Motori DUALFUEL - Diesel e GPL

Discussione in 'Aree tecniche e informative' iniziata da flavr, 15 Ottobre 2018.

  1. Non sono un tuttologo, e non ho bisogno di leggere Wikipedia per sapere che il metano emette meno particolato del gasolio, perché praticamente non emette particolato e basta; e questo lo so da quando ancora Wikipedia non esisteva. Emette anche meno CO2, e lo so sempre dalla stessa epoca.

    Ripeto, ma forse non ci capiamo: non ho mai detto che sia meglio andarsi a comprare un furgone Euro 0 a gasolio di 30 anni fa e farci l'impianto a metano e che così facendo inquineresti meno di un Euro 6, non l'ho detto anche perché non lo so nemmeno quale inquina meno.
    Al liminte, non mi interessa saperlo, perché quello che è importante dal mio punto di vista è che quel furgone, che sarebbe stato comunque in strada (e non era certo Euro 0, avrà avuto una decina d'anni) di sicuro se va a gasolio + metano inquina meno di quello che comunque avrebbe fatto. Non capisco dove sia il problema a dire questo, dove sia l'idiozia ingegneristica.

    Prendiamo i dati di ziopalm: sono 15% di inquinanti in meno che quel mezzo avrebbe comunque emesso, non è molto ma è qualcosa; e se poi parliamo di 65% di inquinanti in meno che quel mezzo avrebbe comunque emesso, è già nettamente meno della metà.

    Chi ha l'Euro 6 inquina ancora meno? Possibilissimo, ma anche chi ha il FAP emette polveri sottili e il punto è che non c'è mai niente che sia trascurabile nell'economia dei grandi numeri. Se ogni italiano ti desse un euro avresti in tasca 60 milioni di euro.
    Il mio gasolio Euro 6 emette poche polveri, ma qui siamo milioni ad emettere poche polveri, e nel mondo intero siamo miliardi. Io ho il FAP da quando avevo l'Euro 4 (e allora non era obbligatorio, ma era un optional che veniva sui 1000 euro) e già all'epoca sapevo che non risolveva un bel niente su larga scala, eppure l'ho preso lo stesso con l'idea che quel minimo che si può concretamente fare, andrebbe fatto sempre.


     
    A flavr e ziopalm piace questo messaggio.
  2. 92 minuti di applausi...

    qualche statistica: 5mil italiani in povertà assoluta, 18milioni a rischio povertà, 45% degli italiani che dichiara 15mila euro l'anno di reddito ... hai voglia a svecchiare con gli italiani "classe media" messi così...
     
    A ziopalm piace questo elemento.
  3. Qualche dato (che però andrebbe verificato), disponibile qui :

    – riduzione dei costi di percorrenza fino al 25-30% (a seconda del mezzo)
    – maggiore autonomia (fino al 20%-30%)
    abbattimento delle emissioni inquinanti (-15% di CO2, più che dimezzato il valore di PM10)
    – possibilità di circolare liberamente in molti centri cittadini e in caso di blocco del traffico
    – riduzione della rumorosità del mezzo

    Non è la panacea di tutti i mali, ma almeno qualcosina si migliora.
     
    A mcrs969, flapane, ziopalm e 1 altro utente piace questo messaggio.
  4. Provo a rispondere:
    a) un veicolo euro 0 ha quasi 30 anni, le sue emissioni saranno pessime per una serie di motivi indipendenti dal tipo di carburante utilizzato. Spendere energie, denaro, tempo per trasformarlo anziché rottamarlo e acquistarne uno nuovo non ha senso
    b) il metano a temperatura ambiente è un gas; per stoccarlo in un mezzo di trasporto ci vogliono ingombranti, pesanti e pericolose bombole, con autonomie limitate e tempi di rifornimento lunghi. Meglio trasformare i riscaldamenti a metano, e lasciare i mezzi di trasporto a carburanti liquidi. Invece noi facciano la guerra alle auto e ignoriamo che i riscaldamenti e gasolio, legna o pellet inquinano molto di più in termini di PM, non avendo alcun filtro
    c) vero che ognuno deve fare la sua parte, ma occorre usare il buon senso e il senso della misura. Le emissioni di PM dovute alle auto sono una piccola percentuale di quelle complessive, di queste quelle.delle auto euro 6 lo 0,0***
    d) con i moderni filtri antiparticolato le emissioni di PM sono minori di quelle emesse dal consumo di pneumatici e freni
    e) la convenienza è dettata solo dalle accise, ovvero dalla politica, per la natura andare a gas sarebbe molto più costoso e oneroso che andare a gasolio
     
    A rickrd, BacktoAlfa, Misano210 e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  5. se le cifre che ho letto sono veritiere trasformare un diesel in bi-fuel costerebbe 2500 euro
    quale auto compri con qll cifra? una che inquina più o meno come qll che si rottama..
    il perchè si spendono 2500 euro per qst modifica e non 25000 per un'auto nuova è scritto su qualsiasi quotidiano...
    sulla carta si può fare tutto ma poi bisogna fare i conti con la realtà
     
  6. Conservi una auto usurata che solo per l'olio che brucia o per l'assenza del kat inquina come 1.000 euro 6.
    Va bene, ma allora finiamola di rompere le scatole ai diesel euro 4 e iniziamo a fare le persone adulte che ragionano con la propria testa.
     
  7. Be dai una Euro4 la compri tranquillamente... sia Diesel (con FAP/DPF) che Benzina.

    Secondo me è una soluzione che ha poco senso per le auto, non fosse altro per il prezzo.... puo' invece avere un senso per i mezzi da lavoro che consumano vagonate di gasolio e macinano molti km (camion, furgoni, ecc...) e sostituirli ha un costo rilevante. In questo caso oltre al minor inquinamento c'è una concreta speranza di recuperare l'investimento con il minor prezzo del GPL.
     
  8. io ho una euro4
    con 2500 euro ci compro un'altra euro4.. "butto" 2500 euro per ritrovarmi cmq con divieti di circolazione....
    io ragiono con la mia testa tenendo conto che in italia chi ha una euro4 a scendere non può permettersi altro...
    sarebbe più da adulti considerare la situazione generale e non solo il proprio portafoglio
     
  9. Lo so, anche io avevo la 159 poco tempo fa, mai avuti problemi di blocco del traffico, ma perchè per mia fortuna non sono solito a usare l'auto nelle grandi città (abito in provincia). Ma so che in alcuni rari casi hanno bloccato anche gli Euro4 diesel (a Torino). Al di la delle disponibilità, spendere 2500 euro per un auto che ne vale forse meno e che anche con il minor costo del gpl non recupererai mai, la trovo comunque una spesa azzardata. Se uno deve proprio usare l'auto in città allora piuttosto è meglio prendersi un benzina. Con un benzina euro4 non hai problemi fino alla sua "morte naturale".

    Poi comunque mi devono spiegare perchè un "ibrida" Euro0+GPL puo' circolare durante i blocchi e una euro4 con dpf no.... non sono al corrente delle norme ma mi sembra una cosa assurda in quanto la euro4 con dpf inquinerà comunque molto, ma molto meno dell'ibrida.
     
  10. Ma il driver deve essere la qualità dell'aria, il nostro senso di responsabilità verso la qualità dell'aria, non i blocchi alla circolazione che impongono persone ignoranti che poi neppure fanno rispettare.
    Intanto dovrebbero arrestare chi rimuove i dispositivi antinquinamento, per iniziare.
     
    A flavr piace questo elemento.
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Cambio motore Aree tecniche e informative 10 Gennaio 2019
MOTORE IN 5a BLOCCATO A 5000 RPM Aree tecniche e informative 15 Dicembre 2018
Peso del motore 939a000 3.2 jts alfa romeo 159? Aree tecniche e informative 24 Novembre 2018