Benefici delle automobili elettriche

Giuseppe De Maria

Nuovo Alfista
2 Agosto 2023
11
18
4
Regione
Veneto
Alfa
non la possiedo
Ciao! Visto che alcuni si lamentano delle automobili elettriche, vorrei condividere con voi alcuni vantaggi delle automobili elettriche come la nuova Fiat 500e o la nuova Fiat 600e.

Ecco alcuni vantaggi delle auto elettriche:

1. Riduzione dell'inquinamento: Le auto elettriche non emettono gas di scarico nocivi, contribuendo a migliorare la qualità dell'aria e ridurre l'inquinamento atmosferico.

2. Sostenibilità: L'energia elettrica può essere prodotta da fonti rinnovabili, come solare, eolica o idroelettrica, riducendo la dipendenza dai combustibili fossili e favorendo la sostenibilità ambientale.

3. Risparmio sui costi di carburante: Le auto elettriche hanno un costo operativo inferiore rispetto alle auto a combustione interna, poiché l'elettricità è generalmente più economica rispetto al carburante.

4. Riduzione delle emissioni di CO2: Le auto elettriche contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2 e, quindi, possono aiutare a combattere il cambiamento climatico.

5. Riduzione del rumore: Gli motori elettrici sono generalmente più silenziosi rispetto a quelli a combustione interna, contribuendo a ridurre l'inquinamento acustico nelle aree urbane.

6. Minore manutenzione: Le auto elettriche hanno meno parti mobili rispetto alle auto tradizionali, riducendo il bisogno di manutenzione e i relativi costi.

7. Incentivi governativi: In molte regioni, sono disponibili incentivi fiscali e sussidi per l'acquisto di auto elettriche, rendendole più accessibili per i consumatori.

8. Prestazioni e accelerazione: Molte auto elettriche sono note per le loro prestazioni elevate e l'accelerazione rapida grazie alla loro coppia immediata dei motori elettrici.

9. Evoluzione tecnologica: Con il rapido sviluppo delle tecnologie delle batterie elettriche, l'autonomia delle auto elettriche sta aumentando, rendendole una scelta sempre più pratica per la mobilità quotidiana.

10. Contributo al sistema energetico: Le auto elettriche possono essere impiegate come risorse di accumulo di energia, contribuendo a stabilizzare la rete elettrica mediante la gestione delle richieste di energia.

Questi vantaggi stanno contribuendo all'aumento della popolarità delle auto elettriche come alternativa sostenibile ai veicoli tradizionali a combustione interna.
 

Svantaggi delle auto elettriche...



Le auto elettriche sono straordinarie. Ma non cambieranno il futuro in modo significativo (per quanto riguarda) l’uso di petrolio o le emissioni di anidride carbonica“, afferma il fisico Mark Mills del Manhattan Institute. “Il mondo ha 15, 18 milioni di veicoli elettrici ora. Se arriviamo (in qualche modo) a 500 milioni, ciò ridurrebbe il consumo mondiale di petrolio di circa il 10%. Non che sia niente, ma non pone fine all’uso del petrolio”, aggiunge.

La maggior parte del petrolio mondiale viene utilizzato da cose come “aeroplani, autobus, grandi camion e attrezzature minerarie che ottengono il rame per costruire le auto elettriche“.

Auto elettriche ed emissioni​

Sebbene guidare un’auto elettrica emetta poco carbonio in più nell’aria, produrre l’elettricità per caricare la sua batteria ne aggiunge molto. “Bisogna estrarre, da qualche parte sulla Terra, 500.000 libbre di minerali e roccia per fare una batteria”, sottolinea Mills. “Se sei preoccupato per l’anidride carbonica, il veicolo elettrico ha emesso da 10 a 20 tonnellate di anidride carbonica (dall’estrazione, alla produzione e alla spedizione) prima ancora che arrivi al tuo vialetto. Volkswagen ha pubblicato uno studio onesto (in cui) sottolinea che per le prime 60.000 miglia di un veicolo elettrico, quel veicolo elettrico avrà emesso più anidride carbonica di un veicolo convenzionale”, afferma Mills.
Bisognerebbe guidare un’auto elettrica per “100.000 miglia” (160.000km) per ridurre le emissioni solo del “20 o 30%, che non è che sia niente, ma non è zero”.

Batterie​

Uno dei grandi inconvenienti delle auto elettriche è che le batterie sono pessime nell’immagazzinare grandi quantità di energia.Le batterie perdono e non reggono molto“, afferma Mills. Il fisico spiega che “il petrolio inizia con un enorme vantaggio: il 5.000% di energia in più per libbra. Le batterie delle auto elettriche pesano 450kg. Quei 450kg sostituiscono solo 36kg di benzina. Gli ingegneri sono davvero bravi a migliorare le cose ma non possono migliorarle rispetto a quanto consentito dalle leggi della fisica”.

Mills sottolinea, inoltre, come sia una fantasia pensare di avere batterie abbastanza potenti da sostituire i combustibili fossili. “Poiché la natura non è gentile con gli esseri umani, noi immagazziniamo energia per quando fa freddo o molto caldo. Le persone che immaginano una transizione energetica vogliono costruire pale eoliche e pannelli solari e immagazzinare tutta quell’energia nelle batterie. Ma se si fanno i calcoli, si scopre che si dovrebbero costruire batterie per un valore di circa cento trilioni di dollari per immagazzinare la stessa quantità di energia che l’Europa ha come stoccaggio ora per questo inverno. Le fabbriche di batterie del mondo impiegherebbero 400 anni per produrre così tante batterie”, spiega l’esperto.

Rete elettrica​

I sostenitori delle auto elettriche non parlano di questo quando promettono che ogni macchina sarà elettrica. Inoltre, non parlano neanche del fatto la rete elettrica è limitata. Quest’estate, le autorità della California erano così preoccupate per i blackout che hanno chiesto ai proprietari di veicoli elettrici di smettere di ricaricare le auto, nonostante oggi poche delle auto della California siano elettriche. E la California è uno degli stati che ha deciso che tutte le nuove auto debbano essere elettriche entro il 2035!

“In parole povere, bisogna raddoppiare la rete elettrica per spostare l’energia dalla benzina al settore elettrico. Nessuno sta pianificando di raddoppiare la rete elettrica, quindi razioneranno“, afferma Mills. La verità, dunque, è che non abbiamo abbastanza elettricità per tutte le auto elettriche. Peggio ancora sarebbe se, come propongono molti attivisti e politici, cercassimo di ottenere quell’elettricità da fonti rinnovabili al 100%. Anche se si aggiungessero “turbine eoliche delle dimensioni del Monumento a Washington (alto 169 metri, ndr) sparse su un’area sei volte più grande dello stato di New York, non sarebbe sufficiente“, specifica Mills.

Questa è solo matematica e fisica. E promuovere queste fantasie impossibili “è stato uno straordinario risultato di propaganda, quasi infantile, sconvolgente perché è così assurdo”, afferma Mills. Anche se inventano automobili, turbine eoliche, pannelli solari, linee elettriche e batterie molto migliori, spiega Mills, “stanno ancora perforando, scavando. Stanno ancora costruendo macchine che si consumano… Non è una trasformazione magica“, conclude Mills, autore di un illuminante rapporto sull’”illusione della transizione energetica”.
 

Svantaggi delle auto elettriche...



Le auto elettriche sono straordinarie. Ma non cambieranno il futuro in modo significativo (per quanto riguarda) l’uso di petrolio o le emissioni di anidride carbonica“, afferma il fisico Mark Mills del Manhattan Institute. “Il mondo ha 15, 18 milioni di veicoli elettrici ora. Se arriviamo (in qualche modo) a 500 milioni, ciò ridurrebbe il consumo mondiale di petrolio di circa il 10%. Non che sia niente, ma non pone fine all’uso del petrolio”, aggiunge.

La maggior parte del petrolio mondiale viene utilizzato da cose come “aeroplani, autobus, grandi camion e attrezzature minerarie che ottengono il rame per costruire le auto elettriche“.

Auto elettriche ed emissioni​

Sebbene guidare un’auto elettrica emetta poco carbonio in più nell’aria, produrre l’elettricità per caricare la sua batteria ne aggiunge molto. “Bisogna estrarre, da qualche parte sulla Terra, 500.000 libbre di minerali e roccia per fare una batteria”, sottolinea Mills. “Se sei preoccupato per l’anidride carbonica, il veicolo elettrico ha emesso da 10 a 20 tonnellate di anidride carbonica (dall’estrazione, alla produzione e alla spedizione) prima ancora che arrivi al tuo vialetto. Volkswagen ha pubblicato uno studio onesto (in cui) sottolinea che per le prime 60.000 miglia di un veicolo elettrico, quel veicolo elettrico avrà emesso più anidride carbonica di un veicolo convenzionale”, afferma Mills.
Bisognerebbe guidare un’auto elettrica per “100.000 miglia” (160.000km) per ridurre le emissioni solo del “20 o 30%, che non è che sia niente, ma non è zero”.

Batterie​

Uno dei grandi inconvenienti delle auto elettriche è che le batterie sono pessime nell’immagazzinare grandi quantità di energia.Le batterie perdono e non reggono molto“, afferma Mills. Il fisico spiega che “il petrolio inizia con un enorme vantaggio: il 5.000% di energia in più per libbra. Le batterie delle auto elettriche pesano 450kg. Quei 450kg sostituiscono solo 36kg di benzina. Gli ingegneri sono davvero bravi a migliorare le cose ma non possono migliorarle rispetto a quanto consentito dalle leggi della fisica”.

Mills sottolinea, inoltre, come sia una fantasia pensare di avere batterie abbastanza potenti da sostituire i combustibili fossili. “Poiché la natura non è gentile con gli esseri umani, noi immagazziniamo energia per quando fa freddo o molto caldo. Le persone che immaginano una transizione energetica vogliono costruire pale eoliche e pannelli solari e immagazzinare tutta quell’energia nelle batterie. Ma se si fanno i calcoli, si scopre che si dovrebbero costruire batterie per un valore di circa cento trilioni di dollari per immagazzinare la stessa quantità di energia che l’Europa ha come stoccaggio ora per questo inverno. Le fabbriche di batterie del mondo impiegherebbero 400 anni per produrre così tante batterie”, spiega l’esperto.

Rete elettrica​

I sostenitori delle auto elettriche non parlano di questo quando promettono che ogni macchina sarà elettrica. Inoltre, non parlano neanche del fatto la rete elettrica è limitata. Quest’estate, le autorità della California erano così preoccupate per i blackout che hanno chiesto ai proprietari di veicoli elettrici di smettere di ricaricare le auto, nonostante oggi poche delle auto della California siano elettriche. E la California è uno degli stati che ha deciso che tutte le nuove auto debbano essere elettriche entro il 2035!

“In parole povere, bisogna raddoppiare la rete elettrica per spostare l’energia dalla benzina al settore elettrico. Nessuno sta pianificando di raddoppiare la rete elettrica, quindi razioneranno“, afferma Mills. La verità, dunque, è che non abbiamo abbastanza elettricità per tutte le auto elettriche. Peggio ancora sarebbe se, come propongono molti attivisti e politici, cercassimo di ottenere quell’elettricità da fonti rinnovabili al 100%. Anche se si aggiungessero “turbine eoliche delle dimensioni del Monumento a Washington (alto 169 metri, ndr) sparse su un’area sei volte più grande dello stato di New York, non sarebbe sufficiente“, specifica Mills.

Questa è solo matematica e fisica. E promuovere queste fantasie impossibili “è stato uno straordinario risultato di propaganda, quasi infantile, sconvolgente perché è così assurdo”, afferma Mills. Anche se inventano automobili, turbine eoliche, pannelli solari, linee elettriche e batterie molto migliori, spiega Mills, “stanno ancora perforando, scavando. Stanno ancora costruendo macchine che si consumano… Non è una trasformazione magica“, conclude Mills, autore di un illuminante rapporto sull’”illusione della transizione energetica”.
Parole sante..
 

Svantaggi delle auto elettriche...



Le auto elettriche sono straordinarie. Ma non cambieranno il futuro in modo significativo (per quanto riguarda) l’uso di petrolio o le emissioni di anidride carbonica“, afferma il fisico Mark Mills del Manhattan Institute. “Il mondo ha 15, 18 milioni di veicoli elettrici ora. Se arriviamo (in qualche modo) a 500 milioni, ciò ridurrebbe il consumo mondiale di petrolio di circa il 10%. Non che sia niente, ma non pone fine all’uso del petrolio”, aggiunge.

La maggior parte del petrolio mondiale viene utilizzato da cose come “aeroplani, autobus, grandi camion e attrezzature minerarie che ottengono il rame per costruire le auto elettriche“.

Auto elettriche ed emissioni​

Sebbene guidare un’auto elettrica emetta poco carbonio in più nell’aria, produrre l’elettricità per caricare la sua batteria ne aggiunge molto. “Bisogna estrarre, da qualche parte sulla Terra, 500.000 libbre di minerali e roccia per fare una batteria”, sottolinea Mills. “Se sei preoccupato per l’anidride carbonica, il veicolo elettrico ha emesso da 10 a 20 tonnellate di anidride carbonica (dall’estrazione, alla produzione e alla spedizione) prima ancora che arrivi al tuo vialetto. Volkswagen ha pubblicato uno studio onesto (in cui) sottolinea che per le prime 60.000 miglia di un veicolo elettrico, quel veicolo elettrico avrà emesso più anidride carbonica di un veicolo convenzionale”, afferma Mills.
Bisognerebbe guidare un’auto elettrica per “100.000 miglia” (160.000km) per ridurre le emissioni solo del “20 o 30%, che non è che sia niente, ma non è zero”.

Batterie​

Uno dei grandi inconvenienti delle auto elettriche è che le batterie sono pessime nell’immagazzinare grandi quantità di energia.Le batterie perdono e non reggono molto“, afferma Mills. Il fisico spiega che “il petrolio inizia con un enorme vantaggio: il 5.000% di energia in più per libbra. Le batterie delle auto elettriche pesano 450kg. Quei 450kg sostituiscono solo 36kg di benzina. Gli ingegneri sono davvero bravi a migliorare le cose ma non possono migliorarle rispetto a quanto consentito dalle leggi della fisica”.

Mills sottolinea, inoltre, come sia una fantasia pensare di avere batterie abbastanza potenti da sostituire i combustibili fossili. “Poiché la natura non è gentile con gli esseri umani, noi immagazziniamo energia per quando fa freddo o molto caldo. Le persone che immaginano una transizione energetica vogliono costruire pale eoliche e pannelli solari e immagazzinare tutta quell’energia nelle batterie. Ma se si fanno i calcoli, si scopre che si dovrebbero costruire batterie per un valore di circa cento trilioni di dollari per immagazzinare la stessa quantità di energia che l’Europa ha come stoccaggio ora per questo inverno. Le fabbriche di batterie del mondo impiegherebbero 400 anni per produrre così tante batterie”, spiega l’esperto.

Rete elettrica​

I sostenitori delle auto elettriche non parlano di questo quando promettono che ogni macchina sarà elettrica. Inoltre, non parlano neanche del fatto la rete elettrica è limitata. Quest’estate, le autorità della California erano così preoccupate per i blackout che hanno chiesto ai proprietari di veicoli elettrici di smettere di ricaricare le auto, nonostante oggi poche delle auto della California siano elettriche. E la California è uno degli stati che ha deciso che tutte le nuove auto debbano essere elettriche entro il 2035!

“In parole povere, bisogna raddoppiare la rete elettrica per spostare l’energia dalla benzina al settore elettrico. Nessuno sta pianificando di raddoppiare la rete elettrica, quindi razioneranno“, afferma Mills. La verità, dunque, è che non abbiamo abbastanza elettricità per tutte le auto elettriche. Peggio ancora sarebbe se, come propongono molti attivisti e politici, cercassimo di ottenere quell’elettricità da fonti rinnovabili al 100%. Anche se si aggiungessero “turbine eoliche delle dimensioni del Monumento a Washington (alto 169 metri, ndr) sparse su un’area sei volte più grande dello stato di New York, non sarebbe sufficiente“, specifica Mills.

Questa è solo matematica e fisica. E promuovere queste fantasie impossibili “è stato uno straordinario risultato di propaganda, quasi infantile, sconvolgente perché è così assurdo”, afferma Mills. Anche se inventano automobili, turbine eoliche, pannelli solari, linee elettriche e batterie molto migliori, spiega Mills, “stanno ancora perforando, scavando. Stanno ancora costruendo macchine che si consumano… Non è una trasformazione magica“, conclude Mills, autore di un illuminante rapporto sull’”illusione della transizione energetica”.
Capisco che lei abbia delle preoccupazioni riguardo alle auto elettriche, ma ci sono alcune affermazioni che possiamo mettere in discussione:

1. Riduzione del consumo di petrolio: Anche se l'introduzione delle auto elettriche non eliminerà completamente il consumo di petrolio, è comunque significativo. La riduzione del 10% del consumo mondiale di petrolio, come menzionato, rappresenterebbe un passo importante verso la sostenibilità ambientale.

2. Emissioni legate alla produzione: È vero che la produzione di batterie comporta un'impronta di carbonio, ma le auto elettriche diventano sempre più efficienti lungo il loro ciclo di vita. Inoltre, l'utilizzo di fonti rinnovabili per la produzione di energia può ridurre notevolmente le emissioni associate.

3. Lunga distanza per ridurre le emissioni: Anche se ci potrebbero essere emissioni iniziali legate alla produzione e al trasporto delle batterie, le auto elettriche diventano sempre più convenienti in termini di emissioni man mano che vengono utilizzate per lunghi chilometraggi.

4. Capacità delle batterie: È vero che le batterie attuali hanno limiti di immagazzinamento dell'energia, ma la tecnologia sta progredendo rapidamente e si stanno sviluppando batterie sempre più efficienti. Inoltre, ci sono anche altre tecnologie di accumulo energetico oltre alle batterie che possono essere integrate nel sistema elettrico.

5. Rete elettrica e blackout: È vero che l'adozione su larga scala delle auto elettriche richiederà un aggiornamento della rete elettrica, ma i progressi tecnologici e gli investimenti mirati possono affrontare queste sfide. Inoltre, l'ottimizzazione delle cariche può aiutare a bilanciare la domanda di energia durante i periodi di picco.

6. Fonti rinnovabili e capacità energetica: Il passaggio a fonti rinnovabili può essere progressivo e può includere una combinazione di soluzioni, come l'energia solare, eolica, idroelettrica e altre fonti. Inoltre, le tecnologie di stoccaggio energetico, come il pompaggio dell'acqua e il solare termico, possono contribuire a bilanciare l'offerta di energia.

L'adozione su larga scala delle auto elettriche presenta sfide, ma anche opportunità per ridurre significativamente le emissioni di carbonio e contribuire alla sostenibilità ambientale. È importante considerare sia i pro che i contro, ma lavorare verso una soluzione sostenibile per il futuro del trasporto e dell'energia.
 
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Ciao! Visto che alcuni si lamentano delle automobili elettriche, vorrei condividere con voi alcuni vantaggi delle automobili elettriche come la nuova Fiat 500e o la nuova Fiat 600e.

Ecco alcuni vantaggi delle auto elettriche:

1. Riduzione dell'inquinamento: Le auto elettriche non emettono gas di scarico nocivi, contribuendo a migliorare la qualità dell'aria e ridurre l'inquinamento atmosferico.

2. Sostenibilità: L'energia elettrica può essere prodotta da fonti rinnovabili, come solare, eolica o idroelettrica, riducendo la dipendenza dai combustibili fossili e favorendo la sostenibilità ambientale.

3. Risparmio sui costi di carburante: Le auto elettriche hanno un costo operativo inferiore rispetto alle auto a combustione interna, poiché l'elettricità è generalmente più economica rispetto al carburante.

4. Riduzione delle emissioni di CO2: Le auto elettriche contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2 e, quindi, possono aiutare a combattere il cambiamento climatico.

5. Riduzione del rumore: Gli motori elettrici sono generalmente più silenziosi rispetto a quelli a combustione interna, contribuendo a ridurre l'inquinamento acustico nelle aree urbane.

6. Minore manutenzione: Le auto elettriche hanno meno parti mobili rispetto alle auto tradizionali, riducendo il bisogno di manutenzione e i relativi costi.

7. Incentivi governativi: In molte regioni, sono disponibili incentivi fiscali e sussidi per l'acquisto di auto elettriche, rendendole più accessibili per i consumatori.

8. Prestazioni e accelerazione: Molte auto elettriche sono note per le loro prestazioni elevate e l'accelerazione rapida grazie alla loro coppia immediata dei motori elettrici.

9. Evoluzione tecnologica: Con il rapido sviluppo delle tecnologie delle batterie elettriche, l'autonomia delle auto elettriche sta aumentando, rendendole una scelta sempre più pratica per la mobilità quotidiana.

10. Contributo al sistema energetico: Le auto elettriche possono essere impiegate come risorse di accumulo di energia, contribuendo a stabilizzare la rete elettrica mediante la gestione delle richieste di energia.

Questi vantaggi stanno contribuendo all'aumento della popolarità delle auto elettriche come alternativa sostenibile ai veicoli tradizionali a combustione interna.
Sarebbe bello se fosse vero! Il 90% dei vantaggi elencati sono solo teorici
Ci vediamo nel 2035
La famigerata legge Europe non è stata confermata
 
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Gli europei continuano a farsi prendere in giro da un folto gruppo di gretini che è completamente scollegato dal mondo.
non si comprende che l'europa emette solo il 12% della co2 mondiale e di questa le vetture private contribuiranno per meno dell'1% di quel 12%.
Chi pensa di eliminare quella modestissima quota di vetture più o meno inquinanti sostituendole a carissimo prezzo con vetture elettriche che inquinano forse, alla fine della fiera, un 20% di meno ci stà solo prendendo in giro.
Faremmo molto meglio comprando e demolendo le navi portacontainer che ci arrivano dalla cina, o meglio riprendendo una produzione industriale meno inquinante in europa e risolvendo definitivamente il problema dell'inquinamento incontrollato prodotto dalla fabbrica del mondo ed aumentato inoltre dall'assurdo trasferimento delle merci dalla cina all'europa dei gretini.
 
Ultima modifica: