Un'altra batteria che se ne va...

Mmmhh la mia va per i 6 anni… ero indeciso se sostituirla anticipatamente per prevenire rotture di balls e spie varie.
Ormai è tardi, gli ultimi giorni di dicembre andrò in montagna qualche giorno, speriamo che il freddo non le dia il colpo di grazia
Magari prima di partire la metto sotto carica una notte visto che ultimamente lo start & stop non va
Se hai un tester puoi misurarla. Quando la metti in carica, se si carica in fretta non è un buon segnale
 
Il parametro più utile è la tensione misurabile alla batteria quando gira il motorino di avviamento.
Vanno molto di moda dei misuratori di tensione applicabili alla batteria e che trasmettono il bluetooh allo smartphone.
Poi esiste il vecchio sistema di provare dodici avviamenti a freddo in sequenza, se la batteria arriva alla dodicesima vuol dire che gode di ottima salute.
Se hai gli ammortizzatori a controllo elettronico la centralina dedicata comincia a lamentarsi anche al secondo o terzo avviamento se la batteria non è perfetta.
Un consiglio estemporaneo, se vuoi dare una mano alla tua batteria stacca per un paio di giorni il connettore sul ibs che trovi sul polo negativo, quando lo ricolleghi avrà una fase di assestamento, ma nel periodo in cui è stato scollegato l'alternatore ha caricato la batteria senza applicare alcuna intelligenza, solo con la forza bruta.
 
Il parametro più utile è la tensione misurabile alla batteria quando gira il motorino di avviamento.
Vanno molto di moda dei misuratori di tensione applicabili alla batteria e che trasmettono il bluetooh allo smartphone.
Poi esiste il vecchio sistema di provare dodici avviamenti a freddo in sequenza, se la batteria arriva alla dodicesima vuol dire che gode di ottima salute.
Se hai gli ammortizzatori a controllo elettronico la centralina dedicata comincia a lamentarsi anche al secondo o terzo avviamento se la batteria non è perfetta.
Un consiglio estemporaneo, se vuoi dare una mano alla tua batteria stacca per un paio di giorni il connettore sul ibs che trovi sul polo negativo, quando lo ricolleghi avrà una fase di assestamento, ma nel periodo in cui è stato scollegato l'alternatore ha caricato la batteria senza applicare alcuna intelligenza, solo con la forza bruta.
Basta usare un tester per vedere se la batteria è in salute e un caricabatterie al posto di staccare l’ibs
 
Basta usare un tester per vedere se la batteria è in salute e un caricabatterie al posto di staccare l’ibs
Per ricaricare con il caricabatterie devi collegarti ai morsetti della batteria e staccare il cablaggio di massa, altrimenti l'ibs tiene conto del flusso in ingresso alla batteria e comincia subito a risparmiare molto sulla ricarica fino a riportare la carica massima della batteria a quella che ritiene essere l'80% della carica possibile in base alle misurazioni che ha già effettuato.
Se invece scolleghi l'ibs e ricarichi la batteria con alternatore o caricabatteria, prima di capirci qualcosa l'ibs al riavvio ha bisogno di una fase di assestamento in cui effettua le misure in fase di scarica della batteria e spesso si ottengono risultati migliori perchè le misurazioni sono almeno aggiornate sulle condizioni attuali della batteria.
Poi se si potesse fare definitivamente a meno dell'ibs sarebbe più salutare per la batteria.
 
  • Like
Reactions: VURT
Il parametro più utile è la tensione misurabile alla batteria quando gira il motorino di avviamento.
Vanno molto di moda dei misuratori di tensione applicabili alla batteria e che trasmettono il bluetooh allo smartphone.
Poi esiste il vecchio sistema di provare dodici avviamenti a freddo in sequenza, se la batteria arriva alla dodicesima vuol dire che gode di ottima salute.
Se hai gli ammortizzatori a controllo elettronico la centralina dedicata comincia a lamentarsi anche al secondo o terzo avviamento se la batteria non è perfetta.
Un consiglio estemporaneo, se vuoi dare una mano alla tua batteria stacca per un paio di giorni il connettore sul ibs che trovi sul polo negativo, quando lo ricolleghi avrà una fase di assestamento, ma nel periodo in cui è stato scollegato l'alternatore ha caricato la batteria senza applicare alcuna intelligenza, solo con la forza bruta.
Sui 12 avviamenti consecutivi, non mi esprimo...(anche se indubbiamente efficienti)
Concordo pienamente su lo staccare il connettore dell'IBS, ogni tanto, sopratutto se si è soliti fare lunghi percorsi (soprattutto pianeggianti) ad andatura costante, come autostrada o strade ad alto scorrimento.
 
  • Like
Reactions: gigivicenza
Io non ho trovato giovamento a staccare l’ibs (in realtà si scollega solo la lettura di corrente, la lettura di tensione rimane).
Tengo quasi sempre attivo il monitor dei parametri tramite obd2 sullo smartphone. Nella settimana in cui ho scollegato il connettore dell’ibs la centralina si è posta costantemente in simulazione di un livello di carica del 69%, quindi con tensione di ricarica massima di 14.2V. Se avessi lasciato l’ibs collegato invece, avendo una percentuale di carica maggiore del 70%, avrebbe caricato a 14,2V solo in accelerazione, mentre in rilascio sarebbe andato oltre i 14,8V.
Quindi personalmente preferisco tenere tutto collegato.
 
Grazie dei consigli. Magari se riesco passo uno di questi giorni in officina e vedo se hanno lo strumento che misura la salute della batteria. Purtroppo al tagliando di qualche gg da mi sono dimenticato di due cose: chiedere se riescono a vedere lo stato della cp4 e verificare la batteria
 
Per ricaricare con il caricabatterie devi collegarti ai morsetti della batteria e staccare il cablaggio di massa, altrimenti l'ibs tiene conto del flusso in ingresso alla batteria e comincia subito a risparmiare molto sulla ricarica fino a riportare la carica massima della batteria a quella che ritiene essere l'80% della carica possibile in base alle misurazioni che ha già effettuato.
Se invece scolleghi l'ibs e ricarichi la batteria con alternatore o caricabatteria, prima di capirci qualcosa l'ibs al riavvio ha bisogno di una fase di assestamento in cui effettua le misure in fase di scarica della batteria e spesso si ottengono risultati migliori perchè le misurazioni sono almeno aggiornate sulle condizioni attuali della batteria.
Poi se si potesse fare definitivamente a meno dell'ibs sarebbe più salutare per la batteria.
A macchina spenta l’ibs ha sempre il controllo sulla batteria? Non credo sia così. Io ricarico periodicamente la batteria con caricatore, collegandolo sui morsetti e senza staccare nulla e la batteria si carica al 100% sempre
 
Portati dietro una mattonella di emergenza tipi questi
 

Allegati

  • 1C16BB1B-B0EA-4834-8662-BBD95906D12A.png
    1C16BB1B-B0EA-4834-8662-BBD95906D12A.png
    58.9 KB · Visualizzazioni: 28
Pubblicità - Continua a leggere sotto
A macchina spenta l’ibs ha sempre il controllo sulla batteria? Non credo sia così.
Si, l’ibs è sempre connesso. Ad auto spenta conteggia correttamente la scarica della batteria sul consumo in standby (mi è stato molto utile per valutare l’assorbimento della dashcam in modalità sentinella).
Anche quando si stacca il connettore lui continua a misurare, solo che non ha più la LIN per comunicarlo all’auto. Quando riattacchi il connettore si riallinea.
 
  • Like
Reactions: Luigi ANCORA e VURT