Consigli ed indicazioni su additivi - Giulia 2.2 180CV

visentind

Alfista principiante
17 Novembre 2021
29
10
14
26
Veneto
SW Infot
1
Regione
Veneto
Alfa
Giulia
Motore
2.2 JTDM 180CV AT8
Altre Auto
FIAT Punto 188 MK2 1.4 16V Benzina
Ciao a tutti!

Spero di non aprire una discussione inutile, anche se ho già cercato sul forum e non ho trovato quasi nulla che facesse al caso mio.

Ho una Giulia 2.2 JTDM 180CV, mappata a circa 210CV con downpipe (anche se non credo sia rilevante la cosa). Questa sera, girovagando per il forum, mi sono imbattuto dapprima sul dibattito carburante HVO di Eni (che non proverò, ma non è questo il punto) ed in secondo luogo su una cosa a cui ho riflettuto molto a lungo, ovvero l'utilizzo di addittivi sul carburante in fase di rifornimento.

La mia auto ha circa 120.000km, ed io, da quando l'ho presa, ne ho percorsi circa 30.000.
Da quando ho preso l'auto, ho sempre fatto rifornimento all'Eni utilizzando principalmente il Diesel. Raramente ho utilizzato il Diesel+ ed ho notato che l'auto era leggermente meno rumorosa e più "calma" nelle partenze a freddo.
Leggendo sul forum (mea culpa) non ho mai preso in considerazione l'idea di utilizzare degli addittivi da unire al rifornimento, ergo qua nasce il mio quesito.

Essendo l'auto (credo) stata trattata sempre senza addittivi, cosa sarebbe consigliabile fare per tirar via i residui che sicuramente ci saranno sul serbatoio?
Sentivo di gente che nel mio caso, ha utilizzato un'alta concentrazione di addittivi ed ha dovuto "buttare via la macchina".
Nel mio caso, vorrei provare in maniera molto graduale (poco all'inizio, in maniera "regolare" con l'andare del tempo) ad utilizzare qualcosa che possa allungare la vita al motore e tenerlo leggermente più in salute di quanto non sia già.

Voi cosa fareste? Grazie mille!
 
La soluzione migliore è il lavaggio del serbatoio. Operazione costosa ma ne vale assolutamente la pena in considerazione del fatto che ne allunga la vita utile del sistema di iniezione.

A livello di additivi pochi sono quelli veramente efficaci.

Bardahl
Sintoflon
Liqui Moly
Tunap

Il grosso del lavoro lo fa il gasolio che costa di più. Chi più spende meno spende.
pulitore-iniettori.jpg
FB_IMG_1603140750085-1.jpg
 
  • Like
Reactions: danardi
Trattare bene il motore significa innanzitutto tenerlo originale. Detto questo puoi usare un additivo protettivo e non detergente, in un pieno ogni 4/5 mila chilometri.
 
La soluzione migliore è il lavaggio del serbatoio. Operazione costosa ma ne vale assolutamente la pena in considerazione del fatto che ne allunga la vita utile del sistema di iniezione.

A livello di additivi pochi sono quelli veramente efficaci.

Bardahl
Sintoflon
Liqui Moly
Tunap

Il grosso del lavoro lo fa il gasolio che costa di più. Chi più spende meno spende.
Visualizza allegato 260142Visualizza allegato 260143
Ciao!

per curiosità, da chi si potrebbe fare il lavaggio serbatoio? E soprattutto, garantisce risultati al netto del costo? Quanto potrebbe costare l'operazione?

Grazie!
Trattare bene il motore significa innanzitutto tenerlo originale. Detto questo puoi usare un additivo protettivo e non detergente, in un pieno ogni 4/5 mila chilometri.
Se avessi potuto tenere l'auto originale l'avrei fatto VURT, ma non ho potuto poiché era già stata mappata (e male) da proprietario precedente. Ho trovato la quadra eliminando FAP e dunque, togliendomi il discorso delle rigenerazioni.

La quantità di addittivo/detergente è indicata sempre sulla bottiglia, giusto? In relazione al pieno, ovvio
 
  • Like
Reactions: kormrider
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Ricaricare la mappa originale è sempre possibile. Ad ogni modo scelte personali
 
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Per curiosità, da chi si potrebbe fare il lavaggio serbatoio? E soprattutto, garantisce risultati al netto del costo? Quanto potrebbe costare l'operazione?
Presso qualunque officina seria degna del nome.
I costi purtroppo dipendono tutti dalla SPE_CUL_AZIONE. esistono officine a buon mercato oggi giorno?? Anche il più scarparo ha rialzato i prezzi.

Ci fosse qualcuno onesto non dovrebbe chiedere più di trecentomila lire ovvero le attuali centocinquanta MARIO DRAGHI BCE LAGARDE ©️