problema alla mia 156 jtd 175cv

Discussione in 'Cambio - Frizione - Differenziale' iniziata da totodesmo, 31 Ottobre 2008.

  1. #1 totodesmo, 31 Ottobre 2008
    Ultima modifica di un moderatore: 17 Agosto 2017
    a volte nel rilasciare la frizione senza accelerare, avverto un brusco abbassamento dei giri del motore che inevitabilmente si spegne. la cosa, è simile a quando si sbaglia a modulare il rilascio del pedale della frizione.
    - altro problema, a volte, a freddo nel partire in leggera salita rilasciando la frizione avverto un leggero seghettamento in partenza che guarda caso, mi capita anche sulla panda mj.

    cosa potrebbe essere?
    le auto hanno 100.000km l'alfa acquistata usata; 45.000km la panda acquistata nuova.


    ...ps, dovendo mappare leggermente, conviene montare frizioni rinforzate?
    grazie
     
  2. Sto caricando...


  3. Questo è poco ma sicuro.. :D leggermente,in che senso?Quanti cv?Verificati al banco?
    Il problema delle frizioni sui jtd Alfa(ma anche Fiat) è noto,direi che sula 156 è quasi sicuramente l'usura che provoca il difetto(spingidisco) se rimappi,sulla Panda,avrai lo stesso problema,meglio rinforzate x entrambi : good . :
     
  4. ma lo spingidisco, è indipendente dal volano? è acquistabile singolarmente? dove posso acquistarlo?
    grazie!!
     
  5. Sì,sono organi indipendenti,purtroppo,in entrambi i casi,la manodopera x lo smontaggio/rimontaggio incide parecchio,è un lavoro lungo..:rolleyes:
    Di solito le frizioni sono vendute complete.
     
  6. personalmente ho avuto l'esperienza sulla mia tempra, riprogrammato centralina, alzato press.iniezione ecc.ecc.; la mia prima frizione a 80.000Km mi lasciò: si erano rotte due molle del parastrappi. Il motivo è semplice: fatto lo spunto, a frizione innestata e pedale completamente sollevato, premevo con decisione sull'acceleratore, il motore scaricava la sua potenza sulla trazione tramite il disco condotto e il "momento torcente " sforzava le molle finchè le ha spezzate. Sostituendola ne montata una rinforzata che ha superato i 100.000km.
     
  7. In gergo si dice che "strappa", e come diceva teknomotion, il problema è assai noto nel gruppo fiat/alfa/lancia. C'è da dire però, rimappatura a parte, che una frizione che strappa può durare ancora parecchio, senza pregiudicare la sicurezza, infatti per il resto funziona benissimo, a parte lo strappare in prima, in partenza. Questo difetto è dovuto per lo più allo spingidisco, ecco perchè io sono abituato a far spianare in rettifica lo spingidisco anche quando è nuovo dallo scatolo, così facendo scongiuro questo difetto. Tu mi potrai dire "ma come, una frizione nuova la porti a spianare?" Io ti rispondo si, perchè la maggior parte delle frizioni che facciamo ( abbiamo un officina meccanica veicoli indistriali gamma leggera, media e pesante ) quando le metti sul tornio, risultano tutte disomogenee sulla superfice dello spingidisco, dove appoggia il disco, questo a testimonianza che in fase di produzione l'assemblaggio viene fatto con molta superficialità, per esempio, il piatto dello spingidisco viene livellato prima che venga montato sulle molle, una volta montato sulle molle inevitabilmente andrà fuori livello, anche se di poco, si parla di millesimi, ma abbastanza per far lavorare male una frizione, dunque questo fuori livello viene annullato dalla rettifica, allungando la vita della frizione e facendola lavorare meglio.