllare la carica della batteria. non sai quanti anni ha?
hai verificato ci sia qlc tubo crepato?
cambiando il sensore non è cambiato niente, prova a verificare i cablaggi.. ci fosse qlc filo scoperto
Anche a debimetro scollegato mi segna lo stesso la massa aria, forse la ricava dal MAP?
La batteria a me sembra buona, dovrebbe avere circa due anni, ha un buono spunto, ci ho fatto partire anche un pajero 3.2. Però se faccio avviamento con avviatore ad elevato spunto parte molto meglio ma comunque non bene.
Tubo inferiore turbina-intercooler appena cambiato, altri sfiati non sembrano esserci. Tubetti di depressione integri, testando con Multiecuscan funziona sia la valvola antiscuotimento, sia l'attuatore della geometria variabile, solo le swirl sento il motorino ma non posso sapere se le valvole aprono e chiudono, perché è tutto coperto.
 
Se hanno escluso egr o altro hanno toccato mappa e magari hanno toccato mappa anche per prestazioni perché non sono sicuro ma 1600 bar su questi jtd sonkk ok tanti dovrebbe essere 1350/1400.. e quindi se c’è troppa pressione va in recovery inoltre se iniettori hanno qualche problema possono dare problemi per avviamento da freddo o caldo ecc.. vai da in officina competente che facciano un po’ di controlli approfonditi io per prima cosa metterei la mappa originale e vedi come va al massimo ti da solo errore egr se chiusa
Ecco, questa è un'altra anomalia che mi fa pensare ad una mappa non adatta, perché anche a me oltre 1600bar sembrano troppi. Avete consigli per qualche strumento fai da te che consenta di leggere la mappa ed eventualmente caricarne un altra?
 
Invece per quanto riguarda la batteria e il motorino avviamento non credo ci siano problemi, perché riesce a girare a circa 220/280 giri/min, e anche a orecchio sembra buono. Però, collegando un avviatore con molto spunto l'avviamento è molto migliore, anche se lo stesso non perfetto.

Ma quanti chilometri ha questo motore?

Un motorino che gira "troppo" bene può essere dovuto a bassa compressione dei cilindri, causa spesso della difficoltà di avviamento a freddo.

La valvola termostatica guasta con la difficoltà di avviamento ci azzecca come i cavoli a merenda ;)
 
  • Like
Reactions: Dan Falcon
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Una cosa che ho notato cambiando il tubo turbina-intercooler: senza tubo il motore ha enormi difficoltà a partire, presumo perché non legge la massa aria, che non passa più attraverso il debimetro.