Iscrizione / Omologazione RIAR : differenze e precisazioni

Discussione in 'RIAR - Registro Italiano Alfa Romeo' iniziata da Miclanci, 3 Maggio 2008.

  1. Emanuele io parlavo esclusivamente dell'iscrizione

    E' logico che all'omologazione non deve neanche provare a presentarsi !

    Poi cosa c'entra adesso la Panda ? non facciamo "minestroni " inutili per favore .
     
  2. Lo scopo del RIAR è quello di conservare e preservare vetture del Marchio Alfa Romeo storicamente interessanti nella loro condizione originaria.

    Noti nessuna differenza tra quanto scritto e la tua Spider? Non ti nego che secondo me potrebbe esser bellissima, ma non è originale.
    Non è lo spirito del RIAR.

    Sante parole!
     
  3. ciao raga! spero di essere nella sezione giusta :p
    piccolo dubbio: a breve dovrei iniziare il restauro della mia 75 e la sede delle ruota di scorta è marcia (allego foto) e il tetto non tornerà più in perfetta forma poichè è letteralmente massacrato dalla grandine e non è possibile (a detta del carrozziere) prendere una linea di riferimento.
    vorrei, un domani, tentare di iscriverla al riar: è quasi sicuramente certo che avrò problemi??? il carrozziere è intenzionato a mettere un "fazzoletto" di lamiera per sistemare il marcio della ruota di scorta e mi ha pre-annunciato che il tetto non sarà perfetto.

    qualcuno sa darmi delle dritte? (avevo già pensato di girare qualche demolitore e tagliare l'intera sede della ruota di scorta e poi saldarla sulla mia...)
     

    Files Allegati:

  4. Per il tetto cercati un carrozziere più capace... quelli che ancora sanno battere la lamiera. Poi per lisciare un filo di stucco potrai anche metterglielo, ma se costui già parte dicendo di non riuscire a farlo tornare pari (dunque presumo lavori di stucco) io cercherei un altro. Ho fatto risistemare una macchina PESANTEMENTE grandinata (tetto e cofano), sono servite molte ore di lavoro a battere ma il lavoro è venuto perfetto da ambo i lati del tetto. C'era una polizza che copriva, altrimenti sarebbe stato assolutamente anti-economico.

    Il vano ruota è da sistemare con un fazzoletto, ma visto il carrozziere non so quanto fidarmi di come lavora... devi valutare tu, è un punto non in vista ma dal momento che la tua intenzione è quella di avere un'auto da collezione ti consiglio di far fare il lavoro da uno a modo. Magari è bravissimo a saldare e far questi lavori, ma non sa battere la lastra: sono due attività diverse battere e saldare. Valuta se far fare le cose un po' ad uno ed un po' all'altro.
     
  5. ti ringrazio, terrò a mente qst tuo consiglio...in definitiva, a macchina fatta a regola d'arte, ho possibilità di iscriverla al registro?
     
  6. Per la sola iscrizione, anche se non è fatta a regola d'arte probabilmente sì. Per l'omologazione, invece, ti serve che sia fatta a regola d'arte.

    Nel restauro fare un lavoro maccheronico/fatto a metà ha ben poco senso. I lavori o li fai bene, oppure sono mezzi lavori che dovrai disfare e rifare...
     
  7. si si, infatti...anche io sono per il "top" del restauro, non avrebbe senso fare una cosa a metà o "giusto per"...
     
  8. I bravi battilastra di una volta sono oramai una rarità: per lo più cambiano pezzi stuccano e verniciano (neanche stando molto attenti a fondi antiruggine, etc): io avrei dei lavoretti da fare sulla 75 (non fatti nella riverniciatura del '98) per rimetterla al meglio e non so a chi affidarmi.
     
  9. Io ne ho ancora uno vecchio stile, appena andato in pensione (è subentrato il figlio) ed ora fa solo il battilastra. Prima di andare in pensione ha avuto il buon cuore di cedere 1/2 attività ad un "ragazzo" che come verniciatore ha le mani d'oro e salva il figlio che, purtroppo, oltre allo stucco non sa usare altro. Adesso spero nel nipote (ora 16enne) che sta venendo su bene...

    Purtroppo tutte le auto di casa hanno avuto bisogno di interventi sulla lamiera: la 147 per una grandinata prima, per un pick-up che ci aveva fatto manovra sopra poi, il GTV per uno che mi entrò nella portiera.
    Tutti i lavori sono stati fatti in maniera eccezionale: lo stucco di lisciatura è si misura in decimi e centesimi di millimetro. Guardando la lamiera dalla parte interna si stenta a riconoscere il lavoro.
    Certo che sono lavori anti-economici visto il carico di ore che ci vanno, che nelle economie odierne non riescono a sopravvivere.
     
  10. B
    Buonasera.Mi riallaccio alla discussione,almeno spero. Io ho lo stesso problema con la GTV del 2003 jts. Non sono riuscito a trovare il numero del motore da nessuna parte,forse guardo nel posto sbagliato .Mi dà una mano per capire dove lo trovo? Grazie in anticipo.
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Dubbi vari iscrizione/omologazione RIAR RIAR - Registro Italiano Alfa Romeo 8 Settembre 2009
GPL e iscrizione/omologazione RIAR RIAR - Registro Italiano Alfa Romeo 16 Gennaio 2009
Omologazione RIAR : è valida lo stesso se non ho pagato la quota di iscrizione ? RIAR - Registro Italiano Alfa Romeo 11 Gennaio 2009