Restauro Alfa 75 3.0 V6

Discussione in 'Restauri e Modelli particolari' iniziata da Obo93, 29 Dicembre 2015.

  1. è vero che hanno lunghezze diverse; ma sono tutti a 2.7/2.8
    solo uno è proprio diverso dagli altri...quello del quinto cilindro.

    Un meccanico mi ha detto che va a 5e mezzo...in effetti delle volte non gira benissimo...soprattutto a freddo!
    anche per questo motivo ho fatto pulire gli iniettori (ma mi hanno già anticipato che non ce ne' uno che spruzza male...)

    per questo pensavo ai cavi candela...candele nuove,iniettori puliti, collettori aspirazioni nuovi, tolleranze delle valvole perfette...

    volevo capire una cosa: se compro i cavi candela nuovi, e misuro la resistenza; avrò un valore vicino ad 1.4 K ohm come scritto sulla pipetta?
     
  2. Io direi di no, se non ricordo male quel valore dovrebbe essere riferito alla resistività per metro...

    Comunque, considerate le tensioni in gioc,o qualche kOhm di differenza non cambia le cose.
    Tanto per dire... se tu cambiassi i cavi attuali con altri in rame non migliorerest l'intensità della scintilla.
     
  3. Valuterò l'acquisto dei cavi candela a breve...li cambierei a prescindere, però non vorrei nemmeno buttare i soldi...

    nel frattempo sto lavorando ad un altro problema: paraoli del cambio da sostituire...e ne approfitto per cambiare le cuffie.
    Per smontare i giunti dei semiassi come posso fare?
    non ho idea se si svita, o devo andare con lo scalpello a mazzate:eek:
    Mi riferisco a quei pezzi cerchiati in rosso, per poter cambiare le cuffie
     

    Files Allegati:

  4. Scastri il tappo in lamiera facendo attenzione a non rovinarlo e spingi fuori il semiasse,il quale sul millerighe ha un anello di ritegno,stile portachiavi,poi lo sfili dall'altro lato e sostituisci tutte e due le cuffie.in alternativa esiste uno strumento che sembra un ferustino da cucina che dilata la cuffia in modo da far scavalcare la parte più larga del giunto.
     
  5. allego un pò di foto...

    sono di fronte a un vicolo cieco: ho tolto quella specie di anello seeger, ma il millerighe non si sfila!
    ho provato a mazzate e anche con un estrattore ma niente.
    Potrei usare ancora l'estrattore con l'ausilio della pistola pneumatica....però sinceramente pensavo bastasse meno per farlo sfilare.
    Invece per arrivare al paraolio, dovrei smembrare quell'alberino nella foto 2? Sarà complicato?
     

    Files Allegati:

    • foto Restauro Alfa 75 3.0 V6 - 3
      1.jpg
      Dimensione del file:
      198.3 KB
      Visite:
      101
    • foto Restauro Alfa 75 3.0 V6 - 4
      2.jpg
      Dimensione del file:
      176.8 KB
      Visite:
      111
    • foto Restauro Alfa 75 3.0 V6 - 5
      3.jpg
      Dimensione del file:
      184.3 KB
      Visite:
      105
    • foto Restauro Alfa 75 3.0 V6 - 6
      4.jpg
      Dimensione del file:
      223.2 KB
      Visite:
      114
    • foto Restauro Alfa 75 3.0 V6 - 7
      5.jpg
      Dimensione del file:
      181 KB
      Visite:
      106
  6. alla fine ho provato a smontare il giunto dall'altra parte, e quello è venuto via abbastanza facilmente....intanto ho comprato i paraoli, e procedo a sostituirli.
    Invece le cuffie ho trovato solamente quelle più piccole:mad:
     
  7. devi usare il cannello a gas,basta quello a butano,scaldare l'anello e sfilarlo dall'alberino,munisciti di santa pazienza,il supporto come hai visto è di alluminio e lo devi trattare bene............in teoria lo dovresti sostituire una volta levato,ma se non lo massacri troppo dovrebbe poter essere riutilizzato,se a freddo vedi che ha ancora l'interferenza puoi tranquillamente riutilizzarlo
     
  8. #138Obo93,30 Aprile 2018
    Ultima modifica: 30 Aprile 2018
    nonostante le tue precauzioni il danno l'ho fatto ugualmente:(
    ho usato un estrattore a 2 bracci (non il più indicato)...
    Mercoledì si prova con un estrattore più adatto;) e fortunatamente il pezzo lo vendono!40€...

    I paraoli li ho trovati (sono uguali dall'alfetta)...per quanto riguarda i cuscinetti, pensavo di metterli nuovi visto che ci sono...solo che si trovano dalla germania! penavo altrimenti da un ricambista se gli do le misure...
    Secondo te sarebbe una buona idea quella di invertire i semiassi? così da non consumare sempre lo stesso lato diciamo..
    spero di essermi spiegato!:D
     

    Files Allegati:

  9. #139mauretto,1 Maggio 2018
    Ultima modifica: 1 Maggio 2018
    Purtroppo succede,i cuscinetti si dovrebbero trovare anche in un negozio di articoli tecnici industriali,mi sfugge se questi o quelli interni al cambio,ma ce ne sono un paio che hanno dimensioni e misure fuori standard in pollici e non unificate........per i semiassi,prendila come pura opinione personale,non invertirei onde evitare che lavorando nel senso contrario dopo l'assestamento che già c'è stato in questi anni,si possa innescare un consumo anomalo.Per i cuscinetti,visto che è tutto giù vale la pena di sostituirli,se la cosa dovesse andare per le lunghe nel reperirli, potresti lavare per bene i tuoi e verificare se vibrano o se hanno un gioco eccessivo,tieni presente che sono più larghi come gioco rispetto ai cuscinetti normali,sono dei 2rs .
    Infili il dito nel foro centrale e con la pistola ad aria soffi in diagonale sulle biglie,oltre al divertimento in se ,rilevi subito rumore e vibrazione,è un metodo empirico ma di immediata constatazione.
    Magari scalda col phon da meccanico l'anello interno del cuscinetto cercando di riparare l'alberino con un deflettore di lamiera,in teoria dovrebbe aiutare ad estrarlo e non lo dovrebbe rovinare in caso lo volessi riutilizzare
     
  10. il cuscinetto misura 55x30x13, quindi dovrebbe essere una misura standard spero...so dove poterli reperire nella mia zona.
    se non li trovo, non divento matto, e mi tengo i miei che vanno bene:D
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Restauro Alfa 75 20 TS ASN Restauri e Modelli particolari 27 Novembre 2018
restauro specchietti retrovisori alfa 75 asn turbo t.s. Restauri e Modelli particolari 23 Ottobre 2015
restauro alfa 75 1.8 turbo america Restauri e Modelli particolari 22 Dicembre 2011