Mercato auto 2006/2007 [postiamo tutto qui]

MirkoAlfa

Alfista principiante
13 Giugno 2006
379
0
16
122
Vendite Ferrari
BILANCIO POSITIVO

Bene Ferrari, Maserati così così. Il 2006 si è chiuso per il Cavallino con un incremento dei ricavi del 12,3% sul 2005 (1,44 miliardi di euro); in sensibile crescita (+5%) anche le consegne, salite a 5650 vetture.

Luci e ombre, invece, per Maserati: il fatturato è sceso lo scorso anno del 2,6% a 519 milioni di euro, mentre i volumi di vendita sono saliti del 3% a 5734 unità.
 

MirkoAlfa

Alfista principiante
13 Giugno 2006
379
0
16
122
Gennaio 2007: mercato italiano in crescita

Il mercato italiano nel mese di gennaio 2007, secondo i dati UNRAE, ha fatto registrare una crescita del 3,51% rispetto al mese corrispondente del 2006: i veicoli venduti sono stati infatti 248.061, contro i 239.649 del gennaio 2006. Ancora una volta in aumento le vendite del gruppo Fiat, con una quota di mercato del 31,4%, e con una valore positivo rispetto a gennaio 2006 sia per Alfa Romeo (+8,28%) che per Fiat (+6,51%), cui fa riscontro il calo di Lancia (-1,18%). C'è da notare che il numero di vetture vendute da parte del marchio Fiat è pari a 59.991 auto, il "miglior gennaio" degli ultimi 5 anni.

Considerando i singoli marchi, Fiat precede Ford (22.325, +1,77%), Opel (21.371, +13,7%) e una Citroen in forma (15.640, +12,72%) che supera Volkswagen (14.401, -9,14%), Peugeot (11.905, +12,77%), Renault (11.374, -17,09%), Toyota/Lexus (11.108, +61,64%) e Lancia (10.068 vetture); queste sono le uniche case ad aver venduto più di 10.000 vetture a gennaio (Mercedes si ferma a 9.353, mentre Alfa Romeo ne ha vendute 7.728).

La top ten di gennaio 2007 (veicoli benzina + diesel) vede primeggiare Punto e Grande Punto insieme; separandole, la Fiat Panda, seconda classificata, sarebbe in realtà al primo posto. Seguono Ford Fiesta, tallonata da una Opel Corsa in forte crescita, Ford Focus, Lancia Ypsilon, Citroen C3, Peugeot 207, Volkswagen Golf e Toyota Yaris, che perde posizioni rispetto a dicembre. Tra le diesel, ancora prima posizione per Punto + Grande Punto, seguite da Fiesta, Focus, Panda, Corsa, Golf, 207, Astra e da due berline rivali del segmento D: la BMW Serie 3 (2.964 unità) e l'Alfa Romeo 159 (2.907)
 

MirkoAlfa

Alfista principiante
13 Giugno 2006
379
0
16
122
Il mercato dell'auto vola

I dati che riguardano le immatricolazioni in Gennaio 2007 sono superiori del 28% rispetto allo stesso mese del 2006, raggiungono addirittura il 30% nelle regioni Nord-occidentali. Risalgono al 1998 risultati altrettanto confortanti.

Secondo il presidente dell'UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri), Salvatore Pistola, ciò è dovuto al favorevole impatto degli incentivi inseriti in finanziaria volti all'ammodernamento del parco macchine; non dovrebbero esserci flessioni nemmeno nei prossimi mesi, per i quali è perciò previsto un mercato in grande fermento e pieno di soddisfazioni per le case automobilistiche.



In gennaio sono state registrate nel nostro Paese 248.061 nuove automobili, con una crescita del 3,5% rispetto alle 239.649 unità ottenute nell’analogo mese dello scorso anno (dati del Ministero degli Interni). Gli ordini sono stati invece circa 300.000 con una crescita del 28%, valore raggiunto solo nel 1998.
Per l'intero 2007 le stime di mercato si aggireranno su un valore compreso fra 2.430.000 e 2.470.000 immatricolazioni di nuove auto.
Si è registrata una lieve flessione della richiesta di motorizzazioni diesel (dal 57,55% del
gennaio 2006 al 56,41%), troppo presto ancora per prospettare con cognizione di causa quando sarà abbandonato questo tipo di alimentazione, anche se di certo questo dato rappresenta una novità nel mercato europeo; crescono al contrario le immatricolazioni di veicoli ad alimentazione alternativa, grazie agli incentivi, passano dall’1,05% di quota di mercato all’1,82% del gennaio 2007.
Dall’analisi delle vendite per tipo di carrozzerie balza all'occhio come in gennaio l’inasprimento fiscale introdotto in Finanziaria relativamente alle auto aziendali abbia avuto effetti negativi sul segmento delle station wagon, tipico delle vetture acquistate dalle società, che perde nel mese oltre 2 punti di quota.
 
A

AccaEmme

Utente Cancellato
Diamo un’occhiata ai dati di consegna del passato mese di novembre 2006: considerando che un quarto dell’intero mercato mensile e’ detenuto da SUV ed auto multispazio ( categorie che detengono rispettivamente il 7 e 17,1% ) si registrano queste mese dei successi estremamente significativi per le nostre auto italiane, e la ripresa di una parte del terreno perduto in una categoria di nicchia come quella delle sportive, che comunque non finisce ancora di preoccupare.

Partiamo dai dati “ trionfalistici “ : nel campo delle SUV ( che comprende anche i fuoristrada ) la Fiat 16 e’ riuscita finalmente ad imporsi come ci si attendeva. Solo 6 unita’ l’hanno divisa dalla Best Seller pluriannuale Toyota Rav 4, ed adesso le due auto sono alla pari. Non e’ affatto un dato di poco conto, io lo ritengo personalmente eccezionale. La terza regina di questo segmento, per la cronaca, e’ la BMW X3, che ha avuto decisamente una grande riuscita nei gusti del pubblico, malgrado costi decisamente di piu’ delle prime due. Toyota e Fiat sono poco sopra le 1700 consegne mensili, la BMW quasi a 1200.

Un altro dato decisamente sensazionale, anche se ormai e’ consolidato da tempo, riguarda quello della Grande Punto, regina del segmento B. Regina non solo perche’ saldamente al comando, ma perche’ in novembre fa segnare quasi il doppio delle consegne della seconda classificata, che e’ la Ford Fiesta. Sono infatti 11.827 le unita’ consegnate dell’italiana, contro 6.512 delle tedescoamericana. “ L’altra “ Punto e’ quarta, dietro alla Toyota Yaris, mentre la Lancia Y fa segnare questo mese un calo, attestandosi al sesto posto con 4.411 consegne.

Il segmento A ( Citycar ) vede sempre ai primi due posti della classifica Fiat Panda e 600: anche qui siamo di fronte ad un dato colossale, forse quello piu' colossale di tutti, anche se si tratta del segmento piu' economico: la Panda, con 13.083 unita' consegnate e' 10 volte piu' venduta della 600!!!! Che e' seconda.......

L’ultimo, positivo ( ed un po’ a sorpresa ) dato eclatante, e’ il ritorno alla testa della classifica delle Multispazio compatte del tricolore in larga scala: Lancia Musa e Fiat Idea sono prime nel segmento rispettivamente con 2.858 e 2.418 consegne. Hanno infatti superato in coppia la concorrenza ( storicamente piu’ forte ) della Opel Meriva, terza a quota 2.364. I valori sono comunque molto livellati, e probabilmente frutto di oscillazioni un po’ casuali piu’ che una inversione di tendenza dei gusti della clientela. Pero’ sorprende comunque, perche’ in questo segmento non si era abituati a vedere due italiane in testa. L’effetto sorpresa si conferma anche con il quarto posto della Fiat Multipla, a quota 2.266 che e’ un po’ la ciliegina sulla torta di una macchina che, per quanto criticata nelle linee, ha sempre venduto ottimamente in casa nostra.

Dopo i “ promossi con lode “, diamo adesso uno sguardo alle conferme: quelle vendite che proseguono imperterrite su posizioni consolidate, ma piu’ ragionevoli nelle dimensioni. Nel segmento C, la nostra 147 insegue sempre la VW Golf regine del segmento. Insegue per modo di dire naturalmente, perche’ il divario tra le due e’ piuttosto consistente: 551 vetture separano il 18,1% di quota di mercato della tedesca dal 15,2% dell’italiana. La Fiat Stilo si attesta invece al settimo posto per quella che ormai e’ la sua ultimissima parte di carriera, vendendo in novembre meno di 1000 unita’. Le station wagon superiori a 1600 dm3 di bagagliaio vedono invece sempre prevalere la grande Fiat Croma, ormai best seller della categoria con 2.511 unita’ consegnate ( 31,7% di quota ) davanti alla VW Passat Variant, non certo una macchina di poco conto, che segna quota 1.811.

Citando per dovere di cronaca il sesto posto della Fiat Stilo Multiwagon ( segmento SW fino a 1600 dm3 con una quota del 7,2% ) ed il tredicesimo del Fiat Doblo’ ( segmento multispazio compatte con una quota del 3,0% ) auto decisamente particolari per stile e destinazione d’uso che piu’ o meno confermano quanto fino adesso dimostrato nei loro segmenti, passiamo alle note dolenti ed a quelle che invece andrebbero interpretate oltre i freddi numeri:

Sempre piu’ deludente si e’ fatto il segmento delle grandi monovolume, perche’ l’arrivo dei nuovi modelli del Ford S-Max ( primo attuale con una quota del 21,3% e subito eletto auto dell’anno 2007 ) della Mercedes Classe R ( costa un patrimonio, ma intanto e’ al terzo posto ) e del bellissimo Citroen 4 Picasso ( ultimo arrivato ma che e’ gia’ sesto ) buttano nei bassifondi della classifica i modelli italiani, con la sola Lancia Phedra che occupa una posizione marginale con appena il 6,0% della quota di mercato. Il fiat Ulysse invece non e’ nemmeno contemplato dalla classifica, ancora piu’ penalizzato. Anche il segmento E delle grandi berline boccia una volta di piu’ l’Alfa 166, non figurante in classifica. Al banchetto delle vendite eccellenti del segmento ( Mercedes Classe E e BMW Serie 5 in primis ) la Lancia Thesis raccoglie le briciole al quinto posto con un misero 106 unita’ consegnate. Per le cabriolet si e’ ancora in attesa di vedersi affacciare la nuova Spider del biscione, commercializzata a fine estate ( i dati sono quelli, lo ricordo, del novembre scorso ). Ma e’ ancora resto.

E veniamo infine ai dati un po’ controversi del segmento D ( berline medie ) e delle sportive/coupe’, derivate o meno dalle loro sorelle familiari. Nel primo dei due, regina e’ ancora la 159 Alfa Romeo davanti alla BMW Serie 3. Il divario non e’ ampio, perche’ l’italiana ha consegnato 1024 auto, e la tedesca 912. Cosicche’ anche la quota di segmento novembrina non riporta un distacco significativo ( 25,2% per l’Alfa e 22,4% per la BMW ). Ma c’e’ un MA. La serie 3 Coupe’, che figura al primo posto nel segmento delle sportive, segna un 550 consegne, che porterebbe la BMW ad un totale di 1.462 macchine vendute per la Serie 3 nel suo insieme. La 3 Coupe’ infatti altro non sarebbe che una 3 berlina leggermente modificata, con una vera e propria carrozzeria 4 posti con tanto di bagagliaio. Per equiparare le vendite, bisognerebbe portare la Brera ( penalizzata, se cosi’ si puo’ dire, da una vera carrozzeria coupe’ due posti veri piu’ due di fortuna ) in aggiunta alla 159. la Brera e’ in calo di gradimento ,e nel suo segmento delle sportive occupa il quarto posto dietro alla nuova nata Audi TT. Le sue 171 unita’ consegnate, se sommate alla 159 portano il totale a 1.195 unita’ consegnate complessivamente. Quindi sensibilmente meno della concorrenza tedesca della BMW. Un dato che potrebbe far riflettere parecchio. Certamente la Serie 3 Coupe’ e’ ancora piu’ nuova e novita’ della Brera, ormai in commercio da circa un anno, e la stessa cosa si deve chiaramente dire anche per l’Audi TT, che, come detto, si piazza anch’essa davanti alla Brera con 206 consegne. Per fortuna che le vendite della bellissima GT del Biscione sono tornate a riprendere quota dopo un paio di mesi di fiatone: e’ infatti seconda con 260 unita’ consegnate.

Si segnala, in ultimo, la difficolta’ ad entrare in classifica della nosra Spider nel segmento di spider e cabriolet: gia’ lo ha fatto la VW Eos ( che poco non costa di certo ) nuova quanto la nostra biposto, che sta lentamente creandosi un suo spazio in classifica. La Spider pero’, purtroppo, ancora non si vede.
 

gfilips

Alfista principiante
11 Settembre 2006
1,227
2
39
39
LU
Regione
Toscana
Alfa
147
Motore
1.9 jtdm
di vw eos non se ne vede una neanche a pagare, ho visto più alfa spider in proporzione
 
A

AccaEmme

Utente Cancellato
Io di Spider ne ho viste 3 ( circolanti ). Solo qualcuna in piu' per la Eos. quest'ultima pero', essendo una coupe'/cabriolet, ha secondo me una vendibilita' nel periodo invernale molto maggiore rispetto alla Spider ( con cappotta in tela, e per giunta anche biposto secca ). Certo, per estetica non c'e' paragone..........
 

MirkoAlfa

Alfista principiante
13 Giugno 2006
379
0
16
122
Fiat, sorpasso sulla Renault
a trainare sono Punto e Panda

Sorpasso della Fiat sulla Renault in Unione Europea dove a gennaio la quota di mercato del gruppo automobilistico italiano è salita dall'8,5% all'8,8% rispetto all'8,0% della casa francese. Nel primo mese di quest'anno la Fiat Group Automobiles si è così conquistata la quinta posizione sul mercato alle spalle di Volkswagen, Peugeot-Citroën, Ford e GM e davanti alla Renault. Un bel risultato considerando che a dicembre del 2006 la quota di mercato del gruppo torinese si attestava intorno al 7%.

I dati sulle immatricolazioni in Europa diffusi questa mattina dall'associazione dei costruttori europei Acea, evidenziano come il gruppo Fiat abbia venduto nell'Europa occidentale oltre 108 mila vetture, il 4,8 per cento in più rispetto al gennaio del 2006: una crescita di 0,3 punti percentuali. Risultati positivi in quasi tutti i principali mercati europei: in Germania quota al 2,7 per cento (+0,1 punti percentuali rispetto a gennaio 2006), in Francia quota al 3,4 per cento (+0,1 punti percentuali), nel Regno Unito 2,2 per cento di quota, in crescita di 0,4 punti percentuali e con un "significativo" aumento dei volumi nel confronto con l'anno scorso, pari al 31,2 per cento.

Grande Punto e Panda sono i modelli che trascinano verso l'alto i risultati del brand. La prima è la seconda vettura più venduta in Europa, con una quota del 10,6 per cento nel suo segmento. La Panda invece continua a dominare il segmento A, con una quota del 31,8 per cento. Non solo, ma presto la nuova Fiat Bravo contribuirà al successo del marchio. Infatti, è già in vendita in Italia e sarà commercializzata - fanno sapere dalla casa madre - da marzo anche in Francia, Spagna, Germania, Olanda e Svizzera. A pochi giorni dal porte aperte sembra siano stati raccolti 8000 ordini solo nel nostro paese.

Con quasi 12 mila immatricolazioni, la Lancia ottiene l'1 per cento di quota (+0,1 punti percentuali rispetto all'anno scorso) e aumenta dell'1 per cento i volumi di vendita. Positivo anche per il marchio Alfa Romeo l'inizio del 2007. Le immatricolazioni in gennaio sono state quasi 14 mila, pari all'1,1 per cento di quota, in crescita di 0,1 punti percentuali. Complessivamente i volumi sono aumentati del 9,3 per cento rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.
 
A

AccaEmme

Utente Cancellato
MirkoAlfa ha detto:
Con quasi 12 mila immatricolazioni, la Lancia ottiene l'1 per cento di quota (+0,1 punti percentuali rispetto all'anno scorso) e aumenta dell'1 per cento i volumi di vendita. Positivo anche per il marchio Alfa Romeo l'inizio del 2007. Le immatricolazioni in gennaio sono state quasi 14 mila, pari all'1,1 per cento di quota, in crescita di 0,1 punti percentuali. Complessivamente i volumi sono aumentati del 9,3 per cento rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.

Ma L'Alfa Romeo non e' cresciuta di quasi il 10% secondo le notizie ufficiali? Mi pare che l'incremento dell' 1% si riferisca alla sola Lancia....... .: sgrat :.

Comunque per il Gruppo Fiat la conquista di anche una sola posizione e' un evento importantissimo, se consideriamo che fino ad una manciata di anni fa era data per spacciata! :eclipsee_Victoria:
 
A

AccaEmme

Utente Cancellato
DICEMBRE 2006

Questo l'andamento delle consegne nell'ultimo mese dell'anno appensa passato nel nostro mercato interno:


CITYCAR ( SEGMENTO A ) = Regina incontrastata e' sempre la Fiat Panda, con il 37,2% di questo segmento e ben 9.641 vetture consegnate. Ma, dietro di lei, questo mese non troviamo l'altra italiana Fiat 600 ( che scende sul terzo gradino del podio ) ma la giapponese Toyota Aygo, che con 3.664 consegne si piazza al secondo posto con una quota del 14,1%. La vecchia Chevrolet Matiz ( ex Daewoo ) e' ancora incredibilmente competitiva e si piazza quarta, essendo ancora preferita a molte superutilitarie ben piu' giovani, come Citroen C1 e C2, Peugeot 107 o Kia Picanto ( quest'ultima segue a ruota di pochissime unita' ). Le due italiane comunque, insieme fanno il 45,8% di questo segmento, che rimane un grandissimo risultato.

PICCOLE BERLINE ( SEGMENTO B ) = La Grande Punto della Fiat continua a macinare vendite record, con 10.424 unita' consegnate ed una quota del 21,5%, praticamente doppia alla seconda classificata. Che pero', come lo scorso mese, non e' piu' la Punto tradizionale ( gia' sorpassata dalla Ford Fiesta ) ma la Toyota Yaris, seconda a quota 5.303 consegne ed una quota dell'11% netto. Poi, come gia' detto, la Fiesta, e, purtroppo, anche la VW Polo ( con un buon 7,9% ) e la nuova Opel Corsa ( 7,6% ). I nuovi modelli della concorrenza straniera dunque hanno fatto perdere terreno in classifica alle altre due italiane, Lancia Ypsilon e Fiat " vecchia " Punto, solo sesta e settima questo mese, ma che comunque si difendono bene con quote praticamente del 7% netto. Per ora riescono ancora a respingere le altre due nuove emergenti del mercato, Renault Clio e Peugeot 207, certamente piu' versatili della Ypsilon ( che e' bene ricordare viene prodotta unicamente nella versione tre porte ) e della Punto tradizionale ( ormai decisamente la piu' vecchia del segmento insieme alla Seat Ibiza ( che ristagna piu' o meno a centroclassifica ). Anche cosi' pero', la quota di segmento delle italiane e' molto rilevante: insieme fanno il 35,4%.

BERLINE COMPATTE ( SEGMENTO C ) = La VW Golf viaggia a velocita' di crociera da parecchi mesi, ed il suo primato non si puo' insidiare: 2.553 vetture consegnate e quota del 16,2% del segmento. L'Alfa 147, pur se a debita distanza, si conferma eterna seconda con 1.947 vetture ed il 12,3%. L'Audi A3 e' terza classificata con 1.632 vetture ed il 10,3%. Una certa sorpresa la desta la Fiat Stilo, che questo mese e' quarta, forse per via dei forti sconti che le concessionarie cominciano a praticare in vista delle vendite della nuova Bravo. Continua il flop della futuristica Honda Civic, con appena 281 consegne ed una misera quota dell'1,8% del segmento.

BERLINE MEDIE ( SEGMENTO D ) = L'Alfa 159 si conferma prima, anche se le vendite di questo segmnento appaiono in calo, in quanto non si fanno registrare piu' consegne sopra le 1.000 unita': infatti la mitica del Biscione si attesta a quota 938, seguita a breve distanza dalla BMW serie 3 con 773. La classifica continua con un filotto tedesco, in quanto terza e' la Mercedes Classe C ( 279 ), Audi A4 ( 224 ) e VW Passat ( 218 ).

BERLINE SUPERIORI ( SEGMENTO E ) = Purtroppo questo mese le italiane mancano completamente: da qualche mese l'Alfa 166 non figura piu' in classifica, mentre a difendersi, nelle retrovie, c'era la Lancia Thesis. Purtroppo in questa occasione non c'e' piu' nemmeno lei, e le uniche marche che compaiono sono quelle straniere. Solo per la cronaca, la Mercedes Classe E stacca il primo posto, poi BMW Serie 5 e Audi A6. Tutto nella norma dunque. Ma quella Citroen C5 al quarto posto non mi cala proprio.......

BERLINE GRANDI ( SEGMENTO F ) = Qui nemmeno produciamo vetture, per cui...... i nomi sono i soliti, inutile elencarli.

STATION WAGON: Fino a 1600 dm3 di bagagliaio = Regina del segmento rimane sempre la Ford Focus Sw,con quasi 2.000 consegne ed una quota del 16,8% del segmento. L'Opel Astra segue seconda ad una distanza piuttosto netta, con 1.478 vetture consegnate ed una quota del 12,6%. Purtroppo la nostra amata Alfa 159 Sportwagon non ne vuole proprio sapere di affermarsi nel segmento premium della categoria, e si piazza quinta dietro alla BMW Serie 3 Touring ed all'Audi A4 Avant, oltretutto piuttosto staccata nelle vendite, in quanto se le tedesche si attestano entrambe sopra le 1.300 unita' vendute, l'italiana non arriva nemmeno a quota 1000. Anzi, si deve guardare le spalle dalla cugina Fiat Stilo Multiwagon che la aegue con sole 41 unita' di differenza. Duole molto questo aspetto, e non e' certo consolatorio sapere che la Mercedes Classe C SW sta messa molto peggio ( appena decima con un deludente 3,4% del segmento ) in quanrìto si tratta di un modello ben piu' anziano di prossima sostituzione.

STATION WAGON: Oltre 1600 dm3 di bagagliaio = La Fiat Croma domina il segmento ormai da quando ci ha messo piede: prima con 1.674 unita' consegnate ed una quota del 28,1% del segmento. Seconda e' la VW Passat, certamente altro best seller della categoria, con 1.397 consegne e la quota del 23,5%. Poi l'abisso: la terza classificata, l'Audi A6 Avant, e' appena a quota 525 consgene con una quota sotto il 10%. Quarta la BMW Serie 5 Touring e via via tutte le altre, che sono ovviamente tutte straniere.

SPORTIVE COUPE' = La nuova BMW Serie 3 Coupe' si conferma prima in questo segmento di nicchia, con 427 consegne, mentre l'Audi TT si prende il secondo posto con 341 vetture consegnate. Le nostre Alfa Romeo GT e Brera seguono terza e quarta, rispettivamente con 259 e 231 consegne. Chiude questa classifica la Mercedes CLK a quota 178. Un segmento di nicchia ma certamente molto combattutto che, si spera, possa vedere le italiane riprendersi stabilmente la testa della classifica quanto prima.

SPORTIVE CABRIOLET = Anche questo mese della nuova Alfa Spider non c'e' traccia ( purtroppo invece la BMW Z4 spider figura, anche se solo simbolicamente all'ultimo posto della classifica con 74 consgene ). La biposto Mercedes SLK, con il suo tettino in metallo adatto a tutte le stagioni, questo mese e' addirittura prima, con 129 consegne. Seconda la Citroen C3 Pluriel ( 112 ), terza la Smart Roadster ( 102 ) quarta la Mini cabrio ( 83 ) e quinta la VW New Beetle ( 65 ).

FUORISTRADA E SUV = Si e' accesa una sfida a tre nel mese di dicembre: Toyota Rav 4, Fiat 16 e BMW X3 le protagoniste della disputa. Nell'ordine detto si sono succeduti i piazzamenti del podio, ma davvero sul filo di lana: un fazzoletto di appena 97 unita' contiene queste tre vetture, tutte appena sopra le 1000 consegne. Dalla quarta in giu' le cifre si dimezzano, segnando una netta differenza di gradimenti del cliente italiano. Si spera comunque di vedere l'italiana frequentemente prima in questo segmento nel 2007.

MULTISPAZIO COMPATTE = La costosa Mercedes Classe A, un po' a sorpresa, questo mese e' prima nella categoria con 2.181 consgene ed una quota del 10,6%. Chissa', forse in troppi si sono voluti concedere un costoso regalo natalizio...... .: sgrat :. La Lancia Musa e' seconda, a quota 1.893 consegne ed il 9,2%. Terza la Opel Meriva, ed ai piedi del podio la Fiat Idea con 1.604 consegne ed una quota del 7,8% del segmento. Settima la Fiat Multipla, che ancora sembra avere tanto da dire ( 1.041 le unita' consegnate ) e quindicesimo il mitico Fiat Doblo', con 593 consegne ( e che una volta di piu' si mette nettamente alle spalle i rivali Renault Kangoo, Citroen Berlingo e Peugeot Ranch ). Si segnala il persistere del flop della Peugeot 1007, che non va oltre le 189 consegne e stagna nelle retrovie della classifica.

MULTISPAZIO GRANDI = Come gia' rilevato nel mese precedente, le italiane non sembrano piu' appetibili per il nostro mercato interno: sono nelle retrovie della classifica ( la lancia Phedra e' settima con un 4,6% del segmento ed il Fiat Ulysse nono con il 4,5% ). A primeggiare questo mese e' il nuovo Ford S-Max, con 649 consegne, mentre l'immortale Chrysler Voyager/GrandVoyager e' secondo con 630. La bellissima Coitroen C4 ( di cui sta per uscire anche una sua versione coupe' ) e' terza con 362 consegne, anche se molto piu' staccata.
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente