Iscrizione ASI

Discussione in 'ASI' iniziata da ippotappero33, 2 Gennaio 2008.

  1. Cari Alfisti buon pomeriggio,
    in questi giorni la mia 33 compie 18 anni di vita,
    dopo aver rivisitato tutta la parte meccanica mi volevo accingere
    al rifacimento degli interni e degli esterni ma mi è venuto un dubbio:
    se io faccio modifiche estetiche e di allestimento interno potrò, al compimento della giusta età, iscriverla all'ASI?
    Ovvero, per poterla iscrivere deve essere tutta originale?
    Ne sapete qualcosa?

    :decoccio:
     
  2. Sto caricando...


  3. Ciao,
    faccio parte anche di un club di auto storiche federato all'ASI ed il mio compito è proprio quello di controllare le auto dei soci del club prima di inviare le domande direttamente all'ASI.

    Le auto devono avere 20 anni di millesimo e quindi per esempio se la tua 33 è del dicembre 1989 la puoi comunque iscrivere anche a gennaio del 2009.

    Esistono 2 tipi di iscrizioni dei veicoli all'ASI , qui di seguito riporto ciò che è scritto dal regolamento ASI e riportato anche sul sito dell'ASI stessa ( ASIFED - Automotoclub Storico Italiano) :

    Attestato di storicità
    Documento che consente di ottenere il trattamento previsto dagli art. 60 del Codice della Strada e 215 del suo regolamento, l'esenzione dal pagamento della tassa di possesso si sensi dell'art. 5 del DL 30/12/82 convertito in Legge 28/2/83 n. 53 e successive modifiche, nonché il particolare trattamento assicurativo (se richiesto dalle Compagnie di Assicurazioni) e per le pratiche di sdoganamento.Viene rilasciato anche ad probationem ai sensi dell'art. 63 commi 2 e 3 della Legge 342/2000 a tutti i veicoli costruiti da oltre venti anni purchè dotati di:
    • carrozzeria e/o telaistica conforme all'originale;
    • motore del tipo montato in origine dal costruttore o compatibile;
    • interni/selleria decorosi.
    Anche se è sempre preferibile l'originalità , per l'attestato di storicità è sufficiente che gli interni siano appunto decorosi ed al limite possono anche essere rifatti o di una serie successiva.
    La verifica dell'auto viene fatta dal Tecnico del Club al quale si appartiene e si devono fare 4 foto da allegare alla domanda( 3/4 anteriore-Num.telaio punzonato-vano motore-interni)

    foto Iscrizione ASI - 1 Qui era presente un link corrotto ed è stato eliminato.Certificato d'identità
    Documento di riconoscimento dell'autoveicolo, indicante la sua datazione e classificazione secondo il Regolamento Tecnico FIVA. Consente la partecipazione alle manifestazioni iscritte nel calendario nazionale ASI e il rilascio della Carta d'Identità FIVA, nonché il particolare trattamento assicurativo. Viene rilasciato a tutti gli autoveicoli costruiti da oltre venti anni.
    Il Certificato d'Identità consiste in un documento contenente la fotografia, i dati identificativi dell'autoveicolo, la classificazione, la descrizione delle eventuali difformità riscontrate e, se necessario, la storia dell'autoveicolo. Concederà altresì in uso una TARGA corrispondente al documento.

    Per questo certificato invece che è anche accompagato dalla targhetta ASI in ottone , la macchina deve essere VERAMENTE come originale e quindi se gli interni sono rifatti bisogna aver utilizzato la stessa stoffa dello stesso materiale e colore dell'originale . La macchina poi viene controllata da una commissione dell'ASI ed i quali componenti vengono da tutta Italia e sono esperti di marca o dello specifico modello.

    La macchina insomma deve essere il più originale e decente possibile.

    Spero di essere stato utile.

    Ciao
     
    A SilverShadow piace questo elemento.
  4. Ti ringrazio, sei stato molto esaustivo, ti voglio a questo punto chiedere anche questo:
    quanto influisce l'impianto GPL? Bisognerà disistallarlo?
    Grazie
     
  5. Per l'attestato di storicità va bene , per il certificato di identità l'impianto a gas o metano deve essere storicizzato e cioè fatto in periodo d'uso o quando la macchina era quasi nuova .

    In allegato pdf ti metto la pagina della rivista ufficiale dell'ASI (La Manovella) de mese di sett.2007 dove c'è un chiarimento proprio in merito agli impianti.

    Molte auto infatti con appena 20 anni hanno l'impianto oppure molti comprano un'auto ventennale per pochi soldi , ci mettono l'impianto a gas e poi per avere le agevolazioni sul bollo e assicurazione chiedono l'iscrizione all'ASI come veicolo storico.

    L'asi così ha fatto chiarezza una volta per tutte.

    Ciao
     

    Files Allegati:

  6. molto interessante... anche la mia 33 e' in ottime condizioni e si trova molto vicina ai 20 anni...

    spero di non andar incontro a problemi per aver montato l'impianto di aria condizionata (proveniente comunque da un'altra 33 della serie sucessiva... fatta eccezione del vano motore, dove chiaramente compare il compressore, e di due bocchette aggiuntive all'interno per migliorare l'efficienza, il veicolo e' assolutamente originale...

    pensate mi possano fare storie?
     
  7. Non ci saranno problemi , il condizionatore è visto come un'accessiorio ( se originale è pure meglio ) .

    Ciao
     
  8. Scusate l'intromissione, per quanto riguarda ricambi non più in commercio es. dischi freni, sospenzioni ecc... come ci si deve comportare?
    Per quanto riguarda la carrozzeria, la vernice è originale non scolorita e non sbiadita ci sono solo purtroppo alcune sportellate senza ammaccatureche in foto nemmeno si notano è necessario riverniciare tutto.
    Ciao e grazie.
     
  9. i ricambi che hai elencato si trovano eccome!!
     
  10. Invece io non riesco a trovare le guarnizioni delle quattro porte e del portellone.
    qualcuno mi saprebbe indirizzare?
    Grazie
     
  11. a quelle ci ho rinunciato quando mi han detto il prezzo....:eek: