dubbio amletico: 2.0 ts o 2.4 jtd?

elitista

Nuovo Alfista
14 Ottobre 2015
1
0
1
ja
Regione
Lazio
AlfaRomeo
Ahìme non la possiedo
Motore
2000
salve gente, sono in procinto di acquistare una 166: è un'auto che adoro, ogni volta che ne vedo passare una impazzisco. Essendo studente/lavoratore di una ventina d'anni, e con "pochi" spiccioli in tasca, ma pur sempre uno che i suoi km l'anno in percorso misto li fa (20-25.000), non so cosa scegliere tra il 2.0 TS a GPL o il 2.4 JTD.
Non parlo solo in termini di potenza - si sa che il JTD ha più coppia - ma anche in riferimento a: chilometraggio, manutenzione (soprattutto) ossia quanta ne necessita, ogni quanto la necessita e quanto ci devo spendere sopra.
Considerando pure una cosa: guardando su subito.it, noto che sono più frequenti quelle a gasolio che a benzina/gpl. E soprattutto, quelle bifuel, almeno 12-13 anni ce l'hanno, mentre quelle a nafta pure del 2007 si trovano.

Voi, cosa mi consigliate?

Sono una persona che per anni ha sempre storto il naso di fronte alla parola diesel, quindi se mi consigliate quest'ultimo, volevo comunque che mi desse delle motivazioni valide per preferire il JTD al TS perlomeno.
 

MichaelAR

Alfista Intermedio
16 Novembre 2012
2,427
77
49
Ve
Regione
Veneto
AlfaRomeo
Ahìme non la possiedo
Motore
ex 2.0 JTS
Altre Auto
Fiat Bravo 1.6 multijet 120cv
Io ti consiglierei la 2.4 jtd perchè ritengo che abbia meno "contro" della 2.0 ts sia a benzina che a gpl... E ti parla uno che fino a gennaio scorso non pensava ai diesel nemmeno per mezzo secondo...
Il 2.0 ts è un bel motore, riuscito e affidabile, di cilindrata giusta e con la giusta potenza per muovere anche la 166 più che dignitosamente. Però, a livello di manutenzione...... Distribuzione ogni 60 mila km (e non 120 mila)... Variatore di fase che in genere può dare problemi...Candele che si, fanno 100 mila km, ma costano uno sproposito, ed oltretutto la candela più piccola di ogni coppia è inutile... E' stata una scelta di marketing per continuare a chiamarle twin spark... E' un motore che consumicchia di suo, vuoi perchè fu progettato in un epoca dove i consumi erano ancora in secondo piano, vuoi per il suo carattere sportivo... Ma consuma, soprattutto sulla 166, che piccola non è.
Per il resto è un motore che in genere non dà noie, salvo rare eccezioni.
Quindi, per me... PRO: motore sportiveggiante, sound CONTRO: consumi, manutenzione
Un 2.0 ts a GPL? Benissimo, ma chiaramente anche il gpl ha i suoi pro ed i suoi contro. Se il gpl lo metti su tu, ci spendi 2 mila euro di impianto. Se la trovi a gpl, possibilissimo, sappi che comunque installare il gpl su un motore che non è progettato per lo scopo, comporta possibili rogne. In primis le valvole, che col tempo tendono a rovinarsi, non essendo irrobustite appositamente. E se ti capita un esemplare dove poi salta fuori la magagna.... son soldini poi.... Bisogna sempre sperare, con qualsiasi motore, di trovare un'auto usata bene... Non partenze a freddo, non tirate di 24 ore al limitatore ecc ecc... Ancor di più per il gpl, dove appunto l'usura di alcune componenti è maggiore utilizzando il gpl sempre e magari tirandole il collo... e poi l'impianto a gas ha una sua manutenzione da fare.
PRO: maggiore autonomia, costo del gpl basso CONTRO: possibile delicatezza impianto, possibile delicatezza componenti motore, manutenzione come il ts a benzina + manutenzione della parte del gpl
Il 2.4 jtd è quello che più facilmente trovi, quindi maggior scelta sul mercato. E' un motore molto robusto, da farci 500 mila km tranquillamente. Sia il 10 valvole che il 20 valvole si sono dimostrati solidi, affidabili, potenti (eviterei però le prime vecchie 136 cv)... Rispetto al motore a benzina, a livello di tagliandi, hai il filtro gasolio, che ha un suo costo ma che va cambiato ogni 50-60 mila, ovvero ogni 3 tagliandi. Per il resto cambia poco o nulla se non un po più di olio in coppa mi pare... Consumi più bassi di un 2.0 ts, e ovviamente un comportamento diverso, essendo diesel... Gran coppia in basso, e per dirla tutta il 2.4 non ha nemmeno un brutto sound per essere un naftone. Problemi non ne ha, poi ovviamente anche qui va trovato l'esemplare trattato bene, con cura. Partenze a freddo da evitare per salvaguardare la turbina, la testa... riprese a tutto gas da regimi bassi non tutti i giorni, che poi il volano che credo sia bimassa (€€€) e la frizione salutano in anticipo... Una tirata ogni tanto per cercare di tenere l'egr il meno sudicia possibile... La 166 jtd mi pare non avesse il filtro antiparticolato, o forse le 185 cv ma non ne sono sicuro... Beh, nel caso qualche esemplare l'avesse evitala, il filtro dpf è stata la rovina dei 2.4 jtd (vedi 159)...
Distribuzione ogni 120 mila, olio 5w40 classico, tagliandi regolari e facendo più di 20 mila km annui il diesel ci sta tutto.
PRO: consumi, motore eterno, percentuale problemi bassa, guidabilità, coppia motrice ai bassi CONTRO: cilindrata fiscalmente impegnativa, +assicurazione, diesel euro 3 senza dpf (non adatto nelle città sempre più)

Questa la mia disamina del caso, il mio personale parere. Il benzina è il benzina... e se uno non ha problemi ad erogare soldi al distributore si gode allungo e sound che gli altri carburanti non offrono. Inoltre come spiegato sopra, per me, al contrario del detto, il 2.0 ts ha un costo di manutenzione più alto a lungo termine del 2.4 a gasolio, tra cinghie ogni soli 60 mila km, candele ecc... Valuta tu, anche perchè giustamente di diesel ne trovi molti piu tra cui scegliere mentre di 2.0 ts ne trovi pochi a confronto.
 

Alfa166_3.2

Alfista principiante
8 Febbraio 2014
181
63
29
VI
Regione
Veneto
AlfaRomeo
166
Motore
3.2 V6
In passato ho avuto il 2.4 jtd da 136 cv e ne ho ancora un bel ricordo; ricordo il sound veramente piacevole, tanto che mi stupivo spesso un diesel suonasse così bene; aveva un rombo cupo specialmente nella parte centrale dei giri (quando si tirava troppo invece pareva esplodesse...). Il mio era originale e mancava un po' di coppia in basso (per questo la maggior parte dei 2.4 sul mercato sono stati rimappati, a detta del mio meccanico), ma ne aveva invece non poca tra 3 e 4k giri. Anzi proprio quell'intervallo di 1000 giri era il più importante di tutta la banda per sorpassi e accelerazioni. Quindi bisognava fare bene i propri calcoli per sorpassare, scendere di marcia e tenersi pronti sui 3k giri: poi giù tutto, e se andava bene, altrimenti non c'era niente da fare e bisognava rientrare. Era come avere un fucile con una sola cartuccia, ma ricordo che la cosa era in realtà piacevole ed emozionante, e ne ho proprio delle belle memorie anche adesso che le cose che col busso le cose sono un po' diverse.

Quei 5 cilindri fiat non erano niente male, anche quelli a benzina che io non ho provato, e che uscivano dallo stesso stabilimento di Pratola Serra, credo fossero notevoli. Una delle gemme meno conosciute della storia recente dell'automobile italiana è la lancia k sw 2.0 20v turbo... chi la conosce? Eppure era una meraviglia di design, prodotta da Pininfarina, aveva un differenziale autobloccante di serie (cosa che nemmeno l'alfa 166 3.2 aveva, ho dovuto farlo mettere io), e 220 cv con un rombo da 5 cilindri... Bella macchina! Poco amata, ma rara e potente!
 

glm2006italy

Alfista principiante
23 Agosto 2015
118
1
19
VC
Regione
Piemonte
AlfaRomeo
Ahìme non la possiedo
Motore
M52
Altre Auto
BMW 328i e46 4p
Ho il 2.0 T.S.... ti avviso solo che in città ha consumi imbarazzanti.... mentre su provinciale / statale a 90 - 100km/h costanti arriva anchai 13 km/l (di più no... anche se piangi!)

Non è "lento" come si legge.. ha un bell'allungo e riprende abbastanza bene anche "dal basso"
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente