Impianto raffreddamento 156 gta - problema - sos

Discussione in 'Busso 3.2 V6 24v' iniziata da la.randa, 6 Settembre 2014.

  1. Amici buonasera. Condivido con voi la disavventura avuta con la 156 GTA sperando di avere pareri e consigli di esperti possessori.
    156 gta 2002 con 115.000km, manutenzione regolare e scrupolosa.
    Il mese scorso faccio manutenzione completa, estrazione motore, sostituzione cinghie, candele, manicotti riscaldamento abitacolo, differenziale Quaife, RADIATORE in quanto perdeva cambio olio filtri liquidi ecc.
    Ritiro la macchina, va benissimo, faccio circa 400km in una settimana e posso godere appieno dei lavori fatti tra cui il Quaife, ottimo.

    Una sera vicino a casa, dopo una bella strigliata, dal cofano una NUVOLA DI VAPORE BIANCO E TEMPERATURA CHE SALE A 110.
    Fortunatamente ero praticamente a casa, fermo la macchina.
    L'indomani a veicolo freddo apro il cofano per controllare i danni e vedo che c'è liquido refrigerante per ogni dove. IL MANICOTTO SUPERIORE DEL RADIATORE è TAGLIATO, UNA LACERAZIONE NELLA PARTE INFERIORE DI OLTRE 5 CM.

    ordino il manicotto in alfa e per scrupolo non capendo l'accaduto ordino anche il termostato.
    sostituisco i due pezzi, inizio a riempire l'impianto refrigerante con liquido diluito al 50% in quanto svuotato causa tubo rotto.
    accendo la macchina, si avvia normalmente, NON FA RUMORI STRANI, LASCIO LA VASCHETTA ESPANSIONE SENZA TAPPO, CONTINUO AD AGGIUNGERE LIQUIDO FINO A CHE NON SI STABILIZZA IL LIVELLO. la temperatura sale lentamente fino a 90°, supera e partono le ventole, arriva intorno a 100° e poi inizia a scendere per tornare ed assestarsi sui 90°. L'acqua nella vaschetta fa qualche bolla probabilmente perché si sta spurgando dell'aria nel circuito MA NON VA IN EBOLLIZIONE E NON FUORIESCE.

    l'auto resta ferma 5 gg per mancanza di tempo, stasera ero intenzionato a fare un giro per verificare la situazione, apro il cofano prima di muovermi e vedo con disappunto la vaschetta liquido VUOTA.
    DECIDO DI NON FARE NESSUN GIRO DI PROVA MA DI RIPETERE LA PROCEDURA GIA' FATTA AGGIUNGENDO LIQUIDO E FACENDO FUNZIONARE LA MACCHINA A MINIMO FINO AL RAGGIUNGIMENTO DELLA TEMPERATURA X L'ATTIVAZIONE VENTOLE ECC.

    rabbocco liquido, accendo la macchina, sale temperatura lentamente.. qualche bolla nella vaschetta.
    Arriva a 90°, li supera, si accendono le ventole.
    LA TEMPERATURA NON SI ABBASSA MA RESTA LI'.... E DALLA VASCHETTA, SENZA TAPPO INIZIA A GORGOGLIARE FUORI LIQUIDO IN MANIERA ALTERNATA, SALE, TRABOCCA, SCENDE UN CM, RISALE, RI TRABOCCA, E SCENDE NUOVAMENTE... LA TEMPERATURA RESTA COSTANTE SUI 100 ABBONDANTI, LE VENTOLE VANNO MA L'ACQUA TRABOCCA. NON BOLLE X INTENDERCI COME L'ACQUA DELLA PASTA MA TRABOCCA CON QUAKCHE BOLLA.

    SPENGO. IL LIVELLO LIQUIDO SCENDE SUBITO. AGGIUNGO CIRCA 1 LITRO E MEZZO DI LIQUIDO PER RIFARE IL LIVELLO.

    ORA ragiono. Credevo che il problema fosse il tubo esploso, ma non è IL PROBLEMA, probabilmente quella è stata la conseguenza.
    Probabilmente quella sera è salita la pressione nell'impianto e il tubo usurato ha ceduto. Stasera si è ricreata la stessa situazione ma con il tappo tolto dalla vaschetta di espansione la pressione ha sfogato lì facendo fuoriuscire il liquido.

    Non credo sia la guarnizione testa bruciata in quanto il minimo è regolare, non vi sono tracce di olio sotto al tappo acuq e non vi sono emulsioni sotto al tappo olio.
    Mi chiedo, cosa può essere a determinare questo problema, in tre situazioni, nella prima mi esplode il tubo, nella seconda tutto regolare e nella terza sessione, stasera, l'acqua che trabocca e la temperatura che si alza? Cosa ci può essere nell'impianto che crea questa variabilità di reazioni?

    Specifico un paio di dettagli che per me non significan nulla ma per voi magari si.
    Pompa dell'acqua ha 5 anni, con girante in metallo, km effettuati 30.000.

    La sera dell'esplosione manicotto avevo appena fatto una bella tirata ma tutto era nei parametri, mi son fermato 2 minuti davanti casa con macchina al minimo ed è successo il disastro.

    La seconda sera, in cui ho riempito il circuito ed è andato tutto liscio avevo una persona in macchina che accelerava a fasi alterne portando la macchina tra 1.000 e 3.000 rpm.

    Stasera, sera della fuoriuscita liquido con temperatura al rialzo ero solo, autovettura al minimo 1.000rpm senza accelerare.

    Ditemi la vostra ipotesi, inizio a pensare che possa dipendere dalla pompa dell'acqua.. ma sono ignorante in materia e non so come funzioni esattamente il sistema.

    Stasera probabilmente il trabocco ha bagnato le pulegge servizi e il servo ha smesso di funzionare.

    Sono abbastanza incavolato perché dopo la super manutenzione che ho fatto non doveva capitare questo... ma si sa quando la sfiga ci si mette.....

    Attendo i vostri commenti. Scusate se sono stato prolisso ma ho cercato di spiegare nei minimi dettagli il problema.
    Lunedi la GTA andrà via col carro attrezzi.

    Grazie
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Fascette tubazioni raffreddamento 147 gta Busso 3.2 V6 24v 9 Maggio 2011
    Alfa 147 GTA - Raffreddamento olio motore,consigli? Busso 3.2 V6 24v 3 Maggio 2009
    Informazioni ventola raffreddamento 156 GTA Busso 3.2 V6 24v 21 Aprile 2008

  3. La.randa, sei stato molto chiaro nell'esposizione del tuo problema, hai fatto le giuste supposizioni e i relativi controlli al fine di scongiurare il problema della guarnizione testa ma purtroppo c'è da valutarne un altra e cioè quella che ancorché l'olio motore e l'acqua non vengono in contatto vi è la possibilità che la guarnizione testa si sia resa inefficiente al punto che durante la fase di compressione vi sia un cilindro che sfiata comprimendo dei gas nel circuito di raffreddamento ecco perché nella vaschetta di raffreddamento noti di continuo delle bolle di aria/gas.
    Resta comunque un dubbio e cioè come mai sia successo questo nonostante la tua scrupolosa attenzione.
     
  4. Mi si è accesa una lampadina.... dato che, la sera in cui il motore veniva accelerato è andato tutto ok, mentre ieri sera con motore a minimo ha gettato liquido.. ed anche la sera della rottura tubo, guardacaso mi ero appena fermato e l auto era a minimo... sarà mica la POMPA ACQUA? nonostante abbia solo 30mila,km e girante in metallo non vorrei che la tensione della nuova cinghia, appena sostituita, avesse causato la rottura di un cuscinetto ove ruota la girante... e magari X questo a minimo motore non manda correttamente liquido e questo va in"ebollizione"...??!!?!? Teoria azzardata?
     
  5. Grazie Ipoide, mi auguro di no anche perché in teoria accelerando lo sfiato sarebbe maggiore e, la sera in cui l auto veniva accelerata è andato tutto liscio... è con l auto a minimo che va tutto in crisi...
     
  6. Si è azzardata, in caso di rottura del cuscinetto aumenterebbe il rumore inoltre ci sarebbero perdite dal premistoppa della pompa con evidenti perdite...

    Se certo che l'elelttroventola funzioni correttamente? Il radiatore è pulito esternamete? (intendo nella zona dove ruota la ventola) Il condensatore del clima è pulito?

    :ernaehrung004:
     
  7. Grazie della risposta M@urizio.
    Sto coordinando mentalmente tutti i dati utili. Dopo il lavoro di meccanica descritto, ho rilevato immediatamente 2anomalie. La prima, un sibilo, come un fischietto accelerando, in zona distribuzione. La seconda, secondo me la temperatura quando partivano le ventole era un po più alta di quanto ricordassi. Interpellato il meccanico mi ha risposto che, x temperatura era tutto normale, x fischio, non era nulla di grave, probabilmente un cuscinetto che doveva assestarsi.
    In ultimo, il rumore in questi gg a minimo era diverso, come mischiato a qualcosa d altro, tonalità variatore di fase rotto x intenderci.....
    Io non avevo idea ma documentandomi oggi ho capito che il fischio era derivante dalla pompa... l avessi immaginato prima.... sono quasi certo perda anche liquido perché da un gg all altro la vaschetta è vuota, a macchina chiaramente parcheggiata. Non riesco a vedere a terra xche c è ghiaia.
     
  8. alla fine come e' andata?
    Qualche giorno fa ho fatto cambiare il tubo sotto radiatore che era omai tutto rugine e per sicurezza ho deciso di cambiarlo
    ritiro la macchina tutto a posto , appena arrivato a casa controllo la vaschetta risultava al minimo pur aver pagato due litri di paraflu. Eh va be mecanico .....
    aggiungo la differenza , direi ad occhio un bichiere , giorno dopo faccio casa lavoro, ricontrollo di nuovo al minimo....
    ormai comincio a pensare il peggio , accendo la macchina apro il tapo della vascetta e Porto la temperatura a 90 gradi accendo riscadamento al massimo.
    una volta terminato spengo e lascio raffredare , rabocco di nuovo e fino ad oggi per fortuna livello rimane a posto.
     
  9. ragazzi che dire. sono passati mesi dall'inconveniente, ho cambiato tre meccanici tra cui uno di rete ufficiale ed alla fine credo di aver risolto in poco e niente.
    tutta quella serie allucinante di inconvenienti non so da cosa fosse generata ma a ragion veduta direi da un mancato spurgo del circuito raffreddamento al quale è anche imputabile probabilmente il cedimento del manicotto già logoro che il primo meccanico non ha "notato".
    dopo aver cambiato termostato e manicotto superiore radiatore ho fatto cambiare il liquido e rifare lo spurgo. la temperatura restava leggermente più bassa rispetto a quel che ricordavo dopo il primo intervento e la macchina non scalda più.
    il rumore tremendo che si sentiva nient'altro era che la paratia di plastica copri cinghia che per chissà quale ragione a motore clado andava keggermente ad interferire con la distribuzione creando un rumore di trascinamento che faceva pensare al peggio. distanziata di qualche millimetro ora rumore passato.
    resta solo un rumore minimo di trascinamento metallico che faceva anche prima dell'intervento di quest'estate che però non abbiamo idea da dove arrivi, potrebbe essere un cuscinetto ma x ora va bene così. il problema credo sia stato risolto nel migliore dei modi, tanta paura tanto tempo perso e tanti soldi buttati dietro a meccanici incompetenti.
     
  10. Purtroppo fare uno spurgo completo ad un impianto di raffreddamento è cosa lunga, ci vuole pazienza, ciò che hai esaurientemente descritto nel tuo primo post della discussione descrive alla perfezione quello che succede.
    Personalmente mi è capitato su entrambi i miei motori twin spark, per la cronaca un 1.6 e un 2.0, il segreto è tenere un po accelerato il motore per facilitare l'operazione.
    Tutto è bene quel che finisce bene, ora goditi tranquillamente il tuo gioiellino con tutte le migliorie apportate.
     
  11. eh menomale dai son contento che si sia risolto... davvero un peccato se si fosse trattato della pompa

    o peggio ancora delle guarnizioni delle testate.

    addirittura tre meccanici hai cambiato... alla fine chi ha salvato la situazione, Balduzzi??

    il carter copri cinghia che va a toccare sulla cinghia è sicuramente imputabile al primo meccanico che ci ha messo mani con la sostituzione della distribuzione

    così come lo spurgo NON effettuato.