Alfa 75 - Problemi coll'impianto frenante

Discussione in 'Impianto Frenante' iniziata da alfa156gta@, 10 Maggio 2010.

  1. La 75 frena a 2 tempi, cioè come vedo in altre parti alfista e altri si lamentano, che gli frena una prima dell'altra e questo succede perchè le prime ruote che frenano sono le anteriori quando pigiamo sul pedale, questo lo posso dire con tranquillità, perchè è stata alzata completamente, uno pigiava il pedale e 2 a mano giravano le ruote, anteriore e posteriore.
    Questo succede perchè lo stantuffo del partitore per andare indietro bisogna spingere col pedale e di conseguenza anche i pistoncini delle pinze anteriore sentono della pressione e visto che per frenare il posteriore la molla del posteriore e partitore devono avere la stessa carica impiegano un tempo, comunque tranquilli anche se si pela col pedale il posteriore c'è sempre.
    Io infatti ho fatto notare i 2 scalini nel lato posteriore del partitore, questa regolazione serve infatti per regolare il tempo che deve impiegare l'olio sull'anteriore per caricare alla stessa carica la molla del partitore, però comporta anche 2 modi di frenare.
    Infatti se teniamo alla prima regolazione il partitore, l'anteriore è molto esercitato e il posteriore viene dopo o frena dolce, questo perchè durante la marcia si percorrono diverse decine di metri e ti porta ad andare dolce e quando vedi che inizia ad abbassarsi affondi gradatamente, invece avere in profondità sulla seconda posizione accorcia di molto il tempo e hai una frenata pronta e puoi andare deciso che non inchiodano davanti (con una frenata sensata), il perchè è deciso anche dal peso come va a trasferirsi nella sua dinaminicità sul davanti o per rallentamento prolungato (posizione 1) o per frenata "anticipata" del posteriore (frena sempre dopo), che porta a traferire sul davanti in frenata, comunque una controllata agli amortizzatori non fa mai male.
     
  2. Ho la senzazione che ho perso qualcuno quà, comunque vado avanti..........
    Nessuno si è mai chiesto le pressioni in gioco a quanto arrivano?
    Dunque il pedale come ha giustamente osservato alfista si trova a una leva vantaggiosa per dove si va a pigiare col piede e dove lavora la pompa si trova a 1/3 circa, il diametro della pompa che sia una Ate, che Brenditalia hanno un diametro di 22 mm anche il partitore lato gommino dilatatore, mentre il suo stantuffino è a 10 mm, un pistoncino di ogni pinza è di 38 mm.
    Se andiamo a vedere le proporzioni mettiamo per esempio io sul pedale esercito una pressione di 50 Kg, sullo spillo della pompa sarà circa sui 150 Kg, che spingeranno sui vari gommini da una superficie di cm² 4,52 circa che spingeranno sulle 4 superficie dei pistoncini davanti e saranno spinti in maniera omogenea, perchè l'olio è incomprimibile e fa da "sperrore", come se spingessimo direttamente su di loro.
    Un'altro particolare è lo stantuffino nel partitore che è contro al gommino del partitore che essendo di 10 mm avrà una superficie di cm² 1,52 che va a favore delle pinze davanti, perchè si aggiunge un'altra superficie che spinge sulle pinze anteriori tramita la pompa posteriore, che preme sullo stantuffo del partitore, dove ha in testa appunto questa superficie che prima deve muoverlo dentro il partitore la pompa dell'anteriore (è un pò complicato, ma spero di essere riuscito a spiegarlo), quindi 4,52+1,52 facendo 6 cm² contro i 4,52 per il posteriore e questa differenza c'è sempre che sia registrato sul primo o sul secondo stadio il partitore, come atmosfere non azzardo cifre, ma va ben oltre gli 8 bar di un comune compressore d'aria........
    :decoccio:
     
  3. Espongo il mio caso: la mia 75 (1.6 carburatori dell'89) ha la frenata un po' lunga. Se però tiro il freno a mano di 2 scatti (le ruote girano liberamente fino a circa 4 scatti) e circolo così, la frenata diviene ottima. In alternativa, se freno due volte (premo il pedale, sollevo e ripremo subito) la seconda frenata è ottima. E' evidente che il problema nasce dal posteriore che frena un po' in ritardo, in quanto la pastiglia è troppo distante. Pensavo, come in altre vetture "normali", di "tirare il cavetto" per registrare il freno a mano, ma pare invece che si debba agire direttamente sul registro delle pastiglia posteriori. E' così? grazie! Nicola
     
  4. Ciao Zampriglio, vedo che sei uno nuovo di pacca, spero che ti appasioni questo forum......... :decoccio:

    Come avrai capito osservando le foto che ho scattato nella prima pagina, il freno a mano funziona se i registri nelle pinze portano sul filo di frenare le pasticche sui dischi, perchè vanno a spingere proprio sui pistoncini.
    Nel tuo caso credo che hai oltre ad avere la pompa un pò in là (magari basta che sostituisci completamente l'olio), molto provabilmente il partitore che tende a rimanere bloccato, tant'è vero che ti devi aiutare col freno a mano tirandolo leggermente (ti freghi poi le pasticche).
    Questo perchè se è bloccato o quasi il partitore dietro arriva una leggera pressione, perchè ha un gommino dilatatore che tappa e se non si è spostato lo stantuffo, non frenerà dietro.
    Magari ti suggerisco di fare un taglio come la foto del patitore, così dall'esterno con un caciavite a taglio muovi lo stantuffo da rimuoverlo, per conferma che si è bloccato se cavi il suo capuccio e uno spinge sul pedale a motore acceso, non vedi muoversi niente la dietro vicino al servo freno, invece se funzionerebbe dovresti vederlo uscire e rientrare quasi del tutto, alzi il pedale e lui rientra.
    Per prima cosa se vedi che la vaschetta con una poltiglia nera sul fondo, bisogna sostituirlo, perchè molto provabilmente le impurità si mettono o s'incastrano nel labbro di alcuni gommini e fanno rifluire l'olio dietro e infatti mi confermi che alla seconda pompata consegutiva è perfetta.
    Per sostituire l'olio senza fare delle pozzanghere enormi dovresti avere un recipiente da dove parte un tubino del diametro esterno del 6 mm in PVC, li trovi in ferramente specializzate, sono per aria compressa, da poterlo infilare nello foro dello spurgo che hai cavato completamente (fa attenzione dove l'appoggi, che non si sporchi) di ciascuna pinza.

    Si svuota la vaschetta, basta che allenti leggermente i spurghi davanti e gli infili un tubino del 8 mm esterno sempre in pvc sulla testa dello spurgo, che lo raccolga in un recipiente, perchè spruzza, una alla volta da poter scaricare su entrambi i canali e pompi fino a quando hai sgomberato la vaschetta del'anteriore, poi sul posteriore.
    Oppure se hai la possibilità di risucchiare infili il tubino dell'8 mm sulla testa dello spurgo svitato e aspiri fino a quando che non vedi arrivare più niente, oppure svitare il flessibile, cavare il tappo nella vaschetta e aspettare che si svuoti.
    Poi usi quel recipiente col tubino del 6 mm cavi lo spurgo e infili il tubino, questo deve iniettare l'olio nell'impianto, basta meno di 1 bar quindi un soffio leggero e l'aria deve entrare dal tappo con un tubino da mettere in pressione l'intero recipiente e il tubino del 6 deve pescare nel fondo del recipiente, fa attenzione che una volta riempito i tubini, il livello nella vaschetta si alza fino a travallare oltre a svagliare nell'altro recipente della vaschetta.

    Sui registri delle pinze dietro ti serve una chiave del 7 per il freno a mano e devi avere una chiave esagonale del 5 col contradado del 17 e ti serve un tubolare o una chiave a occhiello da fare presa sul dado per poter usare la chiave esagonale, sono tutte viti destre quindi devi girare in senso anti orario per portare il pistoncino quasi a frenare la ruota tranne la pinza dx dove il registro del freno a mano del 7 devi girare in senso orario, noterai da subito una risposta veloce del freno a mano e se ponti poi in seguito col pedale non cambia più di tanto.

    Fammi sapere :)
    :decoccio:
     
  5. Grazie per i consigli! Appena ho un po' di tempo ci provo, anche se mi sembra un po' complicato (non sono pratico di lavori sui freni).
     
  6. Allora provo a fare un video quando ho un minuto magari sullo spurgo dei freni per svuotare e riempire
    :decoccio:
     
  7. Non vorrei fare il saputello perchè non ho mai smontato di persona la pinze (pur avendole avute per le mani) ma secondo me ti si è rotto il recupero automatico dell'usura pastiglie sulle pinze posteriori (questo inerente al fatto che se tiri un po' il freno a mano frena meglio).
    A me sulla alfasud sprint (che monta all'anteriore pinze molto simili a quelle che ha la 75 al posteriore) questo meccanismo si era rotto quasi subito ( e su queste pinze si rompe quasi sistematicamente) ed il comportamento era identico. Se tiravo leggermente il freno a mano avvicinvo già una pastiglia al disco e quando frenavo frenava molto meglio.
    Un giorno feci registrare le pastiglie avvicinandole ai dischi e la frenata venne perfetta (per un auto dei suoi tempi si intende) . Ma bastava fare poche decine di km di strade dove si frena abbastanza perchè purtroppo tutto tornasse come prima.
    L'impianto dei freni è stato anche uno dei motivi (direi il rpincipale) che mi ha iandotto a dare vbia quell'auto. Non si può abitare a Genova e non poter disporre del freno a mano. (per inciso avvicinando le pastiglie ai disschi grazie alla registrazione manuale si metteva a frenare pure lui, ma non puoi regolare le pastiglie mettendo la macchina sul ponte ogni 500 km!)
     
  8. #28andrea-cesenat,13 Maggio 2011
    Ultima modifica: 13 Maggio 2011
    In che senso di recuperi non esistono, se mai è la pompa per il posteriore che deve rientrare nella sua sede?

    Guarda io fin dall'Alfa 90 1.8 ci ho sempre messo le mani, perchè mi accorsi che il meccanico controllava le pastiglie e non faceva altro, ma dopo poco dopo appunto mi ritrovavo a frenare col davantie e dovevo stare attento a come pigiavo per non inchiodare.
    Dunque spesso trascuriamo il partitore, per capire se funziona basta cavare il capuccio in gomma, a motore al minimo uno pigia sul pedale e uno guarda se si vede muoversi lo stantuffo del partore, è sufficente dare un licotto di quel grasso che ho mostrato sullo stantuffo e richiudere con quel gommino
     
  9. Prima non avevo capito, se ti si rompe un registro è perchè lo hai forzato (tu o il meccanico) nel portare il pistoncino col registro a quasi frenare sul disco e se per caso ti si rompe il registro interno (quello che si avvita col 7) non hai il freno a mano, vi ricordo che se sollevate l'asse dietro e infilate una marcia al minimo solamente lavorando sui registri bloccate le ruote, su questo puoi stare certo.
    Ne basta uno dei due che si rompre che non basta nemmeno avvitare tutto il filo che porta nell'abitacolo per fermarsi col freno a mano (il filo ha un dado del 4 per impedire che si attorcigli mentre avviti con l'altra vite che si trova sulla pinza, è una vite del 14 che fa tirare il filo che c'è un contradado del 10 per bloccare), però per frenare se la pressione arriva, dietro arrivi a consumare tutto il ferrodo della pasticca anche senza registro.
    Ho fatto il militare nella M.M.I. a La Spezia e so di cosa parli, infatti è vero.


    Forse ci sono arrivato rileggendo diverse volte.............usate il freno a mano quando state frenando in contemporanea?
    Se è così non frena dietro perchè non lavora il partitore, molto provabilmente dovete incolpare lui.
    :decoccio:
     
  10. Scusa una domanda... ..ieri sera sostituendo il liquido dei freni ho dato un occhiata alle pinze dietro della mia 75 v6 america... AIHME!! Che scomodo lavorarci! Ho subito individuato gli spurghi e ho provato a svitarli invano (spanati). Poi mi sono accorto che su una pinza era presente un altro spurgo, quindi ci sono due spurghi per pinza! Mai vista sta roba. Ho provato a svitare quelli e non ho avuto problemi! Ho proceduto con lo sburgo cosi!
    Come mai due spurghi per pinza??
    Ho fatto fare una prova di frenata al collaudo e la macchina frena abbastanza bene, tranne uno scompenso tra ruota DX posteriore e SX posteriore. Il freno a mano frena bene!
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Servofreno alfa 75 Impianto Frenante 21 Agosto 2019
Pompa freni alfa 75 twin spark e 1800 Impianto Frenante 10 Giugno 2016
Sostituzione dischi anteriori Alfa 75 T.S Impianto Frenante 23 Aprile 2016