Info Errore U1008-00"

V

V6-MO

Utente Cancellato
Devi fare delle prove sia a freddo (temperatura di esercizio) e dopo averla strapazzata.
La mia, a "freddo" andava benissimo, solo dopo averla strapazzata per un pò accusava il problema.
E' difficile accorgesene se non si strapazza l'auto, e per quanto riguarda la V max io ho volutamente provato e si piantava a 210
Anche a me dopo diagnosi in officina non risultava nessun errore.
Alla fine è dovuto venire un Ing. da Torino per capire, non ti so dire cosa hanno fatto di preciso, ma alla fine mi hanno confermato questo errore sulla linea LIN, un relè che fa funzionare un radiatore (supplementare?).
Di fatto ora anche dopo averla strapazzata la macchina spinge e ho provato in autostrada, ho visto i 235 poi ho dovuto mollare.
Prima era lenta a salire di velocità, e dopo i 180 andava su molto lentamente, ora è un'altra auto e i 280 cv sono credibili.
Ciao Trinità, si certamente.- Comunque ho il sospetto che possano essere anche i livelli liquido di raffreddamento, (vaschetta di sinistra stando davanti alla macchina non seduti all'interno), e livello olio che mi da appena sotto la penultima tacca.- Anche se ho notato in due diverse occasioni che il livello era diverso, mai successo prima.- Quindi puo' darsi che è lo strumento che non segnala giusto.- Ad ogni modo se sono i livelli bassi potrebbe darsi che il sistema di prevenzione intervenga riducendo le prestazioni dell'auto soprattutto con condizioni di calura molto alta.- Anche se probabilmente è più probabile che sia il problema che segnali tu.-
Comunque il meccanico dove mi servo, mi ha detto che vuole sentirsi prima con un ingegnere "Alfa Romeo", che attualmente è in ferie.- Comunque anche a velocità basse se ci fai caso, senti che la macchina non è pronta come una volta, nel senso che anche i piccoli scatti, appena tocchi l'acceleratore senti che ti da una piccola spinta in avanti.- Invece in questa condizioni la risposta è tardiva.- Vedremo quando arriverà l'Ingegnere.- Ad ogni modo riferiro' al mio meccanico quanto letto.- Preciso che comunque il meccanico mi ha detto che risolverà il problema.- Inoltre ha aggiunto che ha avuto altri clienti con lo stesso problema, ma la causa era una diversa dall'altra.- Ecco perché prima vuole sentirsi con un Ingegnere.-
 
V

V6-MO

Utente Cancellato
P.S. Non ho ancora capito, e neanche il meccanico me lo ha saputo spiegare, il perché ad una macchina così sportiva, non hanno messo lo strumento di temperatura del liquido di raffreddamento, (che forse in questo caso sarebbe stato utile), mettendo solo quello della temperatura dell'olio.-
 
V

V6-MO

Utente Cancellato
Devi fare delle prove sia a freddo (temperatura di esercizio) e dopo averla strapazzata.
La mia, a "freddo" andava benissimo, solo dopo averla strapazzata per un pò accusava il problema.
E' difficile accorgesene se non si strapazza l'auto, e per quanto riguarda la V max io ho volutamente provato e si piantava a 210
Anche a me dopo diagnosi in officina non risultava nessun errore.
Alla fine è dovuto venire un Ing. da Torino per capire, non ti so dire cosa hanno fatto di preciso, ma alla fine mi hanno confermato questo errore sulla linea LIN, un relè che fa funzionare un radiatore (supplementare?).
Di fatto ora anche dopo averla strapazzata la macchina spinge e ho provato in autostrada, ho visto i 235 poi ho dovuto mollare.
Prima era lenta a salire di velocità, e dopo i 180 andava su molto lentamente, ora è un'altra auto e i 280 cv sono credibili.
Comunque al di là di strapazzarla oppure no, il problema lo fa lostesso appena si scalda.- In una situazione sono partito da fermo accelerando per fare una bella partenza ed ho sentito e visto che i giri motore andavano su ma la spinta non era poderosa.- Naturalmente non l'ho fatto a motore freddo ma era già in temperatura.- In un'altra occasione entrando in Autostrada sulla corsia di immissione generalmente entro in terza o quarta ed accelero e la macchina scatta molto bene.- Invece in un occasione ho sentito che la spinta non era la stessa e le mancava lo scatto.- Prima di arrivare in Autostrada non l'avevo strapazzata, ma ero partito da casa tranquillamente, facendo i circa 20 km per arrivare al casello Autostradale e lì mi sono accordo nuovamente del problema.- In seguito la cosa mi sembrava strana.- Quindi alla velocità di 140 km h o sorpassato altro veicolo ma pigiando sull'acceleratore notavo che il motore faceva fatica ad andare su di velocita.-
 

GPoint

Super Alfista
30 Luglio 2009
389
267
116
41
AL
Regione
Piemonte
Alfa
Giulia 2016
Motore
2.0 Turbo Benzina 200CV
@V6-MO

Ciao, faccio due precisazioni che spero siano sempre gradite. La pompa oggetto del problema è la secondaria, quella elettrica che raffredda IC e Turbo. In caso di temperatura eccessiva dovrebbe esserci una spia, ciò non toglie di tenere controllare sempre i livelli e tenerli al punto indicato, soprattutto per verificare eventuali perdite. Come consiglio di direi di verificare bene il livello dell'olio, considera che il nostro motore ha la distribuzione a catena e sicuramente patirebbe di più una lubrificazione scorretta. Comunque, tralasciando questa introduzione sui livelli dei liquidi che non credo siano il tuo problema, puoi verificare il funzionamento della pompa anche in modo empirico. Dopo un giretto, fermati ed apri il cofano, mi raccomando non farti vedere da nessuno soprattutto persone con le tedesche :), tocca la vaschetta primaria e i tubi collegati ad essa (ricorda che saranno caldi, parecchio caldi, usa cautela) poi tocca la vaschetta secondaria e i tubi (li vicino c'è subito il tubo di ritorno del raffreddamento turbina). Se la pompa lavora a dovere noterai una sensibile differenza, la vaschetta secondaria non sarà ustionante ma semplicemente calda. Quando la mia manifestava il problema, i due circuiti i sembravano con una temperatura simile, infatti mi chiedevo a cosa servisse un intercoole aria\acqua con la temperatura dell'acqua a più di 90 gradi, poi ho avviato il neurone ho ragionato che non era normale ;). La pompa in oggetto ha 3 fili (GND, Line LIN e +12). La massa è diretta, la linea LIN è diretta alla ECU Motore e il +12 passa tramite i relay dietro il passaruota DX (in realtà dovrebbe esserci un relay principale che poi pilota altri ralay fra cui quello incriminato). La pompa non è accesa o spenta, dovrebbe variare la sua portata in base alla richiesta, credo che avvenga grazie alla linea LIN. Praticamente credo che quando raggiunge le condizioni di temperatura corrette viene attivato il relay che alimenta la pompa, poi la portata viene variata in base alla logica di gestione. Probabilmente questo relay è soggetto a rotture perchè immagino sia sempre in condizioni di eccitamento, quindi essendo un relay NO deduco che accendo la macchina e non avendo ancora raggiunto la temperatura di esercizio il relay non viene attivavato e la pompa non gira. Appena arriva in temperatura (immagino dopo nemmeno 5 minuti) il relay viene eccitato e penso che rimanga in questa condizione finchè non si spegne la macchina, quindi il 90 percento del suo utilizzo lo fa in condizioni di eccitamento. Forse era meglio farlo lavorare al contrario, ma sicuramente avranno avuto i loro buoni motivi nel gestirlo in questo modo (ovviamente pensiero mio senza certezze tecniche in merito, semplici ipotesi personali). Quello che mi fa specie è che non ci sia un controllo che rilevi la rotazione della pompa e nemmeno il mancato funzionamento, sono auto zeppe di elettronica e poi le cose importanti non vengono segnalate.

Se il tuo problema deriva da questo, puoi verificare manualmente le temperature degli impianti come ti ho indicato, controllerei il relay e lo sostituirei in ogni caso, soprattutto perchè è un'operazione semplicissiama. Comunque la mia in diagnosi indicava il guasto oggetto della discussione, a te non indica proprio nulla?

1 - sollevi il lato ant dx e togli la ruota
2 - smonti il passaruota o lo disimpegni quel che basta per avere l'accesso alla zona di lavoro
3 - dietro il passaruota c'è un barra con 2 bulloni su cui sono fissate le 3 scatole relay (quella in quiestione mi pare la centrale), ti consiglio di svitare la barra perchè le 3 scatole hanno un innesto a scatto difficile da sganciare alla cieca, se smonti il supporto ti sbatti meno.
4 - cambi il relay e provi

Se hai dubbi siamo qui.
 
  • Like
Reactions: GenTLe
V

V6-MO

Utente Cancellato
@V6-MO

Ciao, faccio due precisazioni che spero siano sempre gradite. La pompa oggetto del problema è la secondaria, quella elettrica che raffredda IC e Turbo. In caso di temperatura eccessiva dovrebbe esserci una spia, ciò non toglie di tenere controllare sempre i livelli e tenerli al punto indicato, soprattutto per verificare eventuali perdite. Come consiglio di direi di verificare bene il livello dell'olio, considera che il nostro motore ha la distribuzione a catena e sicuramente patirebbe di più una lubrificazione scorretta. Comunque, tralasciando questa introduzione sui livelli dei liquidi che non credo siano il tuo problema, puoi verificare il funzionamento della pompa anche in modo empirico. Dopo un giretto, fermati ed apri il cofano, mi raccomando non farti vedere da nessuno soprattutto persone con le tedesche :), tocca la vaschetta primaria e i tubi collegati ad essa (ricorda che saranno caldi, parecchio caldi, usa cautela) poi tocca la vaschetta secondaria e i tubi (li vicino c'è subito il tubo di ritorno del raffreddamento turbina). Se la pompa lavora a dovere noterai una sensibile differenza, la vaschetta secondaria non sarà ustionante ma semplicemente calda. Quando la mia manifestava il problema, i due circuiti i sembravano con una temperatura simile, infatti mi chiedevo a cosa servisse un intercoole aria\acqua con la temperatura dell'acqua a più di 90 gradi, poi ho avviato il neurone ho ragionato che non era normale ;). La pompa in oggetto ha 3 fili (GND, Line LIN e +12). La massa è diretta, la linea LIN è diretta alla ECU Motore e il +12 passa tramite i relay dietro il passaruota DX (in realtà dovrebbe esserci un relay principale che poi pilota altri ralay fra cui quello incriminato). La pompa non è accesa o spenta, dovrebbe variare la sua portata in base alla richiesta, credo che avvenga grazie alla linea LIN. Praticamente credo che quando raggiunge le condizioni di temperatura corrette viene attivato il relay che alimenta la pompa, poi la portata viene variata in base alla logica di gestione. Probabilmente questo relay è soggetto a rotture perchè immagino sia sempre in condizioni di eccitamento, quindi essendo un relay NO deduco che accendo la macchina e non avendo ancora raggiunto la temperatura di esercizio il relay non viene attivavato e la pompa non gira. Appena arriva in temperatura (immagino dopo nemmeno 5 minuti) il relay viene eccitato e penso che rimanga in questa condizione finchè non si spegne la macchina, quindi il 90 percento del suo utilizzo lo fa in condizioni di eccitamento. Forse era meglio farlo lavorare al contrario, ma sicuramente avranno avuto i loro buoni motivi nel gestirlo in questo modo (ovviamente pensiero mio senza certezze tecniche in merito, semplici ipotesi personali). Quello che mi fa specie è che non ci sia un controllo che rilevi la rotazione della pompa e nemmeno il mancato funzionamento, sono auto zeppe di elettronica e poi le cose importanti non vengono segnalate.

Se il tuo problema deriva da questo, puoi verificare manualmente le temperature degli impianti come ti ho indicato, controllerei il relay e lo sostituirei in ogni caso, soprattutto perchè è un'operazione semplicissiama. Comunque la mia in diagnosi indicava il guasto oggetto della discussione, a te non indica proprio nulla?

1 - sollevi il lato ant dx e togli la ruota
2 - smonti il passaruota o lo disimpegni quel che basta per avere l'accesso alla zona di lavoro
3 - dietro il passaruota c'è un barra con 2 bulloni su cui sono fissate le 3 scatole relay (quella in quiestione mi pare la centrale), ti consiglio di svitare la barra perchè le 3 scatole hanno un innesto a scatto difficile da sganciare alla cieca, se smonti il supporto ti sbatti meno.
4 - cambi il relay e provi

Se hai dubbi siamo qui.
Ciao GPoint, certo che sono gradite:), potrebbero anche essere utili per risolvere il problema.- Ad ogni modo le terro' presenti, e le comunichero' al meccanico, insieme ad altre dritte che ho letto in questa discussione, che è molto più bravo di me:).- Quanto agli errori il meccanico mi ha detto che sul pc collegato non ne risultano, nonostante siamo andati a provare la macchina assieme.- Mentre io guidavo lui controllava sul pc.- Comunque è stato solo un controllo molto approssimativo, come da lui stesso dichiarato.- Appena arriva l'Ingegnere gli lascio la macchina qualche giorno e faranno un controllo più accurato.- Ad ogni modo il meccanico mi ha anche detto che comunque i parametri viaggiano su risultati molto sottili e simili fra loro.- In sostanza la differenza fra un parametro esatto ed uno non esatto è davvero molto sottile.- naturalmente lui si è spiegato in termini tecnici che io non ricordo.- Ma in definitiva mi ha detto che il problema sarà risolto.- Inoltre gli ho chiesto se ha avuto altre auto con analogo problema.- Mi ha risposto che si sono verificati altri casi con auto che avevano lo stesso problema, ma con soluzioni e cause diverse una dall'altra.- Quindi questo fa pensare che le cause possono essere molteplici.-
 

Trinità

Alfista principiante
31 Dicembre 2020
118
74
29
Regione
Lombardia
Alfa
Giulia 2016
Motore
Veloce 280
@V6-MO
Anch'io avevo fatto lo stesso test con meccanico e tablet per la lettura dei dati in tempo reale... sembrava tutto a posto.
A me è stato detto che hanno messo una centralina in parallelo a quella della macchina e dopo l'hanno provata (l'Ing di Torino), solo cosi hanno trovato il problema.
Questo è quello che ho capito...
 
V

V6-MO

Utente Cancellato
Comunque se ricordo bene hai scritto che il problema si presenta se gli tiri il collo.- Ti vorrei chiedere se hai provato in autostrada, viaggiando ad una certa velocità ed a un certo punto acceleri gradualmente, (non schiacciando a fondo il pedale dell'acceleratore), se a te si riprendeva bene allora forse il problema è diverso dal mio, in quanto come avrai letto la mia in autostrada se tendevo ad accelerare faceva fatica ad andare su di velocità.- In sostanza è come se viaggiassi con il freno a mano tirato.-
Ciao GPoint, certo che sono gradite:), potrebbero anche essere utili per risolvere il problema.- Ad ogni modo le terro' presenti, e le comunichero' al meccanico, insieme ad altre dritte che ho letto in questa discussione, che è molto più bravo di me:).- Quanto agli errori il meccanico mi ha detto che sul pc collegato non ne risultano, nonostante siamo andati a provare la macchina assieme.- Mentre io guidavo lui controllava sul pc.- Comunque è stato solo un controllo molto approssimativo, come da lui stesso dichiarato.- Appena arriva l'Ingegnere gli lascio la macchina qualche giorno e faranno un controllo più accurato.- Ad ogni modo il meccanico mi ha anche detto che comunque i parametri viaggiano su risultati molto sottili e simili fra loro.- In sostanza la differenza fra un parametro esatto ed uno non esatto è davvero molto sottile.- naturalmente lui si è spiegato in termini tecnici che io non ricordo.- Ma in definitiva mi ha detto che il problema sarà risolto.- Inoltre gli ho chiesto se ha avuto altre auto con analogo problema.- Mi ha risposto che si sono verificati altri casi con auto che avevano lo stesso problema, ma con soluzioni e cause diverse una dall'altra.- Quindi questo fa pensare che le cause possono essere molteplici.-
Comunque se ricordo bene hai scritto che il problema si presenta se gli tiri il collo.- Ti vorrei chiedere se hai provato in autostrada, viaggiando ad una certa velocità ed a un certo punto acceleri gradualmente, (non schiacciando a fondo il pedale dell'acceleratore), se a te si riprendeva bene allora forse il problema è diverso dal mio, in quanto come avrai letto la mia in autostrada se tendevo ad accelerare faceva fatica ad andare su di velocità.- In sostanza è come se viaggiassi con il freno a mano tirato.-
@V6-MO
Anch'io avevo fatto lo stesso test con meccanico e tablet per la lettura dei dati in tempo reale... sembrava tutto a posto.
A me è stato detto che hanno messo una centralina in parallelo a quella della macchina e dopo l'hanno provata (l'Ing di Torino), solo cosi hanno trovato il problema.
Questo è quello che ho capito...
Comunque se ricordo bene hai scritto che il problema si presenta se gli tiri il collo.- Ti vorrei chiedere se hai provato in autostrada, viaggiando ad una certa velocità ed a un certo punto acceleri gradualmente, (non schiacciando a fondo il pedale dell'acceleratore), se a te si riprendeva bene allora forse il problema è diverso dal mio, in quanto come avrai letto la mia in autostrada se tendevo ad accelerare faceva fatica ad andare su di velocità.- In sostanza è come se viaggiassi con il freno a mano tirato.-
 
V

V6-MO

Utente Cancellato
@V6-MO
Anch'io avevo fatto lo stesso test con meccanico e tablet per la lettura dei dati in tempo reale... sembrava tutto a posto.
A me è stato detto che hanno messo una centralina in parallelo a quella della macchina e dopo l'hanno provata (l'Ing di Torino), solo cosi hanno trovato il problema.
Questo è quello che ho capito...Si infatti ho letto il tuo post prima
Si infatti ho letto un altro tuo post prima.-
 
V

V6-MO

Utente Cancellato
Comunque l'Ingegnere che verrà non so se arriverà da Torino o da Bologna, l'importante è che risolvono il problema :).-
 

GPoint

Super Alfista
30 Luglio 2009
389
267
116
41
AL
Regione
Piemonte
Alfa
Giulia 2016
Motore
2.0 Turbo Benzina 200CV
Anche la mia faticava ad arrivare a velocità sostenute. L'accelerazione era nettamente inferiore al normale. Sicuramente l'ecu regola la pressione in base alla temperatura dell'aria aspirata, e quindi se nell'ic gira acqua a 90 gradi l'aria avrà un volume diverso.
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente