Son passato alla Spider

NightRider2

Alfista principiante
5 Aprile 2012
71
5
9
PG
Regione
Umbria
Alfa
GT
Motore
1.9 Jtd
Leggo spesso con piacere, un poco tutte le sezioni del forum, mentre mi limito molto nello scrivere. Oggi tuttavia faccio un'eccezione perché vorrei parlare della mia "fresca" Spider 2.4 Jtdm del 2007. Dopo tre anni "agrodolci", tra soddisfazioni e qualche problema di troppo, insieme all'Alfa Gt improvvisamente e' tornata a farsi sentire la voglia di Brera che mai se ne era andata. Per via dell'utilizzo prettamente urbano e dei pochi chilometri annui che percorro avevo puntato il 2.2 Jts (inarrivabile per costi fissi e di carburante il 3.2 da sei cilindri). Motore che, apro piccolissima parentesi, dopo aver provato non reputo così penoso o deludente come si legge e si sente dire spesso. Sicuramente non sbalorditivo ma onestissimo e piacevole. Comunque sia... mi accarezzava nel contempo anche più che un pensiero per la Spider 939 ma le quotazioni erano (e sono tutt'ora) alte, troppo alte per le mie tasche. Senza dimenticare poi che c'è sempre l'incognita Gt da vendere e soprattutto a quale prezzo vista la particolarità della coupe' di Bertone. Trascorre poco tempo e accade ciò che non avrei mai immaginato: trovo un acquirente realmente interessato (quanti perditempo e scorretti che ci sono in giro!) che alla cifra da me richiesta (altina) non batte ciglio e nel frattempo scovo nel momento giusto, tra le inserzioni, una Spider 2.4 tenuta ottimamente e proposta, per motivi che non sto qui a spiegare, a una cifra inferiore al listino eurotax blu. È un'occasione davvero più unica che rara. Non perdo nemmeno un istante, me ne frego delle iniziali paure legate al FAP e percorro oltre quattrocento chilometri per andare a fermarla. Dopo questo lungo e forse noioso (mi scuserete) preambolo vado a descrivere le mie sensazioni inseguito ai circa 1500 chilometri percorsi. Facendo un confronto con la Gt si avverte in maniera marcata il fatidico e tanto criticato peso maggiore della piattaforma 159/Brera. L'auto obiettivamente e come conseguenza naturale a mio parere non manifesta quella sensazione di estrema agilità che invece percepivo su Gt e 156. Sia ben chiaro, la tenuta di strada e' sempre da riferimento e fantastica in ogni condizioni di utilizzo. Così come ho ritrovato in Spider la medesima precisione di sterzo. Voglio anche sottolineare come sia rimasto stupito dal fatto che se consideravo eccessivamente brusca la risposta di Alfa Gt alle buche e asperità della strada in generale, qui esse vengono filtrate in maniera molto meno "traumatica" e anche il comfort, di conseguenza,ne risente notevolmente (ho sotto i cerchi da diciassette) in meglio. Internamente, sempre paragonando con Gt, a livello di assemblaggi e materiali proprio non c'è storia a favore della cabriolet. Niente più gomma dei pannelli che si "sbuccia" o pelle del volante che già a novantamila chilometri ingiallisce. L'auto ha percorso centomila chilometri e internamente non si avverte un rumore, ad eccezione di un leggero cigolio proveniente dalla capotte e da considerare nella norma. Non avverto nemmeno piu' il fruscio che proveniva dai cristalli anteriori alle medie e soprattutto alte velocita' (chi ha posseduto o guidato la Gt mi comprende sicuramente). Fantastica la strumentazione, davvero completa, con i tre strumenti circolari che soprattutto di notte, uniti alla luce rossa e bianca creano un atmosfera sublime dentro l'abitacolo. La forma dei sedili mi piace ma preferivo, in quanto a sportività, quella di Gt poiché più "avvolgente" se così si può definire. Alcantara di ottima fattura e particolare il contrasto blu di questa con inserti in pelle arancio. Impianto audio notevole (Bose completo, accessorio a pagamento all'epoca) che anche a capotte abbassata si rivela per i miei gusti eccellente. Lo spazio per i bagagli naturalmente e' più che risicato, inutile aspettarsi miracoli, mentre l'abitabilita' e' buonissima per una vettura a due posti secchi. Mi ha stupito oltremodo pure la frenata che è sempre immediata e potente. Frizione non delle più morbide ma nemmeno durissima e cambio sempre preciso negli innesti. Arriviamo al punto cruciale... il motore... Mi ero documentato abbastanza e sapevo molto bene cosa stavo andando ad acquistare. Se da un lato la tonalità del cinque cilindri e' piacevole e particolarissima anche per un motore a gasolio, dall'altro lato ho riscontrato anche io un eccessivo "vuoto" di erogazione sotto i 2000 giri (parliamo della versione con 200 cavalli, lo specifico solo ora). Complice poi la rapportatura abbastanza lunga delle marce mi ritrovo, almeno per il mio stile di guida, a cambiare un poco più del dovuto vista la pigrizia con cui riprende il motore ai bassi. Superata la soglia dei 2000 giri, con un marcato effetto turbolag, l'auto accelera senza inerzia alcuna sino alla zona rossa ed è estremamente piacevole, ve lo garantisco. I consumi variano molto dal tipo di "piede" e percorso. Son riuscito a raggiungere i tredici reali guidando in extraurbano con un filo di gas e in un rapporto alto. Mentre ho visto toccare anche i sei, sette in urbano con condizioni di prima-seconda-frenata-folle e di nuovo prima. In sintesi per la tipologia di percorso che affronto e il mio stile di guida (parsimonioso e di certo non brillante) mi attesto intorno ai dieci chilometri con un litro di nafta. Per concludere, difetti?! Al momento l'unica grossa pecca l'ho riscontrata esclusivamente in una visibilità posteriore e generale (data dalla forma del cofano) veramente pari allo zero! Bisogna sempre prestare la massima attenzione in ogni tipo di manovra, anche la più banale. Sottolineo anche che il FAP, mio incubo avendone lette tante nel forum, ancora non ha dato segnali di vita e la fumosità della macchina e' pressoché nulla. Nessun problema di alcun genere nemmeno parlando della capotte, sia in fase di apertura e chiusura nonché in fase di pioggia o lavaggio del veicolo. In sintesi, sperando di non aver annoiato oltremodo, vi dico che sono soddisfattissimo della scelta, che rifarei senza il minimo dubbio. È scontato ma sottolineo che purtroppo visti i costi di gestione fissi nonché dei consumi elevati implica prima dell'acquisto una più che ponderata valutazione. Consiglio ai più "smanettoni" una provo a fondo perché come prestazioni pure potrebbe non a tutti soddisfare (vale sia per il 2.4 che per il 2.2 Jts; non mi pronuncio sulle restanti motorizzazioni non avendole mai provate) mentre come equilibrio generale e gran turismo nell'accezione più autentica del termine non posso che consigliarla. A disposizione per qualsiasi altro tipo di domanda o curiosità e scusate ancora la scarsa sintesi
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente