sensori di battito in testa gtv v6 tb

Discussione in 'Busso V6' iniziata da wao, 30 Ottobre 2013.

  1. Il battito in testa si può rilevare e diagnosticare in vari modi.
    Come correttamente è stato scritto da altri il V6TB ha i due sensori di battito in testa ma anche il sensore sul cavo primo cilindro, che ha scopo principale di rilevare la fase di accensione, è utilizzata per diagnosticare la mancata accensione o l'accensione anomala. Quando la candela scarica in maniera anomala o le tensioni assumono valori fuori dal range si può imputare il problema ad un battito in testa. Così fa la centralina elettronica di accensione del V6TB.

    Geo47, quanto tu scrivi in merito ai sensori di battito è ovviamente corretto, ma nella logica di funzionamento del sistema accensione del V6TB va integrato con quanto ti ho scritto sopra.
    Il sensore di battito sulla testata è collegato alla centralina EZK212K che gestisce l'accensione e solo tramite questa a quella di iniezione

    In merito a questo ti rispondo per punti.
    1- Trovo assurdo pensar di aprire una testata di un motore per "farmi posto" per lavorare.
    2- Nel vano motore del V6TB la testata anteriore non si sfila così facilmente, la lunghezza dei prigionieri non permette la fuoriuscita della testa dal cofano motore a meno di smontare i radiatori, la traversa anteriore, tutto il gruppo del cassonetto di aspirazione e smollare il supporto posteriore così da far inclinare il motore verso l'abitacolo e far fuoriuscire la testa dopo aver smontato il cofano motore (ma ci passa anche senza smontare il cofano...). Perlomeno, io non ce l'ho fatta se non facendo così.
    A questo punto, come potrai immaginare, visto che sposti tutto il motore... i sensori escono senza smontare la testa.
    La procedura suggerita da Alfa in ogni caso è quella di smontare il cassoncino di aspirazione, i cornetti di aspirazione e dunque con un po' di contorsionismo e chiavi snodate smontare i sensori di battito. E ci si riesce.

    Poi ognuno sulla propria vettura interviene come meglio crede.
     
  2. mi fa piacere ricevere una risposta costruttiva il confronto e lo scambio di conoscenze convergenti l'utilità e finalità del forum che,se mi permetti, avresti già potuto dare senza scendere in gratuite provocazioni e con questo, chiudo il preambolo.Per quanto concerne la funzione del sensore sul cavo candela del 1°cilindro osservo che lo davi come sensore di battito mentre ora stai confermando la mia versione di controllo il segnale d'accensione poi elaborato dalla centralina in logica comparitiva con quello ricevuto dai due sensori di battito, che hanno una loro distinta funzionalità di processo. Per quanto concerne lo smontaggio dei predetti sensori , sarei ansioso di sapere se parli per esperienza personale vissuta o per riporto, perché intervenire dal sopra anche con una chiave snodata, come viene da te citata, è proprio impossibile per il limitato spazio compreso fra il condotto di raffreddamento e la fusione di accesso ai condotti di aspirazione che impedisce il passaggio al già sottile stelo di quella chiave .Accantonata perciò l'ipotesi di intervento dal sopra lo svitamento del loro bullone di fissaggio al piano superiore del basamento,non rimane che considerare di infilare di lato, nello spazio sottostante al condotto ed il piano del basamento una chiave piatta a forchetta per tentare uno svitamento in orizzontale tenendo però presente che quel loro bullone è lungo ca. 3,5 cm. e a parte il limitato arco di spazio orizzontale lasciato al movimento della chiave il bullone salendo durante lo svitamento rischia di andare ad incastrarsi sul condotto se prima non esce dalla sua sede. Te lo chiedo perché come ho detto, non avendo mai operato il loro smontaggio nel vano motore non essendosi presentata questa necessità ho tuttavia constatato l'oggettiva difficoltà a farlo, perciò ho dato il mio parere in presunzione l'esecutività di un simil intervento. Per questo sono curioso di conoscere la tua personale esperienza in dettaglio l'esecuzione dell'intervento nel caso tu l'avessi già operato, altrimenti a cosa servirebbe il forum se gli interrogativi vengono liquidati con un "si può" o "non si può fare" senza approfondire il tema ed il metodo esecutivo per soddisfare curiosità e sete di conoscenza di cui ritengo tutti gli appassionati alfisti si aspettano vedere nei post trattati dal forum.
     
  3. Ricevo ed accetto la tua critica sul mio post "provocante".

    Sul sensore, se fosse comparativa come logica sarebbe bello, ma purtroppo la EZK212 non è in grado di gestire la comparazione con plausibilità tra segnali acquisiti ma solo tra segnale e rispettiva mappa di plausibilità. Non sono centraline "autoadattative" o con capacità di confronto dinamico o creazione di curva di modello... Dunque un errore del sensore di scintilla viene interpretato come segnalo di battito.

    Quanto al sensore di battito sulla testata: sì l'ho smontato.
    Ricordo di aver invocato qualche santo, ma l'ho smontato con chiavi a snodo e mi sembra che sia di misura perfetta per passare e riuscire ad uscire. Non ho un V6TB attualmente quindi non riesco ad andare davanti al motore e pensarci o ricostruire tutti i passaggi esatti.
    Come ricordo che lo smontaggio della testa anteriore è fattibile dentro al vano motore, ma di fatto rimuovere il motore dalla vettura e rimuoverla a banco non richiede molto tempo in più (ammesso di avere un ponte e la *****) perché come ben sai quando si lavora su cose non nuove spesso non tutto esce e si smonta esattamente come nelle figure del manuale d'officina e lo spazio dentro al vano motore del GTV non è molto...
     
  4. forse intendevi meglio dire "provocatorio" anziché provocante che nel linguaggio corrente ha tutt'altro significato. Per il "battito" è evidente che il momento di rilevazione il segnale elettrico d'accensione deve corrispondere a quello convertito in elettrico della vibrazione determinata dallo scoppio quale rilevata dai sensori di battito nel basamento, segnali entrambi che sono messi in comparazione di verifica il rispetto dei parametri ingegneristici fissi presenti in memoria centrale e determinanti il momento d'accensione ottimale in relazione alla posizione del pistone sulla base della velocità angolare dell'albero motore letta dal sensore di giri.Infine non mi resta che farti i miei complimenti, perché io purtroppo non vedo lo spazio utile all'inserimento sul bullone della bussola in testa alla chiave snodata e men che meno quello operativo necessario al suo svitamento e sfilamento. Noto però che tieni una memoria per certi versi labile visto che ricordi di aver invocato + di un santo ma non ricordi i passi di un intervento che proprio per questo hai lasciato immaginare sofferto .Peccato!perché lasci in sospeso l'obiettivo di soddisfare la curiosità che credo tu abbia suscitato non solo in me ma anche in tutti i lettori risultati interessati all'argomento trattato.
     
  5. So bene cosa significa "provocante", è il participio presente di provocare, dal vocabolario: Che provoca all’ira, all’aggressività, alla violenza: risposta provocante. poi vi sono una serie di significati figurati. Comunque provocatorio sia, se più ti piace.

    Purtroppo non ricordo tutte le procedure di ciò che faccio a memoria...
    Quando dovrai sostituirli,mettitici che ci riuscirai con un po' di manualità e buona volontà. ;)
     
  6. Gentilissimi...
    Io purtroppo non ho la possibilità di smontare il tutto da me...
    Il problema é che i meccanici ormai danno delle legnate da paura.. e poi non avendo la certezza del corretto funzionamento non vorrei fare interventi sulla mia auto ed andare cosi ad esclusione incamminandomi in un percorso lungo ed economicamente dissanguante (percorso gia intrapreso purtroppo). come si è capito ho effettuato parecchi (tantissimi) lavoretti sulla macchina ma nessun meccanico ha mai capito cosa possa non andare ed impedire a questa bellissima auto di esprimersi come Alfa l'ha fatta.
    Al pedale la risposta è lenta e se affondo il pedale del tutto va ancora peggio, velocità max 215 km orari come se il turbo non esistesse ma il manometro istallato ne conferma le pressioni di esercizio... un 2.0 tdi 140 cv in accellerazione a momenti mi supera.
    Interventi effettuati: Sostituzione candele, cavi, bobbina, centralina che gestisce il turbo, popof originale, distribuzione,frizione, tagliando.
    L'auto non consuma olio eccessivamente mai fatto nessun tipo di fumo a freddo ha un saund fantastico.
    In definitiva ho speso una barca di soldi senza avere il bolide che mi aspettavo.
    Deluso e stanco ma ancora innamorato non demordo fino a quando non troverò un meccanico competente visto che officine autorizzate ne ho visitate parecchie... il Pc da tutto funzionante sonda lambda e tutto il resto lo da ok...
    Buona serata a tutti voi...
     
  7. :Se il motore tende a morire e l'alimentazione è corretta penso proprio che il problema possa dipendere da una non corretta gestione dell'anticipo, ragion per cui può dipendere oltre che dai precedenti argomentati, sensore di accensione, posto sul cavo candela 1° cilindro e di battito, avvitati in testa al basamento, anche dal sensore di giri che si trova in fianco alla ruota fonica della puleggia motore. Se infatti questo non rileva correttamente la velocità angolare dell'albero motore, non può essere altrettanto correttamente stabilita la posizione del pistone in funzione della sua velocità, fattore essenziale di determinazione il corrispondente momento d'anticipo dell'accensione della miscela carburante.Io x non saper né leggere né scrivere, ti suggerirei prima di spendere ulteriore denaro,di intervenire proprio su quest'ultimo cominciando , se non lo fosse,col dare una bella pulita alla ruota fonica, la devi far tornare col. grigio chiaro, eliminando cioè con un po di pazienza ed uno spazzolino per denti abbinato ad uno sgrassatore tipo cha.. cl..(niente pubblicità), le morchie di sporco eventualmente accumulate negli spazi interdentali che se consistenti, tendono a livellare quel dislivello in origine esistente fra spazio e dente, influenzando così la lettura della frequenza periodica da parte del sensore e la conversione in picchi di tensione elettrica ad onda quadra. Con uno spessimetro rileva poi la distanza fra sensore e dente che deve risultare compresa tra 0.5 e 1.5 mm.prova con questo semplice intervento poi riferisci se è cambiato qualcosa. Ciao
     
  8. io proporrei sostituzione sonde lambda e controllo sensore aria aspirata
     
  9. Entrambe controllate e sono ok... mi trovo in Calabria e non trovo officine valide... chiunque di voi capiti da queste parti e volesse essere mio ospite e provare cosi a capire cosa davvero non va in questa auto fantastica... sarebbe ben accetto e mio ospite...
     
  10. le hai controllate con l'examiner?
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Alfa GTV 2.0 v6 tb sensore temperatura Busso V6 24 Marzo 2017
albero motore e teste - pulizia ad ultrasuoni Busso V6 27 Gennaio 2014
motore che batte : le diagnosi possibili ? Busso V6 17 Gennaio 2009