Mercato auto 2006/2007 [postiamo tutto qui]

A

AccaEmme

Utente Cancellato
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

Il mercato dell'auto frena a giugno in Europa. Se a maggio si era registrato un +9,6%, il mese scorso, secondo l'Acea, le immatricolazioni di nuovi veicoli sono state 1.489.561, vale a dire -4,1% rispetto allo stesso mese del 2005. In Italia, il calo e' stato ancora piu' marcato, con 206.794 auto, -12,6% rispetto alle 236.486 di un anno fa. Nei primi sei mesi dell'anno il mercato europeo e' invece cresciuto dell' 1,3% a 8.323.033 unita' e l'Italia del 7,9% a 1.324.369 unita'. Fiat invece positiva a giugno sul mercato europeo. Secondo i dati Acea, la casa torinese ha venduto 103.092 veicoli contro i 93.369 di un anno fa, passando al +7,2% rispetto al +6,3% del giugno 2005 con un volume di + 10,4%. Nel semestre la quota del gruppo Fiat (area EU a 15 Paesi + Efta) e' del 7,9% dal 6,6% di giugno 2005 con 624.358 unita' contro 516.023 pari ad un + 21% in volumi.
 

Tibe

Alfista principiante
14 Marzo 2006
2,550
6
39
SR
Regione
Sicilia
Alfa
Brera
Motore
3.2 V6 Q4
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

Fiat avanti tutta nel secondo trimestre: salgono utile e fatturato e cala l'indebitamento,
tanto che il gruppo torinese guarda ora con maggiore ottimismo all'intero esercizio 2006.
La performance semestrale. Nei primi sei mesi dell'anno il fatturato è cresciuto del 14,7% a 26,2 miliardi mentre il risultato della gestione ordinaria è più che raddoppiato a 982 milioni dai 407 di un anno prima, grazie ai miglioramenti conseguiti da Fiat Auto che ha archiviato i primi sei mesi dell'anno con un risultato della gestione ordinaria di 145 milioni contro una perdita di 217 milioni di un anno prima. E proprio nel primo semestre le vendite della divisione auto hanno superato il milione di veicoli, livello che non vedevano dal 2001. In forte progresso anche il risultato della gestione ordinaria del settore veicoli industriali, che ha raggiunto i 233 milioni rispetto ai 130 milioni di un anno prima. Per il gruppo il semestre si è chiuso con un utile operativo di 982 milioni rispetto all'attivo di 1,445 miliardi di un anno prima che comprendeva però il provento derivante dal divorzio con Gm e altre poste atipiche. Escludendo l'impatto di queste partite il risultato operativo sarebbe in aumento di 575 milioni. Il risultato netto è stato di 481 milioni, in aumento rispetto ai 510 milioni del primo semestre 2005.

Alla luce della performance del secondo trimestre il Lingotto vede ancora più rosa sull'intero 2006 e alza gli obiettivi per l'esercizio. Il gruppo torinese si attende ora un risultato della gestione ordinaria di 1,85 miliardi rispetto agli 1,6 miliardi previsti in precedenza (da 200 a 250 milioni per Fiat Auto), un utile netto a 800 milioni (700 milioni previsti in precedenza) e un indebitamento industriale netto di fine anno intorno ai 2 miliardi. Restano invece confermati tutti gli altri obiettivi, compresi quelli per il 2007.

Infine la casa piemontese ha ceduto la quota nella Ashok Leyland, uno dei maggiori produttori di veicoli commerciali in India in cui Fiat era azionista insieme alla famiglia Hinduja.

Fonte:sole24h
 
D

Davide_QV

Utente Cancellato
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

e le ottime notizie proseguno....ora non c'è che aspettare l'avvio dei modelli tanto attesi

le serie TURBO della GPUNTO e le GTA....e magri qualche serie più sportiva a prezzi non fantascentifici :allesmoegliche009:
 

MirkoAlfa

Alfista principiante
13 Giugno 2006
379
0
16
121
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

E' ufficiale: il gruppo Fiat e il gruppo Tata hanno raggiunto tre nuovi accordi di cooperazione industriale.
I due gruppi annunciano in particolare la firma di una lettera di intenti finalizzata alla realizzazione in India di due collaborazioni industriali: la prima per la produzione di autovetture, e la seconda per la produzione di motori e cambi per il mercato indiano e per l'esportazione.

Le autovetture Fiat e Tata saranno prodotte nello stesso stabilimento di Ranjangaon (Maharastra). Fiat introdurrà, tra gli altri, per il segmento B la Grande Punto e per il segmento C la nuova auto tre volumi.

Saranno inoltre prodotti in un altro stabilimento i motori diesel di piccola cilindrata. Gli stabilimenti, entrambi a Ranjangaon, a regime, produrranno più di 100 mila autovetture e 250 mila motori e cambi.
Fiat e Tata hanno poi anche annunciato oggi di avere raggiunto un accordo per avviare uno studio di fattibilità della durata di 60 giorni per valutare una possibile cooperazione industriale e commerciale in america latina.

Lo studio sarà focalizzato su diversi veicoli, in particolare suv e pick-up da produrre nello stabilimento Fiat di Cordoba in Argentina. I veicoli, con i marchi Fiat e Tata, saranno destinati all'America Latina e all'esportazione.

fonte:Repubblica
 

J.Kay

Staff Forum e Sito
Staff Forum
Community Manager
21 Marzo 2006
3,062
1
1,397
171
39
MI - Lugano
Regione
Lombardia
Alfa
Motore
3.0L
Altre Auto
Bmw F11 530d Msport
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

Parlano anche di produrre sempre il India una Alfa romeo da 1600 euro, letto oggi sulla provincia pavese .
 
D

Davide_QV

Utente Cancellato
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

Frenata per il mercato Italiano in luglio



dati di vendita per marca

Il mercato Italiano dell'auto chiude luglio con un calo dell'11,5% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Le immatricolazioni sono scese da 214.083 a 189.404 unità. E' il livello più basso degli ultimi dieci anni e l'ANFIA ritiene che il continuo rincaro dei carburanti non sia estraneo al rallentamento.

Allargando l'orizzonte temporale al periodo maggio-luglio (per cercare di depurare l'effetto dello sciopero delle bisarche + recupero successivo per il 2005), il saldo torna positivo: da 602.000 a 624.000 unità (+3,2%). Per i primi sette mesi dell'anno il bilancio è ancora più positivo: 1.515.565, in cresscita del 5,1%.

Continua il recupero di quote di mercato per il gruppo Fiat, che nei primi sette mesi dell'anno raggiunge una quota del 30,8% (466.000 auto immatricolate). Oltre alla "classica" dominanza del segmento A (Panda) e B (Grande Punto), grazie all'entrata in commercio della 159 Sportwagon conquista anche la cima del segmento D, dove la Croma si piazza terza.

Sul sito dell'UNRAE trovate un ampia documentazione sui dati del mercato di gennaio-luglio 2006: top 10 assoluta , http://webpress.unraeservizi.com/dati/bk_o/file_pdf_unrae/luglio_top10_segm.pdf]top 10 per segmento[/URL] , top 10 per tipo di carrozzeria .

Un dato sorprendente: la Ford S-Max nei primissimi mesi sul mercato ha totalmente sparigliato il segmento delle grandi monovolume, piazzandosi saldamente al primo posto. La proposta Ford di un monovolume sportiveggiante sembra rivelarsi azzeccata anche in Europa, dove Ford ha ricevuto 30.000 ordini nei primi tre mesi di commercializzazione.

Tra le coupè vendono benino Alfa GT e Brera (1a e 3a), quello che stupisce è la "esplosione" della 911, che con il modello 997 comincia a vedersi dappertutto, e che domina il segmento F.
 
Ultima modifica da un moderatore:
A

AccaEmme

Utente Cancellato
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

Il dettaglio delle vendite per segmento in Italia nel mese di maggio 2006 e' cosi' composto:

CITYCAR: 1) Fiat Panda 2) Fiat Seicento 3) Citroen C1. Le due Fiat insieme detengono il 50,4% delle vendite del segmento.

PICCOLE: 1) Fiat Grande Punto 2) Ford Fiesta 3) Toyota Yaris 4) Fiat Punto 5) Lancia Y. Le italiane detengono insieme il 39,8% delle vendite del segmento.

MEDIE COMPATTE: 1) VW Golf 2) Alfa 147 3) Opel Astra. Sesta si segnala la Fiat Stilo, mentre la Honda Civic proprio non riesce a sfondare ( e' solo al decimo posto ) e la BMW Serie 1 ( ottava ) continua a perdere il confronto con l'Audi A3 ( quarta ).

MEDIE: 1) Alfa 159 2) BMW Serie 3 3) VW Passat. Tra l'Alfa e la BMW c'e' un divario consistente del 6,4%. Molto bene.

BERLINE SUPERIORI: 1) BMW Serie 5 2) Mercedes Classe E 3) Audi A6. Come al solito l'Alfa 166 e' dietro ( sesta ) ma stavolta si vede anche la lancia Thesis che le e' davanti, quando nella maggior parte delle classifiche di questo segmento nemmeno compariva. Insieme detengono in questo mese il 13% delle vendite. Comunque non male considerata l'anzianita' di entrambi i progetti.

BERLINE GRANDI: L'Italia non compare ed il mercato e' completamente nelle mani degli stranieri.

SATATION WAGON FINO A 1600 dm3: 1) Ford Focus 2) Opel Astra 3) Fiat Stilo MW. Le prime tre sono i un fazzoletto di appena 4 punti percentuali. Bene anche 159 ( sesta ) che ormai incalza BMW ed Audi. C'e' ancora la 156 Sportwagon in classifica, con un piccolo 0,5% al terz'ultimo posto, che precede Toyota Corolla e Saab 9-3 SportHatch.

SATATION WAGON OLTRE 1600 dm3: 1) Fiat Croma 2) VW Passat 3) Audi A6. Da sola l'italiana ha quasi il 30% del segmento....... niente male davvero.

SPORTIVE: 1) Alfa GT 2) Alfa Brera 3) Mercedes CLK. Ormai il duo del biscione detta legge: siamo complessivamente al 51,8%!!!

SPIDER E CABRIOLET: 1) Citroen C3 Pluriel 2) Peugeot 206cc 3) Peugeot 307cc. La Peugeot ci da sotto di brutto, ed il segmento comunque premia quelle piu' economiche. La Spider Alfa Romeo per il momento non ancora entra in classifica, commercializzata solo dalla fine di Giugno.

FUORISTRADA E SUV: 1) Toyota Rav4 2) BMW X3 3) Suzuky Vitara. Il Fiat 16 continua a salire in classifica, ed ormai e' molto vicino al podio ( quarto ) a solo 0,1% della Suzuky e 1,4% dalla BMW. Ci si aspetta la seconda piazza gia' dal mese prossimo.

MULTISPAZIO COMPATTE: 1) Opel Meriva 2) Fiat Idea 3) Mercedes Classe A 4) Fiat Multipla 5) Lancia Musa. Quindicesimo il Fiat Doblo' a circa meta' classifica io adoro il Doblo'!!!!! ) Le italiane, complessivamente, hanno venduto pari al 24,4% del mercato del segmento. Un risultato comunque buono.

MULTISPAZIO MEDIOGRANDI: 1) Chrysler Voyager 2) Mazda 5 3) Renault Espace 4) Fiat Ulysse 5) lancia Phedra. I divari non sono ampi, ma le nostre multispazio non hanno mai sfondato nei consensi.
 
D

Davide_QV

Utente Cancellato
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

In agosto, secondo i dati resi noti dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sono state immatricolate 95.918 nuove auto, con un calo del 2,3% rispetto alle 98.133 unità registrate nello stesso mese dell'anno precedente. Occorre però ricordare che l'agosto del 2005 aveva segnato il miglior risultato del triennio 2003-2005, in quanto era stato influenzato dai residui recuperi di vetture non immatricolate a maggio, mese dello sciopero degli autotrasportatori.

Resta comunque positivo il bilancio complessivo da inizio anno: con 1.613.705 immatricolazioni, la crescita rispetto ai primi otto mesi del 2005 è del 4,8% (da notare però che alla fine del primo semestre il tasso di incremento era stato dell'8%).

Tornando ad agosto, i costruttori nazionali migliorano del 12,9%, aumentando di oltre 4 punti la loro quota di mercato, e quelli esteri arretrano dell'8%. Fra le marche più diffuse (cioè con almeno il 2% di quota di mercato), Toyota progredisce in termini di consegne del 28,9%, Alfa Romeo del 26,8%, Ford del 21,6%, Lancia dell'11,7%, Fiat dell'11,5% e Citroën del 2,3%. Arretrano Renault e Volkswagen (-25,2% entrambe), Peugeot (-14%), Opel (-12%), BMW (-11,5%), Mercedes (-5,8%) e Audi (-2,2%).

Anche il mese scorso, l'auto più venduta è stata la Fiat "Punto" (10.206 esemplari), seguita dalla "Panda" (6035) e dalla Toyota "Yaris" (3517). Sempre ad agosto l'incidenza delle vetture a gasolio si è attestata al 58,7%, contro il 60,6% di luglio e il 58,5% dei primi otto mesi dell'anno
 
A

AccaEmme

Utente Cancellato
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

Le vendite dei motori a gasolio ormai sono un paio di anni che sono oltre quelle dei benzina. E non e' stato un fenomeno passeggero, soprattutto alla luce del fatto che la forbice dei prezzi, una volta nettamente a favore dl diesel, ormai si e' assottigliata di molto.
 
A

AccaEmme

Utente Cancellato
Re: Mercato auto 2006 (postiamo tutto qui)

Secondo Il Sole 24 Ore, il calo del mercato di agosto non e' il frutto di una semplice parentesi mensile, ma il proseguimento di un vero e proprio trend negativo dopo le flessioni di giugno ( - 12,56% ) e luglio ( - 11,53 % ). Secondo il Centro Studi Promotor infatti, il calo del mercato sarebbe influenzato dagli orientamenti fiscali punitivi che l'attuale governo starebbe pensando di attuare, il rincaro della benzina e quello dei premi assicurativi. Il rallentamento della domanda infatti era pronosticato proprio per la seconda meta' dell'anno con gli automobilisti che, a fronte di un sempre maggior aumento dei prezzi dei carburanti, starebbero pensando di rimandare l'acquisto dell'auto al 2007. Nonostante questo allora, l'exploit del Gruppo Fiat e' ancora di maggior rilievo. Siamo ormai al 32% del mercato interno, un dato fenomenale, commentato dal Lingotto come " il miglior risultato degli ultimi quattro anni e mezzo ". Ed anche Lancia, ormai ridotta ai minimi termini ( la Lybra berlina in tutte le sue versioni e' ufficialmente uscita dai listini di settembre: non esistera' piu'! ) fa segnare un incredibile +11,7 %. Una curiosita' per finire: per la prima volta della storia del mercato dell'auto italiano, il Centro ha superato il 30% del totele venduto, togliendo il primato al Nord Ovest.
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente