ciclo di raffredamento con e senza clima

Discussione in 'Twin spark' iniziata da francescocop, 13 Maggio 2012.

  1. Premesso che l'uso dell'apposito liquido in concentrazione evita un sacco di problemi, i radiatori del giorno d'oggi difficilmente si bucano salvo che non derivi da condizioni esterne del tipo un sasso vagante od un urto...

    Se perdono nel 99% dei casi dipende dalla mancata tenuta delle testate dovuta al deterioramento della relativa guarnizione per cui poco può fare la pulizia...


    :ernaehrung004:
     
  2. perdeva in un angolo in basso, forse per un urto passato.. ho scritto bucato ma non intendevo che si era corroso, intendevo che perdeva :)

    il discorso della pulizia era per evitare incrostazioni e simili, non per evitare buchi :)

    che poi sai mica se è normale che la vaschetta di espansione con il tempo si sporchi sempre? è una bella scocciatura pulirla, l'ultima volta per fortuna ho scoperto un rimedio eccezionale: la soda caustica :) indicatissima per residui biologici come appunto il colorante usato nel liquido
     
  3. La soda caustica è un buon rimedio in grado di eliminare soprattutto i residui oleosi.
    Il fatto che la vaschetta con il tempo si sporchi non è normale in quanto è indice di un leggerissimo trafilamento di lubrificante tant'è che solitamente a motore nuovo non si presenta poi oltrepassando i 70/80.000 chilometri il fenomeno si presenta.
    Pur pulendola accuratamente il fenomeno si ripresenta prima, magari dopo soli 20/30.000 chilometri.

    E' un pò come il ricircolo dei gas di sfiato provenienti dal basamento, a motore nuovo è minimo con il passare dei chilometri aumenta significativamente...





    :ernaehrung004:
     
  4. Buonasera a tutti. Ho risolto il problema del radiatore aria calda abitacolo.Alla fine ho optato per un'unità prelevata da un'altra 156 e 300 euro dal meccanico_Ora funziona tutto perfettamente :)
     
  5. valvola termostatica lesionata, problemi , sintomi e possibili conseguenze.

    Ciao cari i miei Alfisti , come detto in presentazione ho avuto una ricaduta e ho preso un 156 1.8 prima serie con l'intento di sistemarla, sempre non sia lei che "sistema" me ...
    Innanzi tutto i miei complimenti e ringraziamenti per l'utilissimo forum, ma veniamo al sodo
    Ho gia letto molto a riguardo dei termostati di queste vetture e sembra sia uno dei vari talloni di achille, d'accordo che se lo strumento segna meno o piu di 88,8 gradi circa significa che il termostato è passato a miglior vita ma partendo da questo presupposto....lavorando il motore per parecchio tempo con il circuito del radiatore parzialmente escluso causa il term. non perfettamente funzionante, non si rischia di bruciare la testa?
    Tra l'altro il gruppo iniezione suppongo sia scaldato dal liquido, che pero' non gira sempre a causa della suddetta valvola,significa carburazione non ottimale con conseguenti problemi a : sonde lambda, catalizzatore, consumi non coerenti... o sbaglio?
    Ho aperto questa discussione per capire bene insieme a voi che problemi puo causare la rottura di questo semplice pezzo nel contesto di un motore gia cosi ...diciamo originale.
    Un'altra cosa molto importante, la mia bambina dispettosa ha pure il GPL, sempre a causa di questa valvola che funziona male , so che il polmone che serve per espandere il gas, cioè lo fa passare da liquido a gassoso, funziona pure lui con il calore dell'acqua del circuito, ma se il circuito è chiuso o parzialmente chiuso,avremo una gassificazione parziale o comunque non ottimale.... con che conseguenze? consumi elevati, erogazione del motore sicuramente compromessa,funzionamento delle sonde ?
    Se a qualcuno interessa approfondire o ha delle esperienze da riportare saro' lieto di condividere ciaoe grazie a tutti anticipatamente.
     
  6. Re: valvola termostatica lesionata, problemi , sintomi e possibili conseguenze.

    sezione errata
     
  7. Re: valvola termostatica lesionata, problemi , sintomi e possibili conseguenze.

    Riaperta e spostata
     
  8. Re: valvola termostatica lesionata, problemi , sintomi e possibili conseguenze.

    Mah... forse hai sbagliato forum, non credo che su questo forum sia stata fatta un'affermazione del genere, rileggiti i numerosi post usando la funzione "cerca", trovi tutto e di più.
    Quanto al termostato parzialmente chiuso non si rischia nulla fintantochè le temperature vanno oltre la temperatura di ebollizione del liquido di raffreddamento.


    :ernaehrung004:
     
  9. Re: valvola termostatica lesionata, problemi , sintomi e possibili conseguenze.

    rischi solo se il termostato resta interamente e permanentemente chiuso
     
  10. Re: valvola termostatica lesionata, problemi , sintomi e possibili conseguenze.

    Il riduttore di questo stiamo parlando, rigassifica anche con l'auto fredda, gia da i 30°C in su sono piu' che sufficenti,
    se fosse che veramente non passa il liquido caldo il riduttore sarebbe freddo, e si ghiaccia fa una palla di ghiaccio con le conseguenze del caso.
    Basta mettere una mano per capire se e caldo ho freddo, ma credo che il sistema preveda anche questo caso.
    Ma il fatto consumi proprio non centra un bel niente.

    Invece di fare tante supposizioni, che sembra non ne hai azzeccata una, perche non esponi il tuo problema effettivo e cerchiamo di capire ??

    Pero non ho capito riaperta una discussione di inizio gennaio .............??
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Strano rumore motore alfa 156 e puzza bruciato clima Twin spark 15 Luglio 2018
cavo spellato vano motore e pulizia vaso espansione circuito raffredamento Twin spark 15 Marzo 2011