Guerra al DIESEL

Discussione in 'Ecologia' iniziata da ack, 20 Ottobre 2017.

  1. ...ma soprattutto (come ho scritto in un altro post) , questa povera Italia che l'energia elettrica in parte la IMPORTA ed in parte (la massima parte) la produce da centrali TERMOELETTRICHE... altro che salvaguardia dell'ambiente e risollevamento dell'economia !
     
    A flavr, AsdasdGiulia e rogopao piace questo elemento.
  2. #143flavr,24 Maggio 2019
    Ultima modifica: 24 Maggio 2019
    Concordo con Voi in quanto a mio avviso una adesione acritica all'adozione dell'elettrico sia quantomai un errore. Non fosse che tale soluzione ha ancora molti problemi di non facile soluzione (incendio, cfr. bus di ieri a Roma, batterie esauste, ricarica etc.).

    Solo per dire che le navi ora, molte da crociera o molte porta container, hanno sviluppato o il dual fuel oppure marciano direttamente a GNL. Sul discorso dell'elettricità, le centrali termoelettriche sono dotate di filtri per abbattimento ossidi di zolfo, ossidi di azoto, cenere, cattura anidride carbonica. In più si stanno via via implementando i sistemi di ciclo combinato gas vapore che abbatte e di molto le emissioni. Dall'estero noi ad esempio importiamo l'energia nucleare, di cui siamo disseminati oltre l'arco Alpino (Francia, Svizzera, Slovenia).
    Dimenticavo, Mercedes ha già sviluppato ibrido diesel... per ora potrebbe essere quella una soluzione...
     
    A dodo156 piace questo elemento.
  3. il vero problema @rogopao è, come fa notare @dodo156 , come verranno ricaricate tutte qst batterie... la rete elettrica nazionale, e non solo qll nazionale, non è adeguata alla richiesta di energia che si verrebbe a creare.. già d'estate capita ci siano dei black out per sovraccarico linea figurarsi se a qst si aggiungessero migliaia di auto che si ricaricano.. inoltre vanno tenuti in considerazione i tempi: qll di ricarica e qll di utilizzo... ad oggi passi più tempo ad aspettare che si ricarichi che a girare...

    e @flavr si vero che le centrali hanno adottato filtri e accorgimenti per inquinare meno ma mi e ti domando a parità di carburante bruciato è più efficiente un motore elettrico o uno diesel? ovvero con un litro di gasolio faccio più km con l'auto diesel o con l'auto elettrica ricaricata dall'energia prodotta da quel litro in una centrale?
     
    A dodo156, mauretto 60, flavr e 1 altro utente piace questo messaggio.
  4. Io penso semplicemente una cosa, avvilente forse, semplice forse, ma innegabile.
    Qualcuno abbastanza intelligente, asserì che nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma.
    Noi possiamo inventare tutti i filtri che vogliamo (e il nostro caro amico dpf ne è l'esempio semplice, lampante e sotto i nostri occhi),ma finché le scorie raccolte nei suddetti filtri non riescono ad essere convertite in qualcosa di biodegradabile (e non ho idea di se e come si possa fare), avremo sempre qualcosa da smaltire o richiudere in bunker sotto ex miniere di sale (vedi la Germania).
    Voglio dire, il problema si rimanda solo,ma non si risolve..semplicemente perché qualsiasi beneficio,in natura, si paga.E il progresso si paga con l'inquinamento.
    Se vogliamo progressi e comodità, ne paghiamo più o meno, ma comunque qualcosa, il dazio.
    Altrimenti tutti s piedi e in bici, senza trasporti ovunque vogliamo a comando, senza rapporti commerciali così spinti, senza smartphone ogni 2 anni, senza vestiti usa e getta...ecc, ecc.ecc.
    Ma ve lo immaginate?
    È brutto, ma è il mondo.
     
    A dodo156, mauretto 60, flavr e 1 altro utente piace questo messaggio.
  5. Se non erro diesel è 40%, benzina 28%, motore elettrico 90% però su energie elettrica che lo alimenta sono da scontare perdite generatori, trasmissione, distribuzione arrivando al 30% circa, se non ho studiato male... quindi poco più del benzina...

    E poi, una domanda che rivolgo a Noi, Voi? Ma più che guerra al diesel, questa sembra quasi una guerra (o business) della Co2...
     
    A ziopalm e rogopao piace questo messaggio.
  6. La passione, il tifo ed il lavaggio del cervello per l'auto elettrica sono l'ennesima moda che fa il paio col cercare di ridurre l'inquinamento nella Pianura Padana, in assenza di vento e varchi nelle Alpi...
    Equivale ad avere spesse fette di salame sugli occhi.
    Oppure tanto petrolio da esportare (vedi Norvegia) da potersi permettere investimenti COLOSSALI sull'elettrico.
    Per gli altri invece, che nel frattempo "inquinano" usando il petrolio norvegese, ci si aspetta un amaro risveglio, prima o poi.
     
    A ziopalm e rogopao piace questo messaggio.
  7. appunto.. all'atto pratico inquina di più un'auto elettrica che una a gasolio per il semplice fatto che per svolgere lo stesso lavoro (andare da A a B) impiega più carburante
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Motori Diesel a GTL Ecologia 30 Gennaio 2008